Potenza, consigliere di Fratelli d’Italia: “L’omosessualità è contro natura” – il video

Giorgia Meloni continua a sostenere che Fratelli d'Italia NON sarebbe un partito omotransfobico. E allora tutto ciò cosa sarebbe?

Potenza, consigliere di Fratelli d’Italia: "L'omosessualità è contro natura" - il video - Potenza consigliere di Fratelli dItalia - Gay.it
2 min. di lettura

https://www.instagram.com/p/CFIFS0yq_dd/

A pochi giorni dalla morte di Maria Paola, uccisa dal fratello perchè innamorata di un ragazzo FtoM, l’ultima indecenza omotransfobica all’italiana arriva da Potenza.

Michele Napoli, consigliere Comunale di Fratelli d’Italia, ha infatti vomitato atrocità in aula: “L’omosessualità, diciamolo con chiarezza, così usciamo dagli equivoci, è contro natura perché contraddice la legge naturale della vita, il diritto naturale, che è un diritto sacrosanto”.

Non contento, ha poi sottolineato come “la vita intima deve restare privata”, e come “i gusti omosessuali” non debbano “diventare modelli di riferimento pubblico”. Nella seduta della vergogna era in discussione una mozione contro il ddl Zan, presentata da un’altra consigliera di Fratelli d’Italia, Mary William, e successivamente approvata a maggioranza, con i voti contrari dei consiglieri di centro sinistra Angela Blasi, Bianca Andretta, Pierluigi Smaldone, Angela Fuggetta e Francesco Flore, Francesco Giuzio e Giuseppe Biscaglia (La Basilicata possibile), Marco Falconeri (M5S).

“Meno di 48 ore fa una ragazza di vent’anni è morta di omotransfobia”, ha scritto indignato Alessandro Zan sui social. “Giorgia Meloni ieri si è quindi affrettata a condannare la violenza contro le persone omosessuali, ribadendo che Fratelli d’Italia non è un partito omofobo. Quindi le chiedo: tutto ciò cos’è? Dobbiamo aspettare il suo prossimo tweet di cordoglio dopo l’ennesima violenza mentre gli eletti nelle istituzioni di FdI seminano odio?“.

Pochi giorni fa esponenti di Fratelli d’Italia avevano disinfettato un candidato lgbt dei Verdi in Veneto. Dopo l’omicidio di Maria Paola Giorgia Meloni, senza alcun pudore, ha chiesto un intervento dello Stato per porre fine alla violenza omotransfobica e misogina. La stessa Meloni che ha dichiarato guerra al DDL Zan, presentando pregiudiziali di costituzionalità a scrutinio segreto. La stessa Meloni alla guida di un partito, Fratelli d’Italia, che presenta e approva mozioni contrarie a quella legge, infangando la comunità lgbt con parole e azioni indecenti.

Dura la replica di Antonella Giosa, presidente di Agedo Potenza, come riportato da LaRepubblica: “Già questo basterebbe per essere indignati. Una discussione allucinante e vergognosa. È a dir poco vergognoso che nel 2020 ancora si parli di omosessualità come di qualcosa contro natura, di imposizione dell’omosessualità come stile di vita, così come si continui a sottolineare la non aderenza dell’omosessualità, a loro modo di vedere, ai valori cattolici, senza considerare che sia stato lo stesso Papa Francesco a fare delle aperture storiche alla condizione omosessuale”. “Dovremmo batterci per difendere e riconoscere i diritti degli altri, non remare contro e fomentare odio”.

Durissima anche Monica Cirinnà, senatrice e responsabile del Dipartimento Diritti del Partito Democratico.

Le parole pronunciate ieri in Consiglio comunale a Potenza da Michele Napoli, esponente di Fratelli d’Italia, offendono la dignità di milioni di cittadine e cittadini italiani. Definire l’omosessualità “contro natura”, nel 2020 e in Italia, non è solo aberrante ma anche profondamente irresponsabile: infatti, per motivi ideologici e strumentali, parole come queste alimentano un clima di intolleranza e violenza purtroppo presente nel paese, fonte di innumerevoli episodi di discriminazione, aggressione, fino addirittura all’omicidio. Qualche giorno fa Giorgia Meloni – presidente del partito in cui Michele Napoli milita – commentando la tragica morte di Maria Paola Gaglione a Caivano, ha auspicato un intervento dello Stato contro la violenza omolesbobitransfobica, fingendo peraltro di non sapere che alla Camera dei deputati è in discussione una proposta di legge in materia, il cui iter è ostacolato anche dall’ostruzionismo di Fratelli d’Italia. All’onorevole Meloni dico: se ha davvero a cuore il destino delle persone LGBT+, dia un segnale chiaro e coerente, espellendo Michele Napoli dal partito e dando un contributo serio e costruttivo nella discussione della legge contro l’omolesbobitransfobia e la misoginia.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24

Hai già letto
queste storie?

avvocato-difensore-filippo-turetta-emanuele-compagno

Omofobia, misoginia e victim blaming sui social di Emanuele Compagno, ex avvocato difensore di Filippo Turetta

News - Francesca Di Feo 24.11.23
Islam LGBTIAQ musulmani Politecnico Milano

Seminari e incontri islamici anti-LGBTQIA+: bufera sul Politecnico di Milano, ecco cosa è successo

Culture - Francesca Di Feo 11.4.24
Alghero_Omofobia_condanna

Alghero, frasi omofobiche ignobili e persecuzioni a coppia gay: condannato a un anno e a pagare 20.000 euro

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Sospesa Messico-USA per cori omofobi. E Chilavert attacca Vinicius in lacrime: "Il calcio non è da fr*ci" - Matt Turner e Vinicius - Gay.it

Sospesa Messico-USA per cori omofobi. E Chilavert attacca Vinicius in lacrime: “Il calcio non è da fr*ci”

News - Redazione 27.3.24
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23
I giovani gay e bisessuali fumano e bevono più dei coetanei etero. Tutta colpa dell’omobitransfobia - I giovani gay e bisessuali fumano piu dei loro coetanei etero. Tutta colpa dellomobitransfobia - Gay.it

I giovani gay e bisessuali fumano e bevono più dei coetanei etero. Tutta colpa dell’omobitransfobia

News - Federico Boni 6.11.23
arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24