Il primo matrimonio gay, celebrato da Kusama nel ‘68 a New York

Yayoi Kusama mise in scena quello che dichiarò essere "il primo matrimonio omosessuale mai realizzato negli Stati Uniti".

ascolta:
0:00
-
0:00
Il primo matrimonio gay, celebrato da Kusama nel ‘68 a New York - kusama marriage 2 - Gay.it
Yayoi Kusama, 1968 (pinterest)
4 min. di lettura

Prima che, nel 2015, la Corte Suprema degli Stati Uniti legalizzasse i matrimoni omosessuali in America.

Prima che, nel 1970, James McConnell e Richard Baker presentassero domanda per sposarsi ufficialmente in Minnesota, aprendo una battaglia legale per il riconoscimento dei matrimoni omosessuali che sarebbe durata decenni.

Prima ancora che le rivolte di Stonewall del 1969 dessero inizio al movimento di liberazione omosessuale a New York, e in tutto il mondo.

Il primo matrimonio omosessuale del Novecento avvenne prima di tutto questo. E fu l’artista giapponese Yayoi Kusama a celebrarlo. La “Sacerdotessa dei Pois” celebrò il matrimonio nella sua “Chiesa dell’Auto-distruzione”, in un appartamento in affitto a Lower Manhattan, a New York.

Il primo matrimonio gay, celebrato da Kusama nel ‘68 a New York - kusama marriage 2 - Gay.it
Yayoi Kusama, 1968

Yayoi Kusama nasce nel 1929 a Matsumoto, una cittadina nel cuore delle alpi giapponesi. Cresciuta tra i campi dei vivai gestiti da suo padre – nonché affetta da disordini ossessivo-compulsivi – Kusama coltiva la passione per l’arte come forma terapeutica. Appena le è possibile, si mette a dipingere, nonostante sua madre disapprovi e glielo impedisca.

Nel 1957, all’età di 27 anni, Kusama riesce a trasferirsi a New York City, per dare spazio alla sua natura artistica. “Guardando giù dal più grande grattacielo del mondo, ho sentito che mi trovavo alla soglia di tutte le ambizioni mondane, dove veramente tutto è possibile”, racconta Kusama nella sua autobiografia.

Kusama vive New York nel pieno della rivoluzione hippie americana. Cartoline della leva bruciate per contestare la guerra in Vietnam. Le rivolte dei giovani contro la cultura della meccanizzazione e della computerizzazione. La voglia di portare allo scoperto quelle che, fino ad allora, erano considerate attività sessuali ‘anormali’, come omosessualità, lesbismo, sadismo, masochimo. È questo il clima che si respira nella New York del ’68.

Ma Kusama non si limita a vivere quel clima. Lo influenza direttamente. “I beatnik, gli hippy, i gay e le lesbiche e il risveglio dell’amore libero non erano scollegati con la mia arte, e i miei audaci happenings ricevettero un sostegno enorme dai giovani”, racconta Kusama. “La loro richiesta di un ritorno dell’umanità aveva molto in comune con i temi del mio lavoro”.

Dei suoi happenings (ovvero le opere d’arte viventi, realizzate dai movimenti e dalle azioni dell’artista o degli altri partecipanti e spettatori all’evento) se ne parla in tutta la città.

Il primo matrimonio gay, celebrato da Kusama nel ‘68 a New York - kusama marriage moma - Gay.it
Yayoi Kusama, The Anatomic Explosion, Wall Street, New York, 1968 (moma)

Nel febbraio del 1968, viene arrestata dalla polizia per averne organizzato uno di fronte ad una chiesa nel quartiere di Wall Street. L’evento s’intitolava “The Body Paint Festival” e consisteva in danzatori nudi che dipingevano pois sui loro corpi inneggiando alla fine della guerra. 

Nell’estate dello stesso anno, organizza eventi simili di fronte alla Statua della Libertà (“il vero simbolo di libertà è la nudità”), a Central Park vicino alla statua di Alice nel Paese delle Meraviglie (“come Alice – che è passata attraverso lo specchio – anch’io, Kusama, ho aperto le porte ad un mondo di fantasia e libertà”) e ancora davanti allo Borsa di Wall Street (“La Borsa è una frode! La Borsa non significa niente per i lavoratori. Le azioni sono un sacco di stronzate capitaliste.”).

Scrive anche una lettera all’allora presidente Richard Nixon offrendosi di fare sesso con lui in cambio della fine della guerra in Vietnam (“non puoi fermare la violenza usando la violenza”).

Ma è lunedì 25 novembre del 1968, alle ore 20, che Kusama mette in scena quello che dichiara essere “il primo matrimonio omosessuale mai realizzato negli Stati Uniti”.

Il primo matrimonio gay, celebrato da Kusama nel ‘68 a New York - kusama marriage 1 - Gay.it
Homosexual Wedding, Yayoi Kusama, 1968, New York (Yayoi Kusama Studio Inc.. © Yayoi Kusama)

Kusama disegna i costumi per l’occasione e rilascia un comunicato stampa dell’evento che recita: “Sia lo sposo che la sposa indosseranno un fantastico abito da sposa ‘da orgia’, progettato per due invece che per uno. I vestiti dovrebbero unire le persone, non separarle.” 

E per spiegare le ragioni che l’hanno spinta a celebrarlo dice: “Lo scopo di questo matrimonio è di portare allo scoperto ciò che è stato finora nascosto. L’amore ora può essere libero, ma per renderlo completamente libero, deve essere liberato da tutte le frustrazioni sessuali imposte dalla società. L’omosessualità è una normale reazione fisica e psicologica, che non va né esaltata né decantata. È la reazione anormale di molte persone nei confronti dell’omosessualità che rende l’omosessualità anormale”.

Il primo matrimonio gay, celebrato da Kusama nel ‘68 a New York - kusama marriage 5 - Gay.it
Yayoi Kusama (wikipedia)

Oggi Kusama ha 92 anni ed è l’artista donna vivente più quotata al mondo.

Se – come si dice di recente – “la prima volta fu rivolta”, fu anche una rivolta artistica, all’avanguardia, dove la libertà sessuale e arte si incontravano per dare voce alle nuove generazioni che chiedevano cambiamenti radicali della società.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Sarah Toscano, Amici 23

Sarah Toscano vince Amici 23: è lei la popstar del futuro

Culture - Luca Diana 19.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
Giornata omobitransfobia Girogia Meloni

Giornata contro l’omobitransfobia, le parole di Meloni e il post propaganda di Atreju

News - Giuliano Federico 17.5.24

Leggere fa bene

Omosessuali e Omocausto cancellati dal Ministero dell'Istruzione per la Giornata della Memoria - omocausto circolare ministero istruzione giornata memoria - Gay.it

Omosessuali e Omocausto cancellati dal Ministero dell’Istruzione per la Giornata della Memoria

News - Francesca Di Feo 25.1.24
polonia-riconoscimento-coppie-omosessuali-cedu

Polonia, negare il riconoscimento alle coppie omosessuali viola la Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo

News - Francesca Di Feo 14.12.23
Elly Schlein Fabrizio Marrazzo

Cos’è il referendum sul Matrimonio Egualitario e perché la vittoria di Todde in Sardegna potrebbe essere rilevante

News - Lorenzo Ottanelli 27.2.24
grecia-chiesa-ortodossa-scomunica-matrimonio-egualitario

Grecia, la Chiesa Ortodossa minaccia di scomunicare i parlamentari che hanno votato per il matrimonio egualitario

News - Francesca Di Feo 8.3.24
Thailandia , la Camera approva legge sul matrimonio egualitario - Thailandia - Gay.it

Thailandia , la Camera approva legge sul matrimonio egualitario

News - Redazione 27.3.24
Napoleone era bisessuale? - Rupert Everett 2 - Gay.it

Napoleone era bisessuale?

News - Redazione 24.11.23
Nepal, finalmente riconosciuto il primo storico matrimonio tra due donne - Dipti Shrestha 33 anni e Suprita Gurung - Gay.it

Nepal, finalmente riconosciuto il primo storico matrimonio tra due donne

News - Redazione 15.2.24
Carolina Morace Movimento 5 Stelle Elezioni Europee

Carolina Morace candidata alle Europee con il M5S parla di matrimonio egualitario e calciatori gay

News - Redazione Milano 30.4.24