Ragazza trans* aggredita a Napoli: l’aggressore si difende su TikTok e gli utenti gli danno ragione

Il figlio di un boss della camorra aggredisce una ragazza transgender e poi si giustifica su TikTok. Il pubblico dà ragione a lui.

ascolta:
0:00
-
0:00
ragazza-transgender-picchiata-tiktok-sta-con-aggressore
2 min. di lettura

Nell’era dei social, le arringhe difensive non si fanno più nei tribunali, ma su TikTok. Ed è il metodo che ha scelto di utilizzare il figlio di un boss della camorra, accusato mercoledì scorso di aggressione ai danni di una ragazza transgender.

Paolo – nome di fantasia – ha pubblicato proprio ieri un video in cui ammette la violenza. Avrebbe dato un calcio alla ragazza per costringerla a scendere dalla sua automobile, prima di lasciarla a piedi – lontana da casa e ferita.

Una confessione bella e buona, che però non ha avuto l’effetto che ci aspettiamo sul pubblico. Molti commenti infatti si schierano dalla parte di Paolo – che per le persone per bene non dovrebbe essere altro che un criminale transfobico.

La sezione Fasce Deboli della Procura di Napoli ha già aperto un fascicolo sulla vicenda, mentre vittima e carnefice rimangono anonimi, più che altro per tutelare gli interessi della persona offesa.

Eppure, invece di chiedere scusa, Paolo ha scelto l’arroganza: in una diretta durata quasi due ore, il figlio del boss ha ricostruito la vicenda dal suo punto di vista – ascoltato con attenzione dalle quasi cinquemila persone connesse.

Nella notte tra il 13 e il 14 gennaio, Paolo e la vittima si erano conosciuti tramite amici in comune, e poi appartati per scambiarsi effusioni. Qui, il criminale avrebbe scoperto che la ragazza di cui si era infatuato era transgender, rimanendone stupito e poi arrabbiandosi con lei, come se la sua identità fosse una colpa.

Da qui, la violenza ingiustificata del ragazzo, che l’avrebbe dapprima insultata e le avrebbe intimato di allontanarsi. Al rifiuto della vittima, semplicemente spostatasi sull’altro lato dell’automobile, sarebbe poi partito il calcio per allontanarla.

Da qui, la corsa disperata della vittima nelle prime ore del 14 gennaio: avrebbe suonato diversi citofoni per chiedere aiuto. Qualcuno le presta soccorso, e la ragazza racconta di essere stata picchiata e poi abbandonata in mezzo alla strada.

Dopo pochi minuti, l’arrivo della polizia e dell’ambulanza. La vittima viene portata in ospedale, e vengono riscontrate contusioni alla mammella sinistra e alla rachide lombo sacrale. La prognosi è di 15 giorni. Un po’ troppo per un semplice calcio?

Eppure, TikTok sceglie di credere al ragazzo: parole di incoraggiamento, commenti sdegnati nei confronti della vittima, mentre Paolo dà la sua versione distorta dell’accaduto. Sui social è facile traviare i fatti, e nessuno si domanda se non ci sia qualcosa da aggiungere alla storia raccontata da Paolo.

E tuttavia non c’è da stupirsi, guardando il pubblico che lo segue su TikTok: commenti omofobi, transfobici, luoghi comuni si sprecano. E il ragazzo – inizialmente intenzionato a smentire il suo coinvolgimento – finisce per confessare e farsi bello davanti alla platea che lo ascolta.

Nel video, il ragazzo prende in giro la vittima, mostrando anche la sua foto e rivelando il suo nome, dicendo di essere stato sedotto e provocato.

“Io solo un calcio le ho dato” spiega ridacchiando. “Questa mi ha ucciso mentalmente. E che dovevo fare, portarla pure a casa?”.

Ammette qualsiasi cosa, il piccolo boss, ma smentisce l’ipotesi di un’eventuale relazione sentimentale con la ragazza. Giammai, lui è uno di “sani principi”. Per lui stare con una persona transgender è equiparabile ad essere un pentito.

Due cose che secondo la mentalità omertosa di questa fascia di popolazione – tra cui troviamo purtroppo anche giovanissimi – sono gravissime. La violenza, invece, è qualcosa di cui andare fieri?

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay - cover insulti - Gay.it

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay

News - Redazione 28.5.24
Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria - Karla Sofia Gascon 1 - Gay.it

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria

Cinema - Redazione 27.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24

Hai già letto
queste storie?

The People's Joker (2024)

Joker transgender è reale! Guarda il trailer della rivoluzionaria parodia di Vera Drew, VIDEO

Cinema - Redazione Milano 7.3.24
star-t-trans-visibility-night-torino (5)

Star.T, le stelle della visibilità trans* illuminano il Cinema Massimo di Torino alla Trans Visibility Night

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Hunter Schafer - ruoli trans

Hunter Schafer non vuole recitare soltanto come donna trans e ha ragione

Cinema - Mandalina Di Biase 4.4.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
Photo: Rogelio V. Solis

ll Parlamento inglese accoglie il primo panel per la tutela dellə bambinə trans*

News - Redazione Milano 7.2.24
uomini-transgender-gravidanza

Uomini transgender e gravidanza, perché parlare di rischi? Parola al dottor Converti, presidente di Amigay

News - Francesca Di Feo 24.1.24
Messico, il presidente Obrador definisce "un uomo vestito da donna" la deputata trans Salma Luevano - Andres Manuel Lopez Obrador - Gay.it

Messico, il presidente Obrador definisce “un uomo vestito da donna” la deputata trans Salma Luevano

News - Redazione 10.1.24
Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Il regista trans Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Gay.it

Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit

Cinema - Redazione 10.1.24