Video

“Lavender Haze”, Taylor Swift innamorata del modello trans Laith Ashley nel nuovo video

Il bellissimo modello al fianco della popstar. Ripercorriamo la stua storia.

ascolta:
0:00
-
0:00
2 min. di lettura

Nella notte è uscito il nuovo singlo estratto dall’ultimo disco di Taylor Swift, “Midnights”. “Lavender Haze” il titolo del brano, con la stessa cantante che scritto e diretto anche il sognante video ufficiale.

Nella primissima scena vediamo la cantante sdraiata a letto con il proprio partner, mentre un disco suona in sottofondo. Seduta sul letto, una nuvola volteggia sopra la sua testa, per poi lasciare strada ad una strana “foschia” che riempie la camera. Improvvisamente ci ritroviamo con Swift nel suo soggiorno, mentre osserva il suo compagno nei panni di un meteorologo all’interno del televisore, che dal nulla diventa un acquario cosmico, mentre canta “Tutto quello che continuano a chiedermi è se sarò la tua sposa / L’unico tipo di ragazza che vedono è una notte o una moglie.”

Presto la camera si riempie letteralmente di lavanda, per poi vedere Taylor scatenarsi nel ballo e a mollo in una pozza d’acqua viola, con il surreale video che si conclude con Swift dolcemente addormentata su una nuvola lilla fluttuante.

L’uomo del video, il compagno di Taylor è Laith Ashley, 33enne attore, modello, attivista trans* da oltre 300.000 follower Instagram. È il primo video musicale girato da Laith, in passato visto in tv in serie come I Am Cait, Pose e Strut. Ashley ha intrapreso anche la carriera di cantante, con 5 canzoni pubblicate.

Laith è cresciuto in una famiglia dominicana americana ad Harlem, New York. Il primo coming out in famiglia all’età di 17 anni, come omosessuale, senza mai definirsi lesbica. Nel 2013 il secondo coming out, quello definitivo, come uomo transgender. Laith ha iniziato la transizione nel gennaio del 2014. Nove mesi dopo è andato incontro ad una doppia mastectomia e ha adottato il nome Laith (che significa “leone” in arabo) dopo aver ammirato le opere di Laith Hakeem.

Prima di diventare modello Ashley ha studiato psicologia alla Fairfield University nel Connecticut. Successivamente ha lavorato presso il Callen-Lorde Community Health Center, dove ha aiutato i giovani senzatetto LGBT in qualità di assistente sociale. Nel 2015 è diventato modello per puro caso, pubblicando alcune foto di sè sul proprio profilo Instagram. Travolto dagli insulti transfobici, arrivò ad un passo dal cancellare tutto, quando Laverne Cox ha ricondiviso quelle immagini, aiutandolo a decollare.

Laith ha posato per Barneys (fotografato da Bruce Weber), Calvin Klein e Diesel (fotografato da David LaChapelle) diventando il primo uomo transgender ad apparire in una campagna Diesel. È inoltre apparso sulle copertine di British GQ, Vogue France, Out Magazine, Elle UK, Attitude UK, Gay Times, FTM Magazine e Cassius,

In qualità di attivista, Ashley ha lavorato con FLUX, una divisione della AIDS Healthcare Foundation, che si dedica alla sensibilizzazione e al sostegno delle persone trans e di genere non conforme, partecipa ancora oggi attivamente ai Pride d’America e ha prestato il proprio volto a non poche campagne contro l’omotransfobia.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Omar Rudberg, la "salatissima" vacanza social della star di Young Royals - Omar Rudberg 0 - Gay.it

Omar Rudberg, la “salatissima” vacanza social della star di Young Royals

Culture - Redazione 17.7.24
Tale e Quale Show 2024, Carlo Conti svela il cast ufficiale. 11 protagonisti, alcuni molto poco conosciuti - Tale e Quale Show 2024 il cast - Gay.it

Tale e Quale Show 2024, Carlo Conti svela il cast ufficiale. 11 protagonisti, alcuni molto poco conosciuti

Culture - Redazione 18.7.24
B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24
Discorso di Re Carlo terapie di conversione farmaci bloccanti

Gran Bretagna, Re Carlo “Divieto assoluto alle terapie di conversione incluse le persone trans”: il discorso scritto dai Laburisti vincitori alle elezioni

Corpi - Redazione Milano 17.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24

Hai già letto
queste storie?

Lucy Clark nella Storia come prima allenatrice trans del calcio femminile inglese - Lucy Clark - Gay.it

Lucy Clark nella Storia come prima allenatrice trans del calcio femminile inglese

Corpi - Redazione 2.2.24
Kylie Minogue, Bebe Rexha e Tove Lo

Kylie Minogue: il singolo ‘My Oh My’ con Bebe Rexha e Tove Lo è un “usato sicuro”, ma funziona – AUDIO

Musica - Emanuele Corbo 11.7.24
L'Aura Pride month

L’Aura celebra il Pride month e rivela: “Una mia canzone è dedicata alla ragazza di cui ero innamorata”

Musica - Emanuele Corbo 20.6.24
Madonna, il biopic riprende vita insieme a Julia Garner - julia garner madonna - Gay.it

Madonna, il biopic riprende vita insieme a Julia Garner

Cinema - Redazione 4.6.24
Europee 2024, Padova come Milano. Seggi elettorali rispettosi delle identità trans con file unisex - io sono io voto 1024x538 1 - Gay.it

Europee 2024, Padova come Milano. Seggi elettorali rispettosi delle identità trans con file unisex

News - Redazione 6.6.24
Nelly Furtado

Nelly Furtado torna con un nuovo album e ci dona tutto il suo “Corazón”

Musica - Emanuele Corbo 13.7.24
Madonna Rio Best of

Madonna a Rio, i momenti che (forse) ti sei perso del concerto più affollato di sempre

Musica - Emanuele Corbo 6.5.24
We Are the World, l'imperdibile doc Netflix che racconta la notte che ha cambiato il pop - The Greatest Night in Pop A2021 2 4 462 1a 001 - Gay.it

We Are the World, l’imperdibile doc Netflix che racconta la notte che ha cambiato il pop

Cinema - Federico Boni 1.2.24