Massimo e Gino sposi, dopo 40 anni d’amore l’unione civile a Giarre

Storici fondatori di Arcigay, Massimo Milani e Gino Campanella si sono uniti civilmente proprio a Giarre, dove 40 anni fa gli innamorati Giorgio e Toni vennero trovati senza vita, mano nella mano.

Massimo e Gino sposi, dopo 40 anni d'amore l'unione civile a Giarre - massimo e gino sposi - Gay.it
2 min. di lettura

40 anni fa, come ricordato questa mattina, sui media nazionali l’Italia scopriva l’omofobia grazie al terribile delitto di Giarre, ancora oggi irrisolto. Poco dopo quel duplice omicidio/suicidio a Palermo nacque il primo storico circolo Arcigay. Tra i fondatori Massimo Milani e Gino Campanella, colonne del movimento LGBT oggi sposi, dopo oltre 40 anni d’amore.

Un’unione civile storica, tanto da meritarsi la diretta streaming sulla pagina FB del Palermo Pride, a quasi 30 anni dalle simboliche nozze che Massimo e Gino nel 1993 tennero a Palermo. 27 anni dopo, finalmente, si sono potuti unire civilmente. Si tratta della prima unione civile mai celebrata a Giarre, luogo scelto tutt’altro che casualmente, nel pieno del dibattito parlamentare sulla legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’alibismo.

Il nostro è un matrimonio inutile e indispensabile – ha spiegato Massimo Milani, attualmente presidente onorario di Arcigay e da 30 anni libero di esplicitare la propria femminilità, come riportato da PalermoFelicissimaÈ inutile, perché nulla ormai ci può separare dopo tanti anni vissuti insieme, neanche la morte, forse. È indispensabile perché per due mesi siamo stati separati e isolati l’uno dall’altro. Due mesi durante i quali Gino lottava tra la vita e la morte. Due mesi che lo hanno visto poi miracolosamente risorgere a nuova vita mi hanno fatto cambiare idea. “Io questo uomo lo devo sposare” mi sono detta. Lo devo sposare per chiudere un cerchio, per vivere una festa rigenerante”. La cerimonia non poteva che essere organizzata in uno dei luoghi simbolo del movimento, tristemente indelebile nell’immaginario della comunità Lgbt+ e a memoria perenne di una morte ingiusta. “Non si tratta soltanto di tenere accesa la memoria di un terribile atto di violenza, ma anche di rendere giustizia ai due ragazzi che forse ci guarderanno dall’alto e troveranno pace e serenità, oggi che un amore tra due persone dello stesso sesso è possibile e vivibile alla luce del sole, anche se non ovunque. Crediamo sia l’occasione per riconciliarsi con Giorgio e Toni per un Paese che ha tentato di occultare e cancellare l’accaduto di quel 31 ottobre scellerato di 40 anni fa e che la riconciliazione possa passare dalla volontà di non trovarsi mai più a raccontare storie come questa”.

Onereremo con il massimo impegno e con cordiale accoglienza la richiesta di celebrazione dell’unione civile ricevuta – ha dichiarato Angelo D’Anna, sindaco di Giarre – Sarà l’occasione per fare il punto sull’importantissimo delicato tema legato alla conquista di diritti civili e all’evoluzione e al progresso della nostra società, processo ancora in atto e che auspichiamo possa sempre più garantire il pieno rispetto della persona e della dignità che le è sempre dovuta”.

A cerimonia conclusa, Massimo e Gino sono andati al camposanto per omaggiare Antonio Galatola, all’epoca 15enne, e Giorgio Agatino Giammona, 25enne, con il bouquet matrimoniale, annunciando che il sindaco erigerà un monumento dedicato al loro amore all’ingresso del cimitero.

Tre settimane fa Massimo e Gino avevano raccontato la loro storia d’amore su Rai 1, nel corso di Oggi è un altro Giorno. A seguire la lunga intervista. E auguri agli sposi!

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Anonimo 1.11.20 - 20:14

L'analfabetismo funzionale crea mostri come i troll Renzo Loi e Il bianco coniglio (è forse il nuovo nome di Luigi19?). I loro commenti, oltre a grondare una nauseabonda omofobia interiorizzata, sono scritti in maniera talmente sgrammaticata che viene da chiedersi come abbiano potuto superare anche solo le scuole elementari. Non hanno rispetto neanche per i morti, che schifo! Ancora una volta mi chiedo come sia possibile che la redazione di Gay.it non intervenga per rimuovere i commenti omotransfobici e bloccare questi maledetti troll. Su questo sito chiunque può scrivere le peggio cose senza alcun controllo, il far west degli omofobi.

Avatar
Alberto Sallesi 1.11.20 - 11:01

auguri vivissimi

Avatar
Il bianco coniglio 1.11.20 - 9:46

Apprezzo io gesto “simbolico” politico del matrimonio in un momento così delicato .... Una statua alle vittime dell omofobia o un monumento all vittimismo da omofobia?

Trending

L'artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché "a scuola diventerebbe gay" (VIDEO) - Bryce Mitchell - Gay.it

L’artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché “a scuola diventerebbe gay” (VIDEO)

Corpi - Redazione 24.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24
10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy - ecnv mommy - Gay.it

10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy

Cinema - Federico Boni 24.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24

Leggere fa bene

Unione Europea Diritti Transgender

L’Unione Europea verso il riconoscimento del cambio di genere in tutti gli Stati membri

News - Francesca Di Feo 7.5.24
FOTO: LUKE GILFORD

Kim Petras risponde ai commenti sessisti e transfobici: “Siete la piaga del pianeta”

Musica - Redazione Milano 26.2.24
Roccella e Meloni: "Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana" - Giorgia Meloni e Eugenia Roccella - Gay.it

Roccella e Meloni: “Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana”

News - Redazione 20.5.24
meloni orban

Italia al 25° posto su 27 in Europa sui diritti. Peggio di noi solo Ungheria e Polonia. Il report sui singoli voti all’Europarlamento

News - Federico Boni 15.4.24
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23
aborto-antiabortisti-nei-consultori

L’interruzione di gravidanza torna ad essere oggetto di discussione in parlamento: dovevamo svegliarci prima?

Corpi - Francesca Di Feo 19.4.24
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23