Migliaia di persone nelle piazze a sostegno del DDL Zan

Durissimi Alessandro Zan e Monica Cirinnà: "strumentalizzano vergognosamente l’emergenza sanitaria".

Migliaia di persone nelle piazze a sostegno del DDL Zan - ddl zan - Gay.it
2 min. di lettura

Oltre 60 città d’Italia sono scese in piazza, quest’oggi, per chiedere a gran voce al parlamento una legge contro l’omotransfobia e la misoginia. “Finalmente la settimana prossima la legge continuerà in Aula alla Camera il suo iter, ed è davvero importante che in questi giorni la società civile faccia sentire forte la sua voce”, ha scritto sui social Alessandro Zan, deputato Pd, per poi denunciare quanto richiesto dalle opposizioni (Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia), ovvero il rinvio del ritorno del DDL a Montecitorio causa Covid-19. Peccato siano le stesse opposizioni che continuano a dire di no al voto a distanza. Peccato che gli unici lavori a dover slittare dovrebbero essere quelli relativi al DDL Zan. “È semplicemente vergognoso speculare su una situazione drammatica per fermare una legge di civiltà”, ha concluso Zan, seguito a ruota dalla senatrice Pd Monica Cirinnà, che ha accusato i firmatari di simile richiesta di “strumentalizzare vergognosamente l’emergenza sanitaria. Un motivo in più per essere in tante e tanti in piazza”.

“Non c’è più tempo”, ha proseguito la madre delle unioni civili all’italana. “Si tratta di un provvedimento atteso da anni, che potrà restituire riconoscimento e giustizia alle troppe persone che quotidianamente subiscono discriminazioni e violenza per ciò che sono, o per chi amano. È davvero importante che dalle piazze arrivi in Parlamento un vento di civiltà e di coraggio. Troppo spesso le finestre di Montecitorio e Palazzo Madama restano chiuse, quando invece è fondamentale che quelle stanze, quei corridoi e quei saloni vengano invasi dalla domanda di eguaglianza e giustizia che proviene dalle cittadine e dai cittadini. Una domanda chiara, appassionata, forte, e il più possibile unitaria. Ricordo bene l’effetto che fecero, in Senato, le 100 piazze di Svegliati, Italia, il 23 gennaio 2016. Se non ci fossero state, mi sarei sentita più sola, e con me tante e tanti colleghi che stavano lottando quotidianamente per ottenere la legge sulle unioni civili. Per impegni personali non potrò essere in piazza, oggi. Ma lo sapete: il mio cuore batterà all’unisono con tutte e tutti coloro che decideranno di esserci, nonostante tutto, con responsabilità e rispettando le prescrizioni sanitarie, in condizioni di piena sicurezza. La democrazia vive di questo. E noi rappresentanti abbiamo bisogno di voi e della vostra presenza per percorrere con forza e sicurezza la strada che conduce a un’Italia più giusta e più civile. Un’Italia dei diritti”.

Migliaia di persone nelle piazze a sostegno del DDL Zan - Schermata 2020 10 17 alle 18.18.44 1 - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24

Hai già letto
queste storie?

telefono Insulti froci checche scarti omofobia roma gay help line

“Fr*ci di m*rda, scarto della società”: a Roma insulti a coppia gay dopo la disdetta di una prenotazione

News - Redazione Milano 19.10.23
vittorio menozzi gay iti mirko brunetti grande fratello

Grande Fratello, omofobia su Vittorio Menozzi, le battute di Mirko e Marco

Culture - Francesca Di Feo 1.12.23
burkina-faso-lgbt-africa

Africa, in Burkina Faso il filorusso Traorè vieta le trasmissioni LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 28.8.23
Marius Madalin Musat e Jonathan Bazzi

Jonathan Bazzi “Cos’ha Milano di inclusivo e anticlassista?”, aggredito in Porta Venezia con il suo compagno Marius Madalin Musat

News - Redazione Milano 4.1.24
torino-casarcobaleno-aggressione

Torino, tre minorenni fanno irruzione nella sede di CasArcobaleno urlando insulti omobitransfobici durante una proiezione cinematografica

News - Francesca Di Feo 9.10.23
arcobaleno rainbow

Treviso, marmista licenziato perché gay fa causa all’azienda

News - Francesca Di Feo 29.11.23
Pavel Lobkov

Mosca, giornalista mostra segni di aggressione “Così picchiano un fr**io”

News - Redazione Milano 2.1.24
Palermo aggressione omobitransfobica

Palermo, aggressione omobitransfobica, anche da parte di minorenni: “Se denunciate vi ammazziamo”

News - Francesca Di Feo 22.1.24