Torino Pride, migliaia di persone in strada. Polemiche sul candidato di centrodestra Damilano

"Torino capitale dei diritti, con orgoglio", ha rivendicato sui social la sindaca uscente Chiara Appendino.

Torino Pride, migliaia di persone in strada. Polemiche sul candidato di centrodestra Damilano - torino pride cover - Gay.it
2 min. di lettura

Il Pride che non si doveva fare per ordine della questura alla fine non solo si è fatto, ma è stato un trionfo. Migliaia di persone sono scese in strada per il Torino Pride 2021, con la sindaca uscente Chiara Appendino in prima fila, dietro lo striscione “Quanti di noi vorrete ancora sulla coscienza?“, slogan della manifestazione che ha chiesto a gran voce l’approvazione del DDL Zan. Ad una settimana dalle amministrative, tutti i candidati hanno partecipato all’evento tranne colui che parte in pole-position, ovvero Paolo Damilano, volto del centrodestra. Su Facebook, al mattino, Damilano aveva scritto: “Nel giorno del Pride voglio ricordare a tutti che Torino è da sempre una città simbolo delle battaglie per i diritti, delle sfide per una società che non lascia indietro nessuno, anzi che dà a ognuno il suo posto nella società“.

Ma in strada non si è fatto vedere. Vladimir Luxuria, madrina della manifestazione, ha sottolineato come Damilano “debba rispondere al suo elettorato: Fratelli d’Italia e Lega hanno sempre parlato malissimo dei Pride. Adesso c’è anche il Popolo della Famiglia. Sicuramente Damilano è una persona che non ha nessun problema sotto il punto dei diritti Lgbt, ma credo che sarebbe stato troppo imbarazzante per lui essere qui“.

Presenti, e polemici con il candidato di centrodestra, la candidata M5S Valentina Sganga (“Più che avere preoccupazioni ritengo surreale questa modalità di partecipazione, per cui si fanno i post su Facebook ma poi non si va in piazza“) e Stefano Lo Russo, candidato sindaco del centrosinistra (“Su certi temi, come i diritti, bisogna metterci la faccia. Essere qui è importante“). Per la notte del Pride Chiara Appendino ha illuminato il Palazzo di Città, sede del municipio di Torino, con i colori della bandiera LGBT+. “Torino capitale dei diritti, con orgoglio“, ha scritto la prima cittadina, da anni sempre in prima fila al Pride cittadino.

Siamo contenti di essere qui oggi. Il Pride è luogo di rivendicazione di diritti, ma anche di gioia e di accoglienza di tutte e tutti. – ha commentato a LaRepubblica Alessandro Battaglia, coordinatore di Torino Pride – Abbiamo ricevuto l’adesione di candidati nel Pd, Sinistra Ecologia, Radicali, 5 Stelle. Non mi risulta che ci sia qualcuno nel centrodestra”.

Nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato questa lunga campagna elettorale torinese grazie a Simone Alliva, con il centrodestra che sogna di espugnare Torino, unica tra le grandi città che potrebbe passare alla corte di Salvini, Meloni e Adinolfi.

La lunghissima Onda Pride 2021, iniziata a giugno dopo lo stop obbligato del 2020 causa Covid, si è così conclusa. Tra 9 mesi, ovviamente, si ricomincia.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Alberto De Pisis

Alberto De Pisis, tra carriera, amori e speranze per il futuro: “Mi piacerebbe diventare papà” – intervista

Culture - Luca Diana 28.2.24
Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
FR*CINEMA

A Roma arriva FR*CINEMA, tra film queer e riappropriazione culturale

Cinema - Redazione Milano 28.2.24
Da sinistra: Douglas Carolo (foto da TikTok), Andrea Bossi (foto SKYtg24) e Michele Caglioni (foto Instagram)

Perché Andrea Bossi sarebbe stato ucciso da Douglas Carolo e Michele Caglioni?

News - Redazione Milano 29.2.24

Hai già letto
queste storie?

Brianza Pride - Monza, 16 Settembre 2023 - foto: IG

L’Onda Pride 2023 non si ferma, come sono andati i Pride di Scafati e Brianza, tra luci e ombre

News - Francesca Di Feo 19.9.23
Abruzzo Pride 2024: a Pescara il 29 giugno - abruzzopride pescara - Gay.it

Abruzzo Pride 2024: a Pescara il 29 giugno

News - Redazione 14.12.23
tdor-2023-torino

TDOR Torino 2023: “Marciamo per noi stessə, per chi non può farlo e per chi non c’è più”

News - Francesca Di Feo 13.11.23
omofobia interiorizzata, stigma invisibile

Torino, condannati a 2 anni e a 16 mesi i genitori che minacciarono il figlio perché gay

News - Redazione 24.1.24
taranto pride 2024, sabato 1 giugno

Taranto Pride 2024: sabato 1° Giugno

News - Redazione 6.2.24
Varese Pride 2024: sabato 22 giugno - varesepride 22giugno 2024 1 1 - Gay.it

Varese Pride 2024: sabato 22 giugno

News - Redazione 28.2.24
brescia pride 2023

“I diritti civili sono apartitici e devono essere garantiti”: il Brescia Pride scalda i motori per sabato 2 settembre – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 1.9.23
Roma Pride 2024 sabato 15 giugno, l'annuncio video: "Sarà memorabile" - roma pride - Gay.it

Roma Pride 2024 sabato 15 giugno, l’annuncio video: “Sarà memorabile”

News - Redazione 7.12.23