Milano: la Corte d’Appello ordina la trascrizione di un’adozione gay avvenuta negli Usa

La notizia è stata diffusa dall'avvocato Alexander Schuster, che ha seguito il caso dopo che i due genitori adottivi si erano rivolti a Certi Diritti.

Milano: la Corte d’Appello ordina la trascrizione di un’adozione gay avvenuta negli Usa - adozioni - Gay.it
2 min. di lettura

La Corte d’Appello di Milano ha stabilito che il Comune del capoluogo lombardo dovrà trascrivere la sentenza di adozione di un bimbo da parte di due papà (uno italiano naturalizzato statunitense, mentre l’altro è nativo statunitense) avvenuta negli Stati Uniti, a New York.

L’importante notizia è stata diffusa nelle ultime ore dall’avvocato Alexander Schuster, che ha seguito il caso dopo che i due genitori adottivi si erano rivolti all’Associazione Radicale Certi Diritti. Insomma, dopo le importanti sentenze di Firenze del marzo scorso anche Milano si è attivata per il riconoscimento legale delle adozioni avvenute all’estero.

Attraverso il suo sito l’avvocato ha specificato che: “La decisione non solo conferma che in Italia l’adozione piena da parte di due persone dello stesso genere non è contraria all’ordine pubblico ma, in adesione alle tesi dello studio, sconfessa l’approccio del Tribunale dei minorenni di Firenze (decreti 7 marzo 2017), poiché riconosce che questi provvedimenti di adozione sono immediatamente esecutivi in Italia, senza alcun obbligo di previa “verifica” da parte del giudice minorile. La notizia importante è anche che le coppie gay che adottano in un’altra nazione non saranno più obbligate a rivolgersi al giudice per trascrivere l’adozione nel nostro Paese.

La sentenza di Milano inoltre risolve anche la questione della stepchild adoption: lo status di figlio è stato poi deciso che si applica a tutti, anche ai figli adottivi, senza che si parli più di adozione “legittimante”. “Finalmente i giudici riconoscono così che occorre porre fine anche allo stigma delle adozioni in casi particolari (inclusa l’adozione coparentale), con bambini che per il diritto hanno sì un genitore, ma non nonni e fratelli”.

Altro punto importante toccato dalla sentenza riguarda la gestione del tema da parte delle istituzioni. La Corte d’Appello ha infatti stabilito che sindaci e ministero dell’Interno non possono intervenire sulle adozioni: “Dopo Trento anche Milano riconosce che la pubblica amministrazione, lo Stato paternalista non ha diritto di ingerirsi su questioni riguardanti i legami famigliari”.

La trascrizione dell’adozione ha richiesto in tutto quattro anni: “Mio marito ed io eravamo fiduciosi nel buon esito del giudizio” racconta uno dei due papà “perché sapevamo che la mia amata Italia avrebbe presto riconosciuto il diritto di nostro figlio Jesse ad esserne cittadino e che anche in Italia gli sarebbe stato riconosciuto che noi siamo i suoi genitori. La prossima volta che il nostro bambino verrà a trovare il nonno in Italia lo farà col passaporto italiano. Questa ordinanza ci riempie di gioia.

Leonardo Monaco, segretario dell’Associazione Radicale Certi Diritti, ha così commentato l’importante traguardo: “Non c’è modo migliore di festeggiare la stagione dei Pride che con una sentenza grazie alla quale un Comune lombardo è stato obbligato a trascrivere l’adozione congiunta di un minore statunitense registrata da due uomini gay nello stato di New York. L’associazione Radicale Certi Diritti ringrazia il coraggio e la cocciutaggine della coppia di ricorrenti che, rivolgendosi a noi, ha messo a disposizione il proprio vissuto per questo importante passo avanti ed è grata all’avvocato Alexander Schuster per l’instancabile lavoro e la tenacia con cui ha portato avanti le ragioni di questa causa“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Giovanni Di Colere 10.6.17 - 6:58

Finché non ci sarà la legge si andrà avanti a colpi di sentenze. Purtoppo la Corte Costituzionale italiana vetero cattocomunistabigotta ha bocciato l'estensione dei matrimoni alle coppie gay a differenza dei quella americana. Sarebbe stato tutto più semplice. La domanda è se di corte in corte qualcuno riuscisse ad arrivare di nuovo alla Consulta questa volta la sentenza sarebbe a noi favorevole? Ne dubito viste certe sentenze. Una corte che definisce incostituzionale un qualunque sistema maggioritario usato in tutto il mondo è ... fuori dal mondo.

Trending

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24

Hai già letto
queste storie?

San Lazzaro di Savena, la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino: "Non potevo restare indifferente" - San Lazzaro di Savena la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino - Gay.it

San Lazzaro di Savena, la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino: “Non potevo restare indifferente”

News - Federico Boni 14.12.23
Milano Carriera Alias

La carriera alias al Comune di Milano è finalmente realtà, Monica J. Romano “Una vittoria per le persone trans* e non binarie”

News - Giuliano Federico 12.3.24
Meteore Fest, arriva a Roma e a Milano il Festival che vuole ripensare gli ambienti comuni attraverso la scia del pensare queer - plurale framevideoperformance - Gay.it

Meteore Fest, arriva a Roma e a Milano il Festival che vuole ripensare gli ambienti comuni attraverso la scia del pensare queer

Culture - Redazione 20.5.24
Piemonte, l'assessora leghista Caucino vuole escludere le persone LGBTQIA+ dal sistema degli affidi familiari - Chiara Caucino - Gay.it

Piemonte, l’assessora leghista Caucino vuole escludere le persone LGBTQIA+ dal sistema degli affidi familiari

News - Federico Boni 24.1.24
Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti - Carriera Alias - Gay.it

Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti

News - Redazione 27.12.23
Aggressione Ragazzo Gay Milano Piazza Diaz

Milano, ragazzo di 22 anni accoltellato in pieno centro perché gay

News - Redazione Milano 19.5.24
Sul Washington Post la vergognosa persecuzione del Governo Meloni alle famiglie arcobaleno - LItalia di Meloni vista dal Washington Post - Gay.it

Sul Washington Post la vergognosa persecuzione del Governo Meloni alle famiglie arcobaleno

News - Federico Boni 9.2.24
Islam LGBTIAQ musulmani Politecnico Milano

Seminari e incontri islamici anti-LGBTQIA+: bufera sul Politecnico di Milano, ecco cosa è successo

Culture - Francesca Di Feo 11.4.24