Romania condannata dalla Corte europea dei diritti dell’uomo: riconosca gli uomini trans

Grave violazione dei diritti delle persone trans in Romania, ora condannata dalla CEDU a risarcire i due uomini.

romania
La Romania deve riconoscere gli FtM.
2 min. di lettura

La Romania ha violato l’articolo 8 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo, che sostiene il “diritto al rispetto della vita privata e familiare”. E per questo, è stata dichiarata colpevole dalla CEDU.

La sentenza arriva dopo il rifiuto delle autorità della Romania di riconoscere due uomini, dopo aver fatto la transizione (ma secondo le leggi rumene, non ancora completata). Ma andiamo con ordine.

La Romania non riconosce gli FtM: la modifica dei dati sarebbe “prematura”

Il caso inizia nel 2013, quando due uomini rumeni, uno 38 e l’altro 44 anni, fanno richiesta per la modifica del sesso e dei loro nomi nei documenti ufficiali. Ma le autorità volevano una “prova che avessero subito un intervento di cambio di genere”, come unica possibilità per procedere alla modifica legale di nomi e sesso all’anagrafe.

Entrambi avevano seguito la prassi, con terapia ormonale e interventi chirurgici, ma per la Romania non bastava. Non era sufficiente aver iniziato la transizione, né presentare i documenti che confermavano una disforia di genere. Ma secondo il tribunale, la modifica legale, ora, sarebbe ancora “prematura”.

Il tribunale ha detto loro che per ottenere la modifica dovevano sottoporsi a un’altra operazione, che però in Romania pochissimi chirurghi vogliono fare senza un’ordine del tribunale.

Operazione forzata e condanna della CEDU

La CEDU, nella sua sentenza, ha spiegato quindi che i due cittadini rumeni:

Hanno dovuto subire l’intervento chirurgico contro il loro miglior giudizio – e quindi rinunciare al pieno esercizio del loro diritto al rispetto della loro integrità fisica – e hanno dovuto rinunciare al riconoscimento della loro identità di genere, che rientrava anche nell’ambito del diritto al rispetto per la vita privata.

Secondo la CEDU, la Romania ha messo i due uomini in una situazione di

Vulnerabilità, ansia e umiliazione”, non rispettando il giusto equilibrio tra l’interesse generale e l’interesse personale delle persone in questione.

Lo stato ora dovrà pagare 7.500 euro ciascuno per disagio emotivo, oltre a 1.153 euro a uno dei due FtM come risarcimento per le operazioni chirurgiche a cui ha dovuto sottoporsi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Pestaggio Roma Coppia Gay - La difesa dei 4 presunti aggressori smentisce l'omofobia "Non sapevamo fossero gay"

Pestaggio coppia gay a Roma, gli aggressori “Non abbiamo usato insulti omofobi”

News - Redazione 22.7.24
Perché amiamo Tom Daley - Tom Daley - Gay.it

Perché amiamo Tom Daley

News - Federico Boni 23.7.24
Claudia Pandolfi Giffoni

Claudia Pandolfi in lacrime a Giffoni per “Il ragazzo dai pantaloni rosa”: “Sento la responsabilità di questo film”

Cinema - Emanuele Corbo 23.7.24
Tommaso Stanzani, primo bacio social all'amato Oreste Gaudio (VIDEO) - Tommaso Stanzani primo bacio social allamato Oreste Gaudio VIDEO - Gay.it

Tommaso Stanzani, primo bacio social all’amato Oreste Gaudio (VIDEO)

Culture - Redazione 24.7.24
Roma Pestaggio Coppia Gay Siti In

“Guarda sti fr*c*” non è omofobia? Sit-in mercoledì 24 e polemiche sul pestaggio alla coppia gay di Roma, dopo che gli indagati respingono l’accusa

News - Redazione 22.7.24
Deadpool & Wolverine, trionfo queer tra risate, allusioni sessuali, celebrazione mutante e un'iconica Madonna - TDW 14349 R - Gay.it

Deadpool & Wolverine, trionfo queer tra risate, allusioni sessuali, celebrazione mutante e un’iconica Madonna

Cinema - Federico Boni 24.7.24

Continua a leggere

Famiglie Arcobaleno, Corte d'Appello di Venezia "congela" i ricorsi di Padova: "Si pronunci la Corte Costituzionale" - Famiglie Arcobaleno - Gay.it

Famiglie Arcobaleno, Corte d’Appello di Venezia “congela” i ricorsi di Padova: “Si pronunci la Corte Costituzionale”

News - Redazione 11.7.24
TRNASgender Next Generation EU

Affermazione di genere, semplificare i percorsi e superare la legge 164 del 1982: cos’è il progetto T.R.A.N.S. – INTERVISTA

Corpi - Francesca Di Feo 10.4.24
Roccella e Meloni: "Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana" - Giorgia Meloni e Eugenia Roccella - Gay.it

Roccella e Meloni: “Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana”

News - Redazione 20.5.24
Buone notizie Italia 2022 Gay.it

Genere non binario sull’atto di nascita, la Corte Costituzionale rimette la questione al Parlamento

News - Francesca Di Feo 23.7.24
Transgender triptorelina

Triptorelina, 35 associazioni trans* ed LGBTQIA+ chiedono di partecipare al tavolo tecnico per la revisione dei protocolli

Corpi - Francesca Di Feo 28.3.24
transgender Harli Marten su Unsplash

Il 97% delle procedure chirurgiche di affermazione di genere riguarda persone cisgender

News - Francesca Di Feo 15.7.24
Unione Europea Diritti Transgender

L’Unione Europea verso il riconoscimento del cambio di genere in tutti gli Stati membri

News - Francesca Di Feo 7.5.24
18-maggio-manifestazione-trans

Contro la violenza istituzionale sui corpi trans*: perché la comunità T scende in piazza il 18 maggio

News - Francesca Di Feo 16.5.24