Roma 2021, The Eyes of Tammy Faye: Jessica Chastain è una telepredicatrice e icona gay da Oscar

L'incredibile storia di Tammy Faye ha inaugurato la 16esima Festa del Cinema di Roma.

Roma 2021, The Eyes of Tammy Faye: Jessica Chastain è una telepredicatrice e icona gay da Oscar - Jessica Chastain The Eyes of Tammy Faye - Gay.it
2 min. di lettura
Roma 2021, The Eyes of Tammy Faye: Jessica Chastain è una telepredicatrice e icona gay da Oscar - The Eyes of Tammy Faye 2 - Gay.it
Jessica Chastain as “Tammy Faye Bakker” in the film THE EYES OF TAMMY FAYE. Photo Courtesy of Searchlight Pictures. © 2021 20th Century Studios All Rights Reserved

Si può essere telepredicatori in una rete televisiva conservatrice e orgogliosamente omofoba ed essere al tempo stesso icone gay? Sì, se ti chiami Tammy Faye, donna che negli anni ’70 e ’80 ha creato un impero insieme a suo marito Jim Bakker, dando vita alla rete tv cristiana d’America più vista di sempre. La storia di Tammy Faye è ora diventata cinema grazie al più classico dei biopic, diretto da Michael Showalter e film d’apertura alla 16esima Festa del Cinema di Roma.

Negli abiti dell’imparruccata, truccatissima e ingioiellata protagonista una strepitosa Jessica Chastain, in grado di mutare al cospetto di un personaggio tanto celebre e chiacchierato in patria. Questo perché Faye e Bakker, reso perfettamente da Andrew Garfield, precipitarono rovinosamente dopo aver toccato il cielo con un dito, a causa di scandali finanziari e sessuali. L’uomo che le sedeva accanto, il telepredicatore Jim, non era altro che un truffatore nonché un represso omosessuale, subdolo manipolatore in grado di spremere la sua voce, la sua telegenia, il suo buon cuore.

Roma 2021, The Eyes of Tammy Faye: Jessica Chastain è una telepredicatrice e icona gay da Oscar - THE EYES OF TAMMY FAYE 1 - Gay.it

Tammy Faye era infatti orgogliosamente convinta che un vero cattolico non potesse puntare il dito contro nessuno, omosessuali in testa. “Siamo tutti figli di Dio”, rimarcava con sicurezza, provando a combattere la dichiarata omotransfobia che serpeggiava tra i repubblicani e gli ultraconservatori dell’epoca. Alla storia passò una sua diretta televisiva, quando intervistò un ragazzo gay malato di Aids, suscitando clamore dopo aver chiesto ai genitori a casa di accogliere i propri figli, qualunque orientamento sessuale avessero.

Caduta in disgrazia dopo l’arresto del marito, Faye ha continuato a lottare per diritti LGBT fino al giorno della sua morte, con quel volto esageratamente pittato e i look alla Liberace straordinariamente camp a renderla immediatamente riconoscibile. Non solo telepredicatrice ma anche apprezzata cantante, Tammy Faye venne idolatrata per quasi due decenni da milioni di americani, ogni giorno, per i suoi messaggi di amore, compassione e gioia, che facevano a cazzotti con la macchina ultra-cattolica che predicava omofobia a buon mercato.

La penna di Abe Sylvia edulcora la storia criminale che fa da sfondo alla pellicola, così come la regia di Showalter fatica a scostarsi dalla strada del più tradizionale e scontato dei biopic, ma tra ipocrisia cattolica, sociale e politica e moralismi da quattro soldi, Gli Occhi di Tammy Faye si regala una Jessica Chastain memorabile, in grado di umanizzare un personaggio tanto ambiguo, ingenuo e ipnotico persino sotto tonnellate di trucco prostatico.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

pride di modena, terni e alessandria

Come sono andati i Pride di Alessandria, Terni e Modena il 25 maggio – GALLERY

News - Gio Arcuri 28.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Elezioni europee: "Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto", la campagna di Arcigay

Elezioni europee: “Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto”, la campagna di Arcigay

News - Gay.it 28.5.24
Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans - Bingham Cup 2024 a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans 5 - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans

News - Redazione 29.5.24
L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo - indonesia gay protest - Gay.it

L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo

News - Redazione 29.5.24
Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay - cover insulti - Gay.it

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay

News - Redazione 28.5.24

Continua a leggere

Luca Guadagnino adatterà per il Cinema Camere separate di Pier Vittorio Tondelli - Luca Guadagnino adattera per cinema Camere separate di Pier Vittorio Tondelli - Gay.it

Luca Guadagnino adatterà per il Cinema Camere separate di Pier Vittorio Tondelli

Cinema - Redazione 14.3.24
Lorenzo Zurzolo Gay.it

Il 2024 di Lorenzo Zurzolo: da “Diabolik” a “Prisma 2”, e poi “La Storia” di Elsa Morante e “M.” di Scurati

Cinema - Mandalina Di Biase 1.12.23
Plainclothes, Tom Blyth e Russell Tovey innamorati nel film di Carmen Emmi - Plainclothes - Gay.it

Plainclothes, Tom Blyth e Russell Tovey innamorati nel film di Carmen Emmi

Cinema - Redazione 8.3.24
La minaccia di Kristen Stewart: "Non reciterò più fino a quando non mi faranno dirigere questo film" - Kristen Stewart - Gay.it

La minaccia di Kristen Stewart: “Non reciterò più fino a quando non mi faranno dirigere questo film”

Cinema - Federico Boni 30.1.24
Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe - Sessp 16 - Gay.it

Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe

Cinema - Federico Colombo 2.1.24
Rai3 celebra il 17 maggio con la prima tv di Il Signore delle Formiche di Gianni Amelio, film sul "caso Braibanti" - il Signore delle Formiche - Gay.it

Rai3 celebra il 17 maggio con la prima tv di Il Signore delle Formiche di Gianni Amelio, film sul “caso Braibanti”

Cinema - Redazione 17.5.24
Cannes 2024, sarà Palma d'Oro per il musical trans-gangster Emilia Pérez di Jacques Audiard? - Emilia perez poster 1 - Gay.it

Cannes 2024, sarà Palma d’Oro per il musical trans-gangster Emilia Pérez di Jacques Audiard?

Cinema - Federico Boni 21.5.24
Lilly_wachowski_GLAAD_2016

Trash Mountain, Lilly Wachowski torna alla regia con un film queer

Cinema - Redazione 14.2.24