La Sirenetta, Mahmood “vedere le bambine nere con la sirena di Halle è stato impressionante”

All'ora della pastasciutta, nel telegiornale della una e mezza: sperando che a molti dei bofonchioni razzisti il pranzo sia andato di traverso.

ascolta:
0:00
-
0:00
mahmood la sirenetta sebastian ariel halle bailey
mahmood la sirenetta sebastian ariel halle bailey
3 min. di lettura

Non vi piace la nuova Sirenetta o siete solo razzistə? ci chiedevamo qualche tempo fa.

L’estate 2022 volgeva al suo tramonto settembrino, quando divampò la notizia che Ariel – personaggio protagonista del live-action Disney, in sala dal 24 Maggio, (qui la nostra recensione) – sarebbe stata interpretata da una sconosciuta attrice dalla pelle nera, Halle Bailey.

Apriti cielo e apriti mare! La faccenda incendiò il bofonchiare impotente, stantio, patetico, noioso e tossico dei soliti maschi (ma anche delle solite femmine) piegat* all’idea che qualsiasi rivisitazione di ciò che è stato, significhi abdicare alla cancel culture.

Insomma, se Ariel non è bionda con gli occhi azzurri, ma castana con occhi e pelle neri, significa che qui vogliamo riscrivere la storia, addirittura fare un torto ad Andersen (ignoranti, Andersen è qui, con noi brutti anatroccoli) e tanti saluti alla cara idea di progresso e cambiamento. Non toccate i sepolcri! Bruciateli!

Eppure, era già stato Andersen a dare a questa fiaba un significato potente, quanto velato, tra le peripezie sottomarine, fluttuante nel vitale plancton della fantasia degli scrittori (per sempre nostri salvatori). Perché la Sirenetta siamo noi, la splendida metafora del coming out (leggi).

Ed ecco Mahmood. Il nostro principe gentile, che frequenta per noi i prossimi futuri per restituirceli con quel suo poetico garbo da osservatore-scrittore-autore, è tornato sull’argomento. Planando nel telegiornale della una e mezza, tinelli che profumano di cibi e bevande. E prima di tutto ha detto questa cosa qua:

“È giusto che il sogno che mi ha regalato questo cartone sia regalato nella versione live-action ad altre generazioni”.

La frase di Mahmood è breve e seppellisce tonnellate di stramazzi e invocazioni di cancel culture: amori svegliatevi, qui stiamo cambiando il mondo, che comunque non si è fermato mai un momento.

Ora. Sia chiaro. Mahmood è parte integrante del progetto Disney. Voce di Sebastian (l’amabile granchio), canta “In fondo al mar” eccetera (qui vi avevamo già detto) e dunque – sia altrettanto chiaro – è stato pagato e si sta prodigando per promuovere La Sirenetta da contratto. E ci ha già abbondantemente raccontato quelle cose tanto amate dagli uffici stampa. Quindi cose tipo che la versione cartoon del grande classico Disney tratto da Andersen era il suo film preferito da bambino (spoiler, è vero, è spuntata una foto con il poster nella cameretta di Alessandro seienne), e quindi daje con i bagni al mare tra gli scogli di Orosei con i cugini sardi – in Sardegna tra l’altro sono state girate alcune scene del film, voilà -, e l’audizione suggerita dal suo manager, e ci ha pure detto – ovviamente – che egli da bambino si è sempre rivisto nel granchio Sebastian e via paraculando. E fin qui, ha fatto il suo mestiere. Bene (molto bravo con le pr, bravo bravo).

Poi, senza che per questo fosse pagato, senza che nessun ufficio stampa gliel’avesse chiesto, con quel suo gioviale acume spolverato di nonchalance, al TG1 dell’una e mezza Alessandro regala la perla pescata in fondo all’oceano della propria esperienza. Un guizzo tremulo vibra nei suoi occhi sardo-egizi e la frase, farcita dei suoi cioè, inchioda gli Italiani alle scarpette di fine pastasciutta :

C’è una piccola rivoluzione per me in questo live-action. Cioè io sono andato alla prima a Londra, e vedere tutte queste bambine nere con la sirena di Halle è stato veramente impressionante, il fatto che potessero rivedersi in un personaggio come Ariel”.

Sperando che a molti dei bofonchioni razzisti il pranzo sia andato di traverso, buona visione con La Sirenetta, al cinema dal 24 Maggio.

Per le ultime questioni mahmoodiane (nuovo disco, nuovi lavori, sì ma con calma… e varie spiegazioni sul fatto di non voler scrivere minchiate…) leggete qui.

immagine di copertina: Tg1 delle 13.30 del 23 Maggio 2023 + Photo Credit Disney

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Marcella Bella e l'etichetta di "icona gay". A Belve non sa cosa significhi LGBT: "Lesbiche, gay, travestiti?" (VIDEO) - Marcella Bella a Belve - Gay.it

Marcella Bella e l’etichetta di “icona gay”. A Belve non sa cosa significhi LGBT: “Lesbiche, gay, travestiti?” (VIDEO)

Culture - Redazione 16.4.24
Artur Dainese, Isola dei Famosi 2024

Isola dei Famosi 2024, la storia di Artùr Dainese: “A 16 anni sono venuto in Italia. Mi sentivo solo”

Culture - Luca Diana 16.4.24

Leggere fa bene

X-Men '97, JP Karliak replica alle polemiche su Morph non binario: "Ne vado orgoglioso" - AAQ0100 comp Tk2 v001 r709.126431 C - Gay.it

X-Men ’97, JP Karliak replica alle polemiche su Morph non binario: “Ne vado orgoglioso”

Serie Tv - Redazione 20.2.24
Doctor Who, la nuova stagione con Ncuti Gatwa in arrivo su Disney+ in contemporanea alla BBC. Il trailer italiano - Doctor Who 2 - Gay.it

Doctor Who, la nuova stagione con Ncuti Gatwa in arrivo su Disney+ in contemporanea alla BBC. Il trailer italiano

Serie Tv - Redazione 26.3.24
elon-musk-gina-carano

Licenziata da Disney per le sue battute omobitransfobiche, Elon Musk pagherà la battaglia legale di Gina Carano

News - Francesca Di Feo 15.2.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
Raffa, su Disney+ la strepitosa docuserie dedicata all'iconica Raffaella Carrà - RAFFA DIS 2023 Social 4x5 2989x3736 300DPI RGB - Gay.it

Raffa, su Disney+ la strepitosa docuserie dedicata all’iconica Raffaella Carrà

Serie Tv - Redazione 28.12.23
The Acolyte, inclusione e rappresentazione LGBTQIA+ nella nuova serie Star Wars - The Acolyte 2 - Gay.it

The Acolyte, inclusione e rappresentazione LGBTQIA+ nella nuova serie Star Wars

Serie Tv - Redazione 21.3.24
sassuolo-violenza-polizia-coppia-gay-scalfarotto

Violenza e profilazione razziale su coppia gay, la procura archivia, ma arriva l’interrogazione parlamentare

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Topolino e Minnie costretti a censurare la parola "gay" da uno show Disney ad Orlando.

Topolino e Minnie cancellano la parola “gay” da uno show

News - Redazione Milano 2.1.24