Iran: 30 giovani gay arrestati e torturati dalla polizia

di

Raid in una festa privata da parte della polizia iraniana e scatta il pestaggio omofobo.

CONDIVIDI
16 Condivisioni Facebook 16 Twitter Google WhatsApp
15652 1

Ancora notizie sconvolgenti dal mondo: 30 uomini accusati di essere omosessuali sono stati arrestati e torturati dalla polizia nella provincia di Esfahan, in Iran. A denunciare l’accaduto l’IRQR (Iranian Railroad for Queer Refugees).

Uno squadrone di agenti avrebbe fatto irruzione in una festa privata, arrestando una trentina di uomini di età compresa tra i 16 e i 30 anni. Portati a forza presso la prigione Dastgerd di Esfahanm, alcuni di questi sono riusciti a scappare, raccontando quanto avvenuto. Tra i 30 prigionieri, rivelano le fonti, anche alcuni eterosessuali. Dopo pochi giorni tutte le famiglie sono state informate dell’arresto dei propri figli, sbattuti in galera perché ‘sodomiti’.

Un procuratore speciale è stato assegnato ai loro caso, con l’accusa di sodomia, di aver bevuto alcolici e preso droghe psichedeliche. È stato riferito che i prigionieri saranno inviati al Dipartimento di Giustizia di Esfahan per l’esame anale, in modo da fornire alla Corte prove della loro omosessualità. Questo sfortunato evento ha creato il caos tra la comunità LGBT di Esfahan, poiché i prigionieri sono stati costretti a scrivere i nomi completi di tutti i loro amici e conoscenti LGBT. L’IRQR è profondamente preoccupato per questa situazione, poiché l’Iran ha una storia ben documentata nella persecuzione degli omosessuali“.

Volker Beck, attivista per i diritti umani nonché deputato tedesco, ha dichiarato al The Jerusalem Post che “la persecuzione e la politica di annientamento contro gli omosessuali rendono il regime iraniano un nemico dei diritti umani: un tale paese non può essere considerato partner nella nostra comunità di valori“.

In Iran l’omosessualità è un crimine, punibile con la prigionia, la punizione corporale o l’esecuzione. Dopo l’omocausto ceceno, ancora orrore omofobo dal mondo.

Leggi   Fabrizio Marrazzo, nuove minacce omofobe: 'froc*o morto'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...