Brasiliano ucciso in casa per 200 euro

E' stata una rapina da quattro soldi quella che è costata la vita a Carlos Alberto Veloso do Nascimento, ucciso durante un incontro sessuale con due occasionali conoscenti romeni.

Brasiliano ucciso in casa per 200 euro - violenza03 - Gay.it
< 1 min. di lettura

MILANO – E’ stata una rapina da quattro soldi, meno di duecento euro, secondo la polizia, quella che è costata la vita a Carlos Alberto Veloso do Nascimento, il domestico brasiliano ucciso nella sua abitazione durante un incontro a sfondo sessuale con due occasionali conoscenti romeni.
Chi lo ha ucciso, infatti, lo ha fatto per razziare due telefonini cellulari, un dvd, alcuni cd e una playstation: sul mercato illegale, gli oggetti rubati a casa di Veloso non avrebbero raggiunto il valore di 200 euro.
A portare ai due fermati sono stati specialmente i rilievi della Polizia scientifica, e in particolare un’impronta digitale, risultata poi appartenere a Benker, trovata su un pesante vaso di cristallo, che potrebbe essere l’oggetto con cui il domestico brasiliano è stato mortalmente colpito alla testa. Benker, infatti, era già stato foto-segnalato in Questura nel settembre scorso, e la comparazione delle impronte ha portato alla scoperta della sua identità. I due romeni sono stati bloccati, ieri notte, in una baracca, a Garbagnate Milanese.
Gli uomini della Omicidi erano già riusciti a individuare un locale gay, nei pressi della Stazione Centrale, dove, tra giovedì e venerdì notte, Veloso si era recato e aveva conosciuto i romeni, invitandoli a casa sua, un appartamento al quarto piano di piazza Luigi di Savoia 28. Le immagini di una telecamera lo hanno ripreso mentre usciva con i due, quella sera, dal locale. La vittima, secondo le valutazioni del medico legale, sarebbe stata uccisa proprio quella notte.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Mara Sattei nel nuovo singolo "Tempo" in uscita il 19 Aprile, campiona un vecchio successo dei primi 2000 delle t.A.t.U.

Mara Sattei nel nuovo singolo “Tempo” campiona le t.A.T.u. che si finsero lesbiche: ma che fine hanno fatto?

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Jakub Jankto coming out

Jakub Jankto: “Agli altri calciatori gay dico di fare coming out. Non abbiate paura, non succede nulla”

Corpi - Redazione 17.4.24

Hai già letto
queste storie?

Alghero_Omofobia_condanna

Alghero, frasi omofobiche ignobili e persecuzioni a coppia gay: condannato a un anno e a pagare 20.000 euro

News - Francesca Di Feo 25.3.24
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un'aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO) - Da Se Zna Serbia - Gay.it

Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un’aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO)

News - Redazione 8.3.24
candidati lgbt USA

Le 10 città più e meno LGBTQIA+ friendly d’America

News - Federico Boni 8.11.23
india-pranshu-influencer-morto-suicida

Addio Pranshu, a 16 anni si è tolto la vita, ucciso dal cyberbullismo omobitransfobico

News - Francesca Di Feo 27.11.23
uganda-smug-perde-ricorso-tribunale

Uganda, l’NGO LGBTQIA+ SMUG perde il ricorso in tribunale: operazioni illegali secondo l’Anti Homosexuality Act

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: "Mi veniva da piangere e mi son sentita male" - Tekemaya - Gay.it

Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: “Mi veniva da piangere e mi son sentita male”

News - Redazione 6.12.23