Russia, Corte Suprema dichiara estremista il movimento LGBT: escalation persecutoria

L'associazione OI: "saremo costretti all'ombra, aumenteranno la discriminazione e la violenza".

ascolta:
0:00
-
0:00
russia lgbt estremisti
russia lgbt estremisti
3 min. di lettura

Per la Russia di Putin il movimento LGBT è classificabile come estremista. Lo ha dichiarato la Corte Suprema della Federazione Russa in una decisione resa pubblica al termine di un’udienza a porte chiuse, durata quattro ore, a cui erano ammessi solo i rappresentanti del ministero della Giustizia, che avevano annunciato il provvedimento già lo scorso 17 Novembre, quando Gay.it aveva dato notizia di una nuova ondata repressiva messa in atto da Putin.

Si tratta di un annuncio generico, che fa riferimento a un non meglio precisato “movimento sociale internazionale Lgbt” che viene dunque definito estremista e quindi considerato pericoloso per la stabilità del paese. Le persone queer russe sono considerate eversive da Putin per ciò che sono, e non perché aderiscano a una particolare associazione o organizzazione o movimento.

Un divieto generico che ha ricevuto le critiche dell’ONU e ha suscitato preoccupazioni tra attivisti e difensori dei diritti umani. Questo perché, data la genericità dell’annuncio, questa notizia potrebbe precedere l’inizio di un’escalation persecutoria verso persone con “orientamenti affettivi non tradizionali”.

Un provvedimento che giunge dopo una lunga sequela di azioni repressive contro la comunità LGBTQIA+ russa.

 

La decisione della Corte Suprema di oggi stabilisce un pericoloso precedente, perché introduce un divieto per un gruppo di persone non in base all’adesione a un’entità politica, ma sulla base di caratteristiche personali.

L’associazione LGBTQIA+ russa OI (Ovd Info qui il canale IG) ha appena scritto sul proprio canale Instagram:

Oggi, la Corte Suprema della Russia ha riconosciuto il “movimento pubblico internazionale LGBT” come “organizzazione estremista”. Finora, l’ordinanza del tribunale non è entrata in vigore, ma fino a questo momento, il conto alla rovescia è letteralmente iniziato. Ora puoi sostenere i nostri attivisti LGBTQ+ svantaggiati e aiutarli a pagare i loro avvocati finché è ancora sicuro.

Una di loro è Sasha Belik. Gestisce il Movimento Negazionisti Consapevoli, che unisce i pacifisti e li aiuta a evitare la coscrizione. Fa anche sostegno alla Fondazione Sphere, che aiuta le persone LGBTQ+. Sasha è stata riconosciuta come agente straniero per le attività dei diritti umani. Ha intenzione di fare ricorso in tribunale e incassa per pagare il lavoro del suo avvocato.

Un altro dei nostri difensori è Mikhail Suetin. È musicista, insegnante e autore di un podcast sulle persone LGBTQ+. Questo podcast è stato bandito da Roskomnadzor. Il primo giorno di mobilitazione, Mikhail si è recato alla protesta, dove è stato trattenuto. Al Ministero degli Interni, oltre al protocollo, hanno cercato di convocarlo in commissione militare e lo hanno minacciato di 15 anni di carcere. Michael è stato multato per aver partecipato all’azione, ora vuole fare ricorso e incassa soldi per pagare un avvocato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ОВД-Инфо (@ovdinfo)

In un post di poche ore fa, appena dopo l’annuncio della decisione della Corte Suprema, Ovd Info aveva scritto:

È difficile dire come sarà il futuro delle persone LGBTQ+ in Russia. Se la causa verrà accettata, le organizzazioni che ci finanziano saranno costrette ad andare nell’ombra, e aumenteranno la discriminazione e la violenza. Le persone transgender si troveranno probabilmente nella situazione più difficile: molt* di loro vivono già senza cure mediche adeguate e in isolamento sociale.

“I pregiudizi omofobi e i valori tradizionali vengono usati oggi in Russia per formare un’ideologia che giustifica la guerra”, afferma Igor Kochetkov, uno dei fondatori della rete LGBT russa. Ma allo stesso tempo promuovendo un’agenda anti-occidentale e conservatrice, i funzionari sostengono che i diritti dei cittadini LGBT in Russia sono presumibilmente protetti.

Gay.it Russia >

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: "Grazie, perché mi ami" (VIDEO) - Sarah Paulson e il dolcissimo post di auguri ad Holland Taylor - Gay.it

Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: “Grazie, perché mi ami” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 17.6.24
Torino Pride 2024, i 150.000 volti della lotta intersezionale: ecco com'è andata - GALLERY - torino pride 2024 17 - Gay.it

Torino Pride 2024, i 150.000 volti della lotta intersezionale: ecco com’è andata – GALLERY

News - Francesca Di Feo 17.6.24
Roma Pride 2024, oltre un milione di persone per una giornata memorabile. Schlein e Gualtieri sul carro riscrivono la Storia - Roma Pride 2024 - Gay.it

Roma Pride 2024, oltre un milione di persone per una giornata memorabile. Schlein e Gualtieri sul carro riscrivono la Storia

News - Federico Boni 16.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Mahmood Ra Ta Ta e marijuana

Mahmood RA TA TA, bimbi senza mamma, una faccia mulatta e la marjuana

Musica - Emanuele Corbo 14.6.24

Leggere fa bene

Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un'aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO) - Da Se Zna Serbia - Gay.it

Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un’aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO)

News - Redazione 8.3.24
lituania-transizione-di-genere

L’Unione Europea chiede alla Lituania regolamenti più definiti per la transizione di genere

News - Francesca Di Feo 19.3.24
Russia, l'app Duolingo sotto indagine per "propaganda LGBTQIA+" - Russia lapp Dualingo - Gay.it

Russia, l’app Duolingo sotto indagine per “propaganda LGBTQIA+”

News - Redazione 13.2.24
russia-manifestazione-all-out-roma

Russia, manifestazione globale di All Out il 16 marzo contro la persecuzione sistematica della comunità LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 13.3.24
russia-putin-comunita-lgbt-bambini

Russia, Putin sulla comunità LGBTQIA+: “Giù le mani dai bambini”

News - Redazione Milano 23.2.24
Yemen, 13 persone condannate ad esecuzione pubblica per "omosessualità" - Indonesia fustigazione gay - Gay.it

Yemen, 13 persone condannate ad esecuzione pubblica per “omosessualità”

News - Redazione 9.2.24
Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi - sit in Russia 8 - Gay.it

Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi

News - Redazione 11.1.24
russia-insegnante-propaganda-lgbtqia

Russia, insegnante si veste da Biancaneve e viene accusato di propaganda LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 28.12.23