Ghana, la comunità queer trema: la legge anti-LGBT arriva in Parlamento

La proposta di legge era trapelata durante l’estate, ma ora sembra fare sul serio. Se dovesse essere approvata, le vite delle persone queer nel Paese sarebbe in pericolo più di quanto non lo siano già.

Ghana LGBTQ+
GHANA LGBTQ+ Queer Diritti Lgbt - legge omofoba
3 min. di lettura

Le preoccupazioni della comunità queer in Ghana non fanno che aumentare. Negli ultimi giorni si è tornato a parlare del Promotion of Proper Human Sexual Rights and Ghanaian Family Values Bill 2021, ovvero la proposta di legge anti-LGBT già trapelata lo scorso luglio (ve ne avevamo dato notizia qui). Tra le tante violazioni dei diritti umani, segnaliamo la reclusione fino a dieci anni per chiunque non sia eterosessuale o cis-gender, il divieto dell’uso di giocattoli sessuali, così come la pratica di sesso orale e anale e l’interruzione delle cure mediche per l’iter di transizione. Ebbene, questa assurda proposta potrebbe diventare realtà. Non sono state indicate date precise, ma pare che sia stata ufficialmente calendarizzata in Parlamento.

Per le Nazioni Unite la legge è una “ricetta per la violenza”, mentre c’è chi, dietro l’iter di legge, intravede l’ombra della pressione della lobby del diritto religioso americano. In Ghana attualmente l’omosessualità è punita con tre anni di reclusione e, negli ultimi mesi, da quando a marzo 2021 alcuni parlamentari hanno iniziato a parlarne, i casi di violenza contro le persone queer sono aumentati esponenzialmente. La legge renderebbe illegale per due persone dello stesso sesso anche il solo tenersi per mano in strada, e incoraggerebbe, nemmeno troppo velatamente, le terribili terapie di conversione, del resto molto care alla destra suprematista USA.

Ghana Gay.it
Proteste a favore della comunità queer in Africa a Londra (Foto di Wiktor Szymanowicz / Barcroft Media via Getty Images)

A seguito della notizia che vedrebbe la legge già in discussione in Parlamento, è intervenuto il Presidente del Ghana, Nana Akufo-Addo. Il leader guida il Paese dal gennaio 2017. Notoriamente, Akufo-Addo non è un alleato della comunità. Era stato lui infatti tra i primi a dare voce al risentimento conservatore quando, poco dopo la sua elezione, alcuni movimenti per i diritti LGBTQ+ avevano aperto nuovi uffici nella capitale. Risalgono poi al febbraio 2021 le sue dichiarazioni circa il matrimonio egualitario. «Il matrimonio tra persone dello stesso sesso non verrà mai legalizzato sotto la mia presidenza» recitava il suo laconico intervento. Ora, quando lo spettro della legge minaccia di richiamare sul Ghana l’attenzione internazionale, politica e non solo, le parole di Akufo-Addo si fanno improvvisamente più pacate. Parlando alla radio ha affermato: «Mi auguro che il dibattito sia di per sé civile e che riconosceremo la necessità di essere tolleranti l’uno con l’altro quando ci sono opinioni opposte». Sebbene il vero pensiero del Presidente sia facilmente immaginabile, le sue parole nascondono una mirata operazione politica per raffreddare gli animi quando proclama che «sarà un merito della democrazia ghaniana se la questione verrà gestita nel modo corretto».

Ghana Gay.it
Nana Akufo-Addo – Presidente del Ghana dal 2017 – La sua posizione è fortemente ambigua.

Diciamo che il vero modo corretto sarebbe archiviare questa legge, che non andrebbe nemmeno pensata, tantomeno discussa in un parlamento. L’ingresso della proposta nella discussione parlamentare è soltanto motivo di preoccupazione, poiché, a quel punto, l’approvazione è più che probabile. La legge ha del resto già raccolto l’approvazione di molti capi regionali, leader religiosi e dello stesso speaker del Parlamento, che in passato aveva definito la comunità queer una pandemia. I gruppi di attivisti intanto richiedono l’intervento delle Nazioni Unite: la comunità LGBTQ+ ghanese si sente in pericolo, ripetono a gran voce. La calendarizzazione del progetto di legge, seppur ormai scontata, ad oggi non è stata ancora fissata. Si spera che la discussione politica riesca a fermare il progetto di legge prima che entri in parlamento

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 27.10.21 - 17:27

Una considerazione . le organizzazioni religiose cristiane detengono la stragrande maggioranza delle cd cliniche della conversione . Cominciando a perdere i guadagni in un occidente più attento ai diritti umani , ecco che cercano di continuare a sfruttare e colonizzare in questo modo l'Africa.

Trending

Chi è Noah Williams, il tuffatore con OnlyFans che affiancherà Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024 - Chi e Noah Williams il tuffatore che affianchera Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024 - Gay.it

Chi è Noah Williams, il tuffatore con OnlyFans che affiancherà Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024

Corpi - Redazione 19.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
Lewis Hamilton elogia Ralf Schumacher per il coming out: "Un messaggio di libertà, che tutti possano fare lo stesso" - Lewis Hamilton elogia Ralf Schumacher per il coming out - Gay.it

Lewis Hamilton elogia Ralf Schumacher per il coming out: “Un messaggio di libertà, che tutti possano fare lo stesso”

News - Redazione 19.7.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24
Maria De Filippi e Amadeus, Festival di Sanremo

“Festival di Sanremo” cercasi: su Canale 5 arriva “Amici-Verissimo”, sul Nove “Suzuki Music Party”

Culture - Luca Diana 18.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

francia-proteste-trans

Francia, oltre 10.000 persone in piazza contro il disegno di legge che vieterebbe le terapie affermative per l* minori trans

News - Francesca Di Feo 7.5.24
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24
g7-diritti-lgbt

G7 nell’Italia dell’estrema destra, spariti i diritti LGBTQIA+ che a Hiroshima nel 2023 erano in agenda

News - Francesca Di Feo 14.6.24
Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: "Mi hanno chiamato r*cchiò" - omofobia - Gay.it

Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: “Mi hanno chiamato r*cchiò”

News - Redazione 2.4.24
elezioni-indonesia-2024

Indonesia, estrema destra anti-LGBTI+ verso la vittoria, chi è Prabowo Subianto leader di Gerindra

News - Francesca Di Feo 16.2.24
Alessandro Zan, è boom preferenze. Quasi 180.000 voti, eletto all'Europarlamento - Alessandro Zan - Gay.it

Alessandro Zan, è boom preferenze. Quasi 180.000 voti, eletto all’Europarlamento

News - Redazione 10.6.24
cover-meloni-africa

Vertice Italia-Africa e Piano Mattei: il Governo Meloni stringe accordi con 23 paesi che criminalizzano l’omosessualità

News - Francesca Di Feo 29.1.24
La Casa Bianca diventa rainbow per il Pride Month, Jill e Ashley Biden accolgono migliaia di persone LGBTQIA+ - Jill Biden Casa Bianca - Gay.it

La Casa Bianca diventa rainbow per il Pride Month, Jill e Ashley Biden accolgono migliaia di persone LGBTQIA+

News - Redazione 28.6.24