Michela Murgia sdogana lo schwa, alcuni quotidiani all’attacco: “Uno sgorbio, oscena acrobazione sessuale”

Michela Murgia inserisce la vocale neutra in due articoli di politica, molti giornalisti in rivolta: "È logica demolitoria".

Michela Murgia
Michela Murgia
2 min. di lettura

Un linguaggio inclusivo è possibile. Se qualche settimana fa aveva destato attenzione un comunicato pubblicato dal comune di Castelfranco Emilia, in provincia di Modena, in cui ricorreva lo schwa a sostituire le desinenze della tradizione grammaticale italiana, da un paio di giorni tocca alla politica. Anzi, all’informazione politica. Pioniera la giornalista Michela Murgia, che in due articoli scritti per la versione online de L’Espresso ha sdoganato espressioni come “nessunə” e “tuttə“, in luogo del maschile generico “nessuno” e “tutti”.

Non un annullamento del genere, ma un superamento dei confini stabiliti, che inizia a percepirsi anche nella lingua italiana più formale, quella che detta e scandisce le regole dello standard. La comparsa dello schwa in atti pubblici o in redazionali su importanti piattaforme di informazione non può di certo passare inosservata, né dai linguisti né dai cittadini o dai lettori, che apprendendone l’uso diretto si interrogano sulla nascente consuetudine comunicativa e decidono se applicarla o meno nel quotidiano.

“Magari sbaglio, ma a memoria mi pare la prima volta che si usa lo schwa in un pezzo di politica (e non in uno che parla di questioni di genere). Brava Michela Murgia e bravi a L’Espresso. Mi spiace non vi siate accorti che la lingua italiana evolve ogni santo giorno”, scrive su Twitter la collega Chiara Baldi, subissata da critiche e messaggi di chi non condivide l’introduzione della vocale neutra, già discussa a livello scientifico e fonetico dalla sociolinguista Vera Gheno.

Michela Murgia introduce lo schwa, Il Fatto Quotidiano tuona: “Sarà italiano, ma fa tanto swahili”

A non apprezzare la legittimizzazione di Michela Murgia dello schwa anche parte della stampa italiana, sia in edicola che online. A partire da Libero, che in prima pagina parla per voce di Massimo Arcangeli di “oscene acrobazie sessuali con l’italiano” e identifica lo schwa come un “sgorbio“, forse perché graficamente rappresentato come una “e” rovesciata. “Sarà pure italiano, ma fa tanto swhaili (ndr, scritto così, non swahili)” il commento di Nanni Delbecchi per Il Fatto Quotidiano, dubbioso sul fatto che l’aggiunta di una nuova desinenza possa rappresentare un passo avanti nel progresso linguistico. E se il Secolo d’Italia tira in ballo la “logica demolitoria” della scrittrice, a un passo dall’iconoclastia di ogni norma di comportamento del maschio italico, Today prende in giro senza troppi filtri la vocale non arrotondata, “inguardabile ad essere sinceri“.

Una vera e propria levata di scudi da parte di intellettuali e critici di ogni parte politica, tutti in difesa della lingua italiana, che quotidianamente accoglie neologismi ed espressioni che con il tempo si collocano in quello che viene definito spesso neostandard, in attesa di essere formato dalle grammatiche. Su cui però nessuno si interroga, si strappa i capelli, scrive lunghi editoriali critici.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 10.6.21 - 10:36

Bene , QaF : allora la pretenziosità ed il fanatismo riservali per te .

Avatar
Anonimo 8.6.21 - 17:55

Ridicolo semmai è il tuo commento, degno dei peggiori conservatori di destra. In quanto gay dovresti comprendere e rispettare l'importanza di un linguaggio inclusivo.

Avatar
Franzc Dereck 8.6.21 - 16:17

Dovrebbe esservi un limite al ridicolo, pretenzioso fanatismo .

Trending

Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
"C'è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+", intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno - Torino Pride 2023 - Gay.it

“C’è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+”, intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno

News - Francesca Di Feo 13.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri - specchio specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri

Corpi - Redazione 14.6.24

Continua a leggere

Leo Varadkar, il primo storico premier gay d'Irlanda si è dimesso: "Ragioni politiche e personali" - Scaled Image 100 - Gay.it

Leo Varadkar, il primo storico premier gay d’Irlanda si è dimesso: “Ragioni politiche e personali”

News - Redazione 21.3.24
Roberto Vannacci: "Avances da uomini in discoteca, senza saperlo ho corteggiato una donna trans" ( VIDEO) - Roberto Vannacci - Gay.it

Roberto Vannacci: “Avances da uomini in discoteca, senza saperlo ho corteggiato una donna trans” ( VIDEO)

News - Redazione 13.3.24
Salvini a Belve: "Sui gay io e Vannacci abbiamo idee diverse. Non posso dare lezioni di morale a nessuno" (VIDEO) - Salvini a Belve - Gay.it

Salvini a Belve: “Sui gay io e Vannacci abbiamo idee diverse. Non posso dare lezioni di morale a nessuno” (VIDEO)

News - Redazione 3.4.24
Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

2023, l’anno nero per i diritti LGBTQIA+ negli Stati Uniti d’America

News - Redazione 27.12.23
Via all'iter per il riconoscimento della Carriera Alias al personale dipendente di Roma Capitale - Carriera Alias - Gay.it

Via all’iter per il riconoscimento della Carriera Alias al personale dipendente di Roma Capitale

News - Redazione 24.4.24
Careggi Transgender Triptorelina affermazione di genere Gasparri

Triptorelina, la malafede ideologica del governo italiano che fa propaganda sulla vita delle persone: anticipati i risultati dell’ispezione al Careggi di Firenze, ma qualcosa non quadra

Corpi - Francesca Di Feo 8.4.24
Carolina Morace

Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): “Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile”

News - Federico Boni 13.5.24
sassuolo-violenza-polizia-coppia-gay-scalfarotto

Violenza e profilazione razziale su coppia gay, la procura archivia, ma arriva l’interrogazione parlamentare

News - Francesca Di Feo 1.3.24