Capocotta a rischio chiusure e abbandono, comunità LGBTQIA+ protesta sotto il Campidoglio

Simbolo di libertà e riferimento storico per la comunità LGBTQIA, nessuno tocchi i chioschi di Capocotta.

ascolta:
0:00
-
0:00
Capocotta a rischio chiusure e abbandono, comunità LGBTQIA+ protesta sotto il Campidoglio - capocotta - Gay.it
3 min. di lettura

La spiaggia di Capocotta è una zona di litorale romano compresa tra Castel Porziano e Torvaianica, estesa per 45 ettari, dal 1996 parte della riserva naturale statale Litorale Romano e da decenni punto di ritrovo per la comunità LGBTQIA+ capitolina e nazionale. Capocotta è la spiaggia libera di Roma, con stabilimenti queer e nudisti, che ora rischia la chiusura definitiva per tutti i suoi celebri chioschi. Ieri pomeriggio si è tenuta in Campidoglio una manifestazione di protesta al grido “Salviamo Capocotta“.

Questo perché seppur Polizia locale e Guardia Costiera non hanno rilasciato verbali o notifiche formali ai titolari dei cinque chioschi di Capocotta (Mecs Village, Porto di Enea, Oasi naturista, Mediterranea e Dar Zagaja), gli agenti hanno comunicato loro che dovranno svuotare i frigoriferi e portare via le attrezzature perché nella prossima settimana scatteranno le chiusure. A dichiararlo proprio i gestori dei chioschi che dal 1998 conducono per conto del Comune di Roma le strutture rimaste senza titolo autorizzativo.

Capocotta a rischio chiusure e abbandono, comunità LGBTQIA+ protesta sotto il Campidoglio - protesta capocotta - Gay.it
Katiusha, proprietaria del ristorante “Zagaia” con menbri dello staff e Stefania D’Alessandro, nota imprenditrice del Make-up

Colpa del Campidoglio che non ha mai fatto un bando di evidenza pubblica per affidare la gestione delle strutture che, ricordiamo, vengono condotte dietro l’impegno dei ristoratori di assicurare il servizio di salvataggio, la pulizia dell’arenile, la manutenzione dei servizi igienici e la custodia delle dune dai rischi di vandalismo ambientale”, hanno proseguito gli organizzatori della manifestazione.

Anche Legambiente Lazio si è schierata al fianco dei chioschi, perché la loro chiusura “vorrebbe dire eliminare la gestione della spiaggia ma anche e soprattutto l’unico presidio di tutela della biodiversità, esponendo all’incuria totale la porzione più pregiata del litorale romano”.

Il Comune, invece di chiudere, dovrebbe pubblicare un nuovo bando di gestione che si aspetta da anni, garantendo contemporaneamente la continuità operativa, indispensabile per proteggere la spiaggia e le dune“, hanno proseguito da Legambiente. “Capocotta ha un modello di gestione che invece andrebbe esportato come virtuoso, con il quale la Capitale si può fregiare di una grande porzione di litorale accessibile alla libera fruizione: senza quel Lungomuro che a Ostia non permette il raggiungimento e la vista stessa del mare; senza distruzione della fascia dunale provocata dal parcheggio selvaggio fino alla spiaggia come nella vicina Castel Porziano”.

La spiaggia di Capocotta affonda le sue radici nella storia della cultura delle diversità: dalle scene Felliniane degli anni ‘70 ad oggi quella spiaggia non è solo la passerella delle icone della nostra comunità che ogni estate sfilano con fierezza sotto il sole cocente, ma un vero e proprio luogo politico. Prima rivendicato dalle minoranze che non avevano un posto in cui stare, poi ottenuto e oggi nuovamente messo in discussione“, ha aggiunto Asia Cione del TdoV di Roma. “Perdere dei servizi su quella porzione di litorale non significa solo perdere la possibilità di comprare una bottiglietta d’acqua o usare un bagno. È il luogo dove celebriamo i nostri compleanni, dove ci incontriamo e accogliamo persone della nostra comunità, dove generiamo i nostri ricordi e dove ci sentiamo al sicuro”.

Nel corso dei decenni Capocotta è stata anche set a cielo aperto.

Alcune scene de La Dolce Vita vennero girate tra le celebre dune, mentre nel 2008 Stefano Tummolini realizzò proprio a Capocotta il suo Un altro Pianeta, Nastro d’argento come miglior regista esordiente ma soprattutto Queer Lion a Venezia. Anche in Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek si parla di Capocotta come luogo di ritrovo per la comunità gay capitolina, che ora chiede garanzie al Campidoglio affinché un pezzo di storia e di libertà non venga cancellato.

Una petizione ha già raggiunto le 2500 firme. Dal Campidoglio si sono impegnati a risolvere la questione nel più breve tempo possibile. Anche perché l’estate è alle porte.

Capocotta a rischio chiusure e abbandono, comunità LGBTQIA+ protesta sotto il Campidoglio - Salviamo Capocotta - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
"La Nostra Raffaella", sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video) - La Nostra Raffaella spot - Gay.it

“La Nostra Raffaella”, sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video)

Culture - Redazione 21.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24

Hai già letto
queste storie?

Meteore Fest, arriva a Roma e a Milano il Festival che vuole ripensare gli ambienti comuni attraverso la scia del pensare queer - plurale framevideoperformance - Gay.it

Meteore Fest, arriva a Roma e a Milano il Festival che vuole ripensare gli ambienti comuni attraverso la scia del pensare queer

Culture - Redazione 20.5.24
roma-svastica-locandina-manifestazione-trans

Roma, svastica sulla locandina della manifestazione trans* del 18 maggio

News - Francesca Di Feo 14.5.24
Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby - Roma Lazio il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti in vista del derby - Gay.it

Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby

News - Redazione 5.4.24
Rocco Casalino, insulti omofobi dal ras degli ambulanti Augusto Proietti: "Fr*cio miserabile" (VIDEO) - Il Portavoce di Rocco Casalino 2 - Gay.it

Rocco Casalino, insulti omofobi dal ras degli ambulanti Augusto Proietti: “Fr*cio miserabile” (VIDEO)

News - Redazione 4.3.24
Roman Volley

Roman Caput Mundi 2024, al via il torneo internazionale di Volley LGBT

Corpi - Redazione 16.4.24
roma gay

Guida 2024 ai migliori locali gay di Roma

Viaggi - Redazione 1.3.24
"Orgoglio e pregiudizio", a Roma una rassegna dedicata al cinema queer storico e contemporaneo - OrgoglioePregiudizio 1920x1080 - Gay.it

“Orgoglio e pregiudizio”, a Roma una rassegna dedicata al cinema queer storico e contemporaneo

Cinema - Redazione 22.2.24
Via all'iter per il riconoscimento della Carriera Alias al personale dipendente di Roma Capitale - Carriera Alias - Gay.it

Via all’iter per il riconoscimento della Carriera Alias al personale dipendente di Roma Capitale

News - Redazione 24.4.24