Il Regno Unito chiude l’unica clinica di supporto rivolta a bambini e adolescenti transgender

La chiusura della clinica Travistock potrebbe non essere una notizia del tutto negativa.

ascolta:
0:00
-
0:00
clinica-regno-unito-persone-transgender
2 min. di lettura

L’unica clinica britannica dedicata al supporto e al riconoscimento dell’identità di genere per i bambini e adolescenti transgender chiuderà presto i battenti. L’annuncio è arrivato giovedì, direttamente dal Servizio Sanitario Nazionale Britannico. Ma la notizia potrebbe risultare più positiva di quanto sembra.

Verso un servizio più efficiente per bambini e adolescenti transgender

La fondazione Tavistock and Portman ha infatti ricevuto l’ordine di cessare le attività del “Gender Identity Developement Service” a favore di due nuovi hub regionali che saranno operativi dall’inizio del 2023.

La chiusura è imputabile alle diverse lamentele ricevute dal centro negli anni, riguardanti le lunghissime liste d’attesa e la mancanza di un protocollo standard per l’analisi, la diagnosi e il trattamento di bambini e adolescenti nel loro percorso di transizione.

Il contratto con GIDS verrà chiuso una volta che tutti i minori assistiti saranno stati assegnati a nuove strutture dedicate” ha rassicurato la Travistock and Portman.

Secondo l’indagine condotta, le liste di attesa per l’accesso ai servizi offerti dalla Travistock era troppo lunga e insostenibile per la struttura: solo tra il 2021/2022, circa 5000 nuove richieste erano state inoltrate, rallentando e diminuendo la qualità dei servizi.

[tweet id=”1552614654437982211″ /]

La clinica si è anche trovata in mezzo a una bufera mediatica derivante dalle diverse denunce in merito all’età minima per l’accesso agli ormoni, con una sentenza finale che ha stabilito il limite ai 16 anni compiuti.

Alla luce dei fatti, un consorzio di medici pediatri ha chiesto a gran voce un’indagine sull’offerta proposta dalla Travistock, che ha evidenziato tutta una serie di mancanze e lacune risolvibili con un approccio istituzionale più su grande scala.

La clinica locale – oggi incredibilmente sotto pressione visto l’aumento delle richieste di presa in carico – cesserà le proprie attività in favore di strutture più centralizzate regionali che riescano ad affrontare la domanda crescente senza le difficoltà riscontrate fino a oggi.

Gli hub regionali disporranno di un team di professionisti più variegato e che potrà incontrare le esigenze di ogni assistitə a 360°, e condurre ricerche più su larga scala al fine di ridefinire e dettagliare maggiormente il protocollo.

È stata una decisione difficile e delicata, che però ci permetterà in futuro di fornire un’offerta più strutturata, di qualità sia dal punto di vista del trattamento psicologico che medico, ai minori che decidono d’intraprendere il percorso di transizione” ha dichiarato il SSN Britannico.

Il Regno Unito verso l’inclusività nel Servizio Sanitario Nazionale

Il Regno Unito non si limiterà a espandere e aumentare la qualità dei propri servizi rivolti alla comunità LGBTQIA+: le nuove politiche si propongono infatti di apportare modifiche sostanziali all’approccio con il quale i professionisti sanitari si rivolgono ai loro assistiti.

Il SSN Britannico incoraggia infatti il linguaggio inclusivo – recentemente anche nei servizi per la maternità, con l’introduzione di termini come “petto” al posto di “seno” (“chest”/”breast”), e “genitore partorente” al posto di “madre” (“birthing parent”/”mother”).

Il nuovo approccio, tuttavia – secondo le dichiarazioni del Servizio Sanitario Britannico – si propone di adottare il linguaggio inclusivo solo nei casi in cui fosse necessario per includere le persone transgender e non binarie, tenendo comunque in piedi la struttura tradizionale rivolta a coloro che preferiscono i termini “donna” e “maternità”.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Il murales queer dedicato a Michela Murgia realizzato da Laika per il progetto "Ricordatemi come vi pare" curato da Pietro Turano di Arcigay

“Ricordatemi come vi pare”, non è ancora completato, e il murales queer dedicato a Michela Murgia fa infuriare la destra

Culture - Redazione Milano 7.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24
Kim Kardashian

Kim Kardashian ha provato lo sperma di salmone (e non è l’unica)

Corpi - Emanuele Corbo 12.7.24

Hai già letto
queste storie?

Triptorelina - immagine di repertorio

Gran Bretagna, stop ai farmaci salva vita bloccanti della pubertà per bambinǝ e adolescenti transgender e gender non conforming

Corpi - Francesca Di Feo 14.3.24
Lucy Clark nella Storia come prima allenatrice trans del calcio femminile inglese - Lucy Clark - Gay.it

Lucy Clark nella Storia come prima allenatrice trans del calcio femminile inglese

Corpi - Redazione 2.2.24
La Sirenetta, si cercano attori e attrici trans per interpretare Eric e Ariel nel nuovo show di Disney World? - La sirenetta - Gay.it

La Sirenetta, si cercano attori e attrici trans per interpretare Eric e Ariel nel nuovo show di Disney World?

Culture - Federico Boni 9.7.24
giovani-transgender-careggi-genitori-lettera-europa

La disperata lettera all’Europa di 259 genitori di adolescenti transgender per fermare l’attacco del Governo Meloni al Careggi di Firenze

News - Francesca Di Feo 9.2.24
A Rimini, domenica 7 aprile, l'evento "Ci vediamo al parco", per celebrare il TDOV - arcigay rimini trans tdov2024 1 - Gay.it

A Rimini, domenica 7 aprile, l’evento “Ci vediamo al parco”, per celebrare il TDOV

News - Gio Arcuri 5.4.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Will & Harper, il doc on the road con Will Ferrell che racconta la transizione della sua amica Harper Steele - Will ill e Harper - Gay.it

Will & Harper, il doc on the road con Will Ferrell che racconta la transizione della sua amica Harper Steele

Cinema - Redazione 22.1.24
Jennifer Garner e Ben Affleck, il coming out del figliə come persona non binaria: "Mi chiamo Fin" - fin affleck ben affleck e jennifer garner - Gay.it

Jennifer Garner e Ben Affleck, il coming out del figliə come persona non binaria: “Mi chiamo Fin”

Culture - Redazione 11.4.24