15 Paesi d’Europa contro la legge omotransfobica ungherese. L’Italia non c’è

Il Governo Meloni ha deciso di stare al fianco di Orban insieme a Polonia, Romania, Bulgaria, Cipro, Croazia, Estonia, Lettonia, Lituania, Repubblica Ceca e Slovacchia.

ascolta:
0:00
-
0:00
meloni orban
meloni orban
2 min. di lettura

La Commissione europea ha fatto ricorso contro la legge omotransfobica ungherese voluta da Viktor Orban nel 2021. Quindici stati membri hanno aderito al ricorso, mentre il governo Meloni ha deciso di non schierarsi contro l’amico ungherese.

Secondo quanto riportato da LaRepubblica, il governo italiano avrebbe giustificato questa mancata adesione sottolineando la poca fondatezza ‘tecnica’ del ricorso della Commissione, perché l’articolo 2 non sarebbe mai stato usato per giudicare l’incompatibilità di una norma nazionale con i Trattati. Si tratta, fa sapere il Governo Meloni, di un gesto che dal valore esclusivamente politico.

Oltre al Parlamento europeo, contro la legge ungherese e al fianco della Commissione si sono schierati Francia, Germania, Belgio, Lussemburgo, Paesi Bassi, Spagna, Portogallo, Danimarca, Irlanda, Malta, Austria, Finlandia, Svezia, Slovenia e Grecia. L’Italia, unico paese fondatore dell’Ue, non c’è, avendo preferito affiancarsi a Polonia, Romania, Bulgaria, Cipro, Croazia, Estonia, Lettonia, Lituania, Repubblica Ceca e Slovacchia. E pensare che si tratta della più grande procedura sulla violazione dei diritti umani mai portata davanti alla Corte di giustizia dell’Ue.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giorgia Meloni (@giorgiameloni)

Duro il commento di Yuri Guaiana, rappresentante di +Europa: “Mentre ben quindici Stati membri dell’Ue si uniranno al ricorso, l’Italia si schiera con Orbán e una minoranza di stati membri che si battono contro una società europea aperta e inclusiva”. “Con questa scelta il governo Meloni ha modificato la posizione del governo Draghi che aveva aderito alla dichiarazione del 17 maggio 2021 in cui si impegnava a proteggere i diritti fondamentali delle persone Lgbtq+ e alla lettera dei capi di Stato e di governo ai presidenti delle istituzioni europee del 24 giugno 2021”.

In Europa il governo Meloni si schiera con #Orban a difesa della vergognosa legge ungherese contro la comunità LGBTI+. Dopo lo stop alle registrazioni dei figli di famiglie omogenitoriali,un altro passo verso l’omofobia di Stato”, ha aggiunto Riccardo Magi, Segretario di +Europa.

Dura anche Italia Viva, per bocca della deputata Raffaella Paita: “Meloni continua ad isolare l’Italia schierandosi al fianco di Orban invece di contrastare la vergognosa legge anti Lgbtq+ insieme agli altri Paesi Ue, tra cui Francia e Germania. L’Italia non può essere condannata ad una posizione di irrilevanza da questo governo sovranista“.

La legge ungherese, molto simile a quella russa voluta da Vladimir Putin, vieta la “rappresentazione o la promozione” dell’omosessualità. Pur di difenderla dagli attacchi dell’Europa, Orban ha imposto un referendum nel corso dell’ultima elezione nazionale, non raggiungendo il quorum richiesto.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Europee, Francia: il Rassemblement National di Le Pen e Jordan Bardella e i temi LGBTIQ+ - Screenshot 2024 06 10 143141 - Gay.it

Europee, Francia: il Rassemblement National di Le Pen e Jordan Bardella e i temi LGBTIQ+

News - Lorenzo Ottanelli 10.6.24
La mamma di Elodie si è sposata con Francesco Cramer

Elodie (senza Andrea Iannone) incantevole al matrimonio della mamma. La dedica della cantante nel giorno del “sì”

Musica - Emanuele Corbo 10.6.24
Marco Tarquinio, antiabortista e contrario ai diritti LGBT, ce l'ha fatta. Eletto all'Europarlamento grazie al Pd - Marco Tarquinio - Gay.it

Marco Tarquinio, antiabortista e contrario ai diritti LGBT, ce l’ha fatta. Eletto all’Europarlamento grazie al Pd

News - Federico Boni 11.6.24
Prisma 2 Intervista a Ludovico Bessegato qui con Mattia Carrano - Gay.it 02

Prisma 2, intervista al regista Ludovico Bessegato “Non diamo risposte a chi cerca il giudizio”

Serie Tv - Giuliano Federico 8.6.24
Max Emerson e Andrés Camilo diventano genitori, l'annuncio social - Max Emerson e Andres Camilo diventano genitori lannuncio social - Gay.it

Max Emerson e Andrés Camilo diventano genitori, l’annuncio social

Culture - Redazione 11.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24

Hai già letto
queste storie?

legge-omobitransfobia-repubblica-ceca

Repubblica Ceca, modificata la legge sulle unioni civili. Riconosciuta l’esistenza delle famiglie arcobaleno

News - Redazione 30.4.24
grecia-chiesa-ortodossa-scomunica-matrimonio-egualitario

Grecia, la Chiesa Ortodossa minaccia di scomunicare i parlamentari che hanno votato per il matrimonio egualitario

News - Francesca Di Feo 8.3.24
Roberto Vannacci: "Sono andato in un locale gay, una serata tranquilla". La replica di Flavia Fratello è virale (VIDEO) - Vannacci Flavia Fratello - Gay.it

Roberto Vannacci: “Sono andato in un locale gay, una serata tranquilla”. La replica di Flavia Fratello è virale (VIDEO)

Culture - Redazione 7.3.24
Penny Wong, la ministra degli esteri d'Australia ha sposato l'amata Sophie Allouache - Penny Wong la ministra degli esteri dAustralia ha sposato lamata Sophie Allouache - Gay.it

Penny Wong, la ministra degli esteri d’Australia ha sposato l’amata Sophie Allouache

News - Redazione 18.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
meloni orban

L’ascesa delle ultradestre e dei movimenti anti-LGBTQIA+ spiegata in 5 punti fondamentali

News - Francesca Di Feo 29.5.24
meloni orban

Ungheria, Orban sfida l’UE: “Inammissibile l’ingresso dei propagandisti LGBTIA+ nelle nostre scuole” – VIDEO

News - Redazione 22.1.24
Insulti a Carolina Morace dopo l'annuncio della candidatura alle europee: "Pedofila devi stare in carcere" - Carolina Morace - Gay.it

Insulti a Carolina Morace dopo l’annuncio della candidatura alle europee: “Pedofila devi stare in carcere”

News - Redazione 2.5.24