Gheddafi e i diritti di gay in Libia

Il dittatore lascia il nostro paese senza che nessuno gli abbia ricordato o chiesto spiegazioni sulla situazione dei diritti umani in Libia. Come se la passano gay e lesbiche nel paese di Gheddafi?

Gheddafi e i diritti di gay in Libia - gheddafiBASE - Gay.it
3 min. di lettura

Aggiungere polemiche alla già controversa visita del leader libico Muammar Gheddafi è sterile, se non altro perché ci ha pensato lo stesso Gheddafi a dare materiale sufficiente alla stampaper criticarlo. È giusto però ricordare un paio di dati relativi alla vita di gay e lesbiche nel paese‎, alla più generale accusa di violare i diritti umani nel paese africano.

Gheddafi e i diritti di gay in Libia - gheddafiF1 - Gay.it

Potremmo iniziare dicendo che i rapporti tra persone dello stesso sesso sono proibiti dalla legge. È il codice penale del 1953 a stabilirlo ponendo fuori legge qualsiasi tipo di rapporto sessuale al di fuori del matrimonio. In particolare, l’articolo articolo 407 pone la fornicazione extraconiugale sullo stesso piano dello stupro, dei rapporti con i minori di 14 anni, con la servitù e i malati di mente. L’articolo successivo, il 408, stabilisce nel termine minimo di 10 anni la condanna che può essere comminata. Tanto meno vi è la possibilità per le coppie non sposate, e quindi per le coppie dello stesso sesso, di adottare bambini.

Gheddafi e i diritti di gay in Libia - gheddafiF2 - Gay.it

In Libia non esiste libertà di espressione né di associazione per cui è esclusa qualsiasi possibilità di organizzare manifestazioni come i Gay Pride né è possibile costituire gruppi o associazioni gay in tutto il paese. Nessuna tutela è prevista dalla legge contro le discriminazioni nei rapporti sociali e sul lavoro sulla base del proprio orientamento sessuale.

Omosessualità e transessualità non vengono distinte tra loro ma finiscono nello stesso calderone legale. Una delle conseguenze è la mancata regolamentazione per quel che riguarda la riassegnazione del sesso anagrafico e il cambio del nome sui documenti.

Se dichiararsi omosessuale è di per sé pericoloso (tanto che le guide turistiche specializzate raccomandano di non scambiare effusioni in pubblico e di non tenersi la mano col partner per strada), figurarsi dover fare coming out per entrare nelle forze armate: l’ingresso agli omosessuali nell’esercito è proibito.

Il divieto di entrare nel paese per le persone lgtb non è espressamente previsto. Tuttavia, l’asilo politico per motivi di persecuzione sulla base dell’orientamento sessuale non è consentito. Del resto quale omosessuale chiederebbe asilo politico in Libia per le persecuzioni subite sulla base del proprio orietamento sessuale nel proprio paese?

Gheddafi e i diritti di gay in Libia - gheddafiF3 - Gay.it

Quando il libico Ali Abdussalam Treki divenne presidente di turno dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite – che doveva ancora discutere la risoluzione per la depenalizzazione dell’omosessualità – dichiarò subito che l’omosessualità "non è davvero accettabile". "È una questione molto sensibile, molto delicata. Come musulmano non sono a favore della depenalizzazione. Penso che l’omosessualità non è assolutamente accettata dalla nostra religione, dalla nostra tradizione. L’omosessualità non è accettata dalla maggioranza del mondo. Ci sono alcuni paesi che la permettono, pensando che essa sia è una sorta di argomentazione democratica. Io penso che non lo sia".

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24

Continua a leggere

famiglie arcobaleno vicenza

Figli orfani per decreto, famiglie omogenitoriali e sindaci sfidano la ferocia del Governo Meloni

News - Giuliano Federico 4.9.23
nigeria-100-persone-arrestate-matrimonio-gay

Nigeria, 100 persone arrestate con l’accusa di “coinvolgimento in un matrimonio gay”

News - Francesca Di Feo 29.8.23
austria-risarcimento-omosessuali

Austria, in arrivo gli indennizzi per le vittime della persecuzione degli omosessuali dopo il 1971

News - Francesca Di Feo 15.11.23
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23
africarivista.it

Mauritius, la Corte Suprema ha depenalizzato l’omosessualità

News - Redazione 6.10.23
cgil-tesseramento-alias

Anche CGIL apre al tesseramento alias: “L’accoglienza delle tante diversità non è un qualcosa di facoltativo, ma necessario”

News - Francesca Di Feo 21.1.24
francia-fondo-lgbt-ambasciate

Francia, 2 milioni di euro alle ambasciate per la tutela dei diritti LGBTQIA+ nel mondo

News - Francesca Di Feo 26.9.23
padova-congresso-nazionale-arco-stonewall

Dallo Stonewall Inn a Padova: due ospiti d’eccezione per il terzo Congresso Nazionale ARCO

News - Francesca Di Feo 12.12.23