Il Botswana decriminalizza il “sesso gay” in una sentenza storica, la Corte d’Appello: “Quelle leggi hanno esaurito la loro utilità”

La sentenza è del 2019 ma i conservatori hanno provato a rilanciare la Sezione del codice penale risalente all’età coloniale. La decisione della Corte d’Appello è un taglio netto con l’oppressione del passato.

botswana
3 min. di lettura

Mentre il Ghana si preoccupa per una possibile legge anti-LGBT approvata in Parlamento, dal Botswana arriva invece un’enorme vittoria per la comunità LGBTQ+. Fino a due anni fa, il sesso gay era punibile dalla legge e comportava la reclusione fino a sette anni. L’illegalità dei rapporti tra due uomini era sancita dalla Sezione 164 del codice penale del Paese, sezione che nel giugno del 2019 l’Alta Corte del Botswana ha abbattuto.

Botswana sentenza Corte d'Appello Gay.it
Gli attivisti davanti all’Alta Corte del Botswana dopo la vittoria del 2019

Anche se, nonostante la legalizzazione, lo Stato è ben lontano da un riconoscimento dei diritti civili, si è trattato di una conquista non indifferente per le persone queer che, fino a quel momento, sono state schiacciate dallo spettro della prigione.

Le coppie dello stesso sesso, comunque, non venivano ancora riconosciute legalmente, nemmeno nella forma di unioni civili. Il Paese è ancora prettamente conservatore; già il decreto del 2019 rappresenta un provvedimento dai toni moderni che ancora non si era visto.

Non c’è da stupirsi, quindi, se immediatamente dopo la sentenza dell’Alta Corte alcuni conservatori guidati dall’avvocato Abraham M Keetshabe hanno sfidato la sentenza, a distanza di appena un mese. Gli attaccanti ricorsero in appello, proponendo di ristabilire la Sezione 164, parte delle leggi che risalivano all’età coloniale. È seguita un’estenuante battaglia legale durata ben due anni, culminata il 29 novembre con una sentenza altrettanto storica: la Corte d’Appello, presieduta dal giudice Ian Kirby, si è rifiutata di criminalizzare nuovamente il “sesso gay” con un voto unanime dei cinque giudici che la compongono. Nel motivare la decisione, le sue parole annunciano finalmente un taglio netto con il passato: «[Le sezioni del codice penale che vietano le relazioni tra persone dello stesso sesso] hanno esaurito la loro utilità, e servono solo a incentivare gli agenti di polizia a diventare guardoni e intrusi nello spazio privato dei cittadini».

Botswana sentenza Corte d'Appello Gay.it
Gli attivisti del Botswana che da anni lottano per questa battaglia

Immediata è stata la reazione degli attivisti, anche mondiali, che hanno definito la decisione un’enorme vittoria per la comunità LGBTQ+.

«Una grande vittoria per la comunità LGBTQ in Botswana mentre la Corte d’Appello del Paese ha confermato una sentenza del 2018, depenalizzando le relazioni consensuali tra persone dello stesso sesso. Congratulazioni alla comunità LGBTQ, in particolare agli attivisti e a tutti coloro che hanno condotto quesa battaglia»

Queste sono state le parole che il gruppo per i diritti umani Rightify Ghana ha affidato a Twitter subito dopo la notizia della sentenza. A cui ha fatto eco la presidente di LEGABIBO (Lesbians, Gays and Bisexuals of Botswana) Sethunya Mosime: «Questo cambierà per sempre il panorama della democrazia, dei diritti umani e dell’uguaglianza in Botswana. Alla fine lo Stato non avrà nulla a che fare con quello che fanno due adulti consenzienti nella loro privacy».

[tweet id=”1465235240423677952″ /]

La strada verso un pieno riconoscimento dei diritti delle persone queer nel Paese, così come nel resto dell’Africa, è ancora lunga e piena di ostacoli ma, come aveva ben espresso l’allora presidente di LEGABIBO Anna Mmolai-Chalmers dopo la sentenza del 2019, «questa decisione che cambia la vita in modo incredibile, anche se non corregge tutti i torti fatti ai singoli membri della comunità LGBT, è un passo verso il ripristino della nostra dignità di esseri umani».

«Possiamo finalmente iniziare a costruire una società più tollerante. Il vero lavoro inizia ora»

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Lovers 2024, i vincitori. Trionfa la coppia di pensionati in crisi di Les Tortues di David Lambert - OFF Les Tortues Turtles 02 - Gay.it

Lovers 2024, i vincitori. Trionfa la coppia di pensionati in crisi di Les Tortues di David Lambert

Cinema - Redazione 21.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24

Continua a leggere

Copyright @Danimale_sciolto

Cosa significa decriminalizzare il sex work: oltre lo stigma e la violenza istituzionale

Corpi - Redazione Milano 21.12.23
padova-congresso-nazionale-arco-stonewall

Dallo Stonewall Inn a Padova: due ospiti d’eccezione per il terzo Congresso Nazionale ARCO

News - Francesca Di Feo 12.12.23
nigeria-arrestate-76-persone

Nigeria, arrestate 76 persone perché omosessuali a una festa di compleanno

News - Francesca Di Feo 24.10.23
sudafrica-pride-2024

Sudafrica, l’isola felice della comunità LGBTQIA+ africana, celebra il suo 31esimo Pride

News - Francesca Di Feo 6.3.24
elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
egualitario matrimonio gay matrimonio omosessuale

In Italia il 73% delle persone è favorevole al matrimonio egualitario

News - Federico Boni 30.11.23
Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d'ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+ - roma - Gay.it

Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d’ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+

News - Redazione 19.12.23
senegal corpo bruciato presunto gay

Senegal, riesumato e bruciato perché presunto gay e considerato “mezzo uomo e mezzo donna” – VIDEO

News - Giuliano Federico 31.10.23