Bimbo di 8 anni ucciso dalla madre perché a suo dire gay, assolti gli assistenti sociali

Possibile che gli assistenti sociali non si accorsero delle spaventose torture inflitte al bimbo da parte della madre?

Bimbo di 8 anni ucciso dalla madre perché a suo dire gay, assolti gli assistenti sociali - Gabriel Fernandez - Gay.it
Pictures: KTLA
2 min. di lettura

Una giuria ha stabilito che le assistenti sociali Stefanie Rodriguez, 34 anni, e Patricia Clement, 69 anni, non dovranno più affrontare accuse di abuso sui minori in riferimento all’uccisione di Gabriel Fernandez, avvenuta nel 2013. Anche i supervisori Kevin Bom, 40 anni, e Gregory Merritt, 64 anni, sono stati assolti da qualsiasi illecito, secondo quanto riferito da Metro.

Tutti e quattro gli assistenti sociali erano stati accusati di abusi su minori e falsificazione di registri pubblici, avendo affermato che il loro lavoro consisteva nel tenere il piccolo Gabriel al sicuro, nonostante i crescenti abusi da parte della mamma. Possibile che gli assistenti sociali non si accorsero delle torture inflitte al bimbo? A detta dei giurati gli assistenti sociali non possono essere incolpati della morte del bambino. Gabriel Fernandez arrivò in ospedale il 22 maggio 2013, dopo essere stato trovato incosciente a casa di sua madre a Palmdale, in California. Morì due giori dopo.

La madre di Gabriel, Pearl Fernandez, 35 anni, è stata condannata all’ergastolo senza condizionale nel 2018 e il suo ragazzo, Isauro Aguirre, è stato accusato dell’omicidio del piccolo e condannato a morte. Secondo quanto ricostruito, Pearl costrinse suo figlio a mangiare feci di gatto perché convinta della sua omosessualità. Il bimbo venne cosparso con dello spray al pepe e costretto a mangiare il proprio vomito. L’esperta della scena del crimine ha affermato che a casa della donna c’erano così tante macchie di sangue che finì le etichette adesive per contrassegnarle tutte. I test forensi hanno trovato il sangue del bimbo su oggetti sparsi in tutta la casa, tra cui una mazza da baseball, una mazza di legno e fili del computer. Rivolgendosi ai giurati durante il processo a Fernandez e ad Aguirre, nel giugno 2018, il procuratore Jonathan Hatami dichiarò: Per otto mesi consecutivi, quel bambino è stato abusato, picchiato e torturato più severamente di molti prigionieri di guerra“. Dopo che Gabriel era nato, nel 2005, era stato mandato a vivere con altri parenti, per poi essere recuperato da sua madre e dal suo fidanzato.

Non è chiaro se l’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Los Angeles abbia intenzione di presentare ricorso contro la decisione della corte d’appello, proseguendo così il procedimento contro gli assistenti sociali.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
bacibaci 8.1.20 - 14:44

I gay non sono nemici della famiglia, i gay al contrario vogliono crearsi una famiglia o almeno vorrebbero avere rapporti sereni con la propria famiglia di origine. Ad uccidere la famiglia è l'omofobia che causa tragedie come questa, genitori o altri parenti che si accaniscono contro i propri congiunti omosessuali o ritenuti tali, in alcuni casi giungendo ad ucciderli.

Trending

Fedez annuncia apertura canale OnlyFans

Fedez cede a OnlyFans e apre il suo canale: “Mi consigliano di ripulirmi l’immagine e faccio il contrario”

News - Emanuele Corbo 21.6.24
Front Runners Milano Prima Running Community LGBTQIA+ in Italia

Cagliari calcio e i suoi tifosi premiati da Arcigay Sport: “Italia in Campo contro l’Omobitransfobia 2024”

Corpi - Francesca Di Feo 22.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
Ivan Codrian per @theshamelessfund

Jonathan Bailey lancia l’associazione di beneficenza LGBTQ+ “The Shameless Fund”

Culture - Luca Diana 21.6.24
Carmine Alfano sospeso dall'Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata - Carmine Alfano 2 - Gay.it

Carmine Alfano sospeso dall’Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata

News - Redazione 21.6.24

Continua a leggere

Carolina Morace

Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): “Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile”

News - Federico Boni 13.5.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
verona pride 2024, domenica 16 giugno

Verona Pride 2024: domenica 16 giugno

News - Redazione 23.4.24
"C'è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+", intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno - Torino Pride 2023 - Gay.it

“C’è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+”, intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno

News - Francesca Di Feo 13.6.24
isole-tremiti-lettera-misogina-omofoba

Lettera misogina e omofoba recapitata alla candidata sindaca per le Isole Tremiti: “Non vogliamo un sindaco lesbica”

News - Francesca Di Feo 30.5.24
elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Berrettini, Tovey, Mengoni e Timberlake - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Berrettini, Tovey, Mengoni e Timberlake

News - Redazione 28.3.24
Roma, intesa sulla delibera che punisce le discriminazioni verso le persone LGBT+ con 500 euro di multa - Roma intesa sulla delibera che punisce le discriminazioni verso le persone LGBT con 500 euro di multa - Gay.it

Roma, intesa sulla delibera che punisce le discriminazioni verso le persone LGBT+ con 500 euro di multa

News - Redazione 20.6.24