Presidente Casellati, il DDL Zan la sta aspettando da una settimana. Che vogliamo fare?

Dopo una settimana non una parola, niente di niente. Ma è alla presidente del Senato che spetta la prossima mossa relativa al DDL Zan. Cosa sta aspettando?

Presidente Casellati, il DDL Zan la sta aspettando da una settimana. Che vogliamo fare? - Casellati 2 - Gay.it
2 min. di lettura

Mercoledì scorso, durante l’Ufficio di presidenza della Commissione Giustizia il presidente leghista Andrea Ostellari trovava un cavillo, ovvero l’articolo 51, comma 1, del Regolamento del Senato, per allungare ulteriormente i tempi nei confronti della calendarizzazione del DDL Zan.

Quando in Commissione sono presenti più testi di contenuto omogeneo, infatti, questi testi devono essere abbinati per la discussione. Ma se il DDL Zan era stato assegnato alla Commissione Giustizia “in sede redigente”, altri testi di analogo contenuto (firmati Monica Cirinnà, Alessandra Maiorino, Julia Unterberger ed Elvira Evangelista) erano stati assegnati alla Commissione “in sede referente”. La decisione sull’assegnazione è così passata alla presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, eletta con Forza Italia, conservatrice, cattolica e nel 2016 dichiaratamente contraria alla legge sulle unioni civili. Non propriamente ciò che si dice “alleata della comunità LGBT”.

Ebbene 7 giorni fa Alessandro Zan, deputato Pd, sottolineava come l’ufficio di presidenza avesse trovato “una sorta di mediazione per garantire la calendarizzazione del DDL per la settimana prossima“, ovvero questa, immaginando che Casellati potesse risolvere la questione in un paio di giorni al massimo. Questo perché si trattava di un passaggio tecnico di rapida soluzione. C’è un DDL già approvato alla Camera in attesa del via libera per la discussione in Commissione, in modo da poter poi sbarcare al Senato. Cosa altro c’è da aggiungere? Niente, in linea teorica.

Eppure domani saranno passati 7 giorni da quella mediazione in Commissione, con la presidente Casellati che non ha ancora proferito parola, mosso un dito. Ciò che la scorsa settimana sembrava un semplice passaggio tecnico in più voluto dalla Lega per allungare ulteriormente i tempi, sta confermando i timori iniziali ampliandoli ulteriormente, perché nessuno poteva immaginare che la seconda carica dello Stato non riuscisse a risolvere la questione nell’arco di una settimana. Domani si sarebbe dovuto tenere l’eventuale ufficio di presidenza per calendarizzare il DDL, nel caso in cui Casellati fosse intervenuta per tempo, ma questo non è accaduto. E a questo punto chissà quando accadrà. Nell’attesa il tempo passa, le lancette dell’orologio continuano a correre, i casi di omotransfobia si sommano e la vita della legislatura diminuisce sempre più.

Ed è qui che noi ci appelliamo alla presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, affinché possa/voglia risolvere nel più breve tempo possibile questo cavillo procedurale, in modo da sbloccare definitivamente l’insostenibile impasse che da mesi tiene in ostaggio una legge di civiltà che in qualunque modo la si pensi dovrebbe essere discussa, votata ed eventualmente approvata anche al Senato. Non è più lontanamente accettabile che la politica nostrana continui a giocare al burocrate di Palazzo che sposta una carta per nascondere un faldone sulla pelle di una comunità che quotidianamente viene discriminata, aggredita, insultata.

Il tempo del rimpiattino è finito. Calendarizzate il DDL Zan.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 13.4.21 - 20:17

E' tutto nelle mani di questa nobile Signora il DL San , senza se e senza ma . E se organizzassimo un " mail bombing" per il n.2 della nostra Repubblica?

Trending

Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: "Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer" - Dimitri Cocciuti - Gay.it

Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: “Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer”

Culture - Federico Boni 19.6.24
Mahmood per Paper Magazine

Mahmood apre il dibattito: “Sputo o lubrificante?”, e i fan si scatenano. I commenti più divertenti

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24
Calciatori Gay Italia Nazionale Europei 2024

“Uno o due calciatori gay nella Nazionale italiana agli Europei di Germania 2024”

Lifestyle - Redazione Milano 18.6.24
Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano! La proposta di matrimonio durante il concerto di Ultimo – video

Culture - Luca Diana 15.6.24
kyiv-pride-2024

Ucraina, perché il primo Kiev Pride dall’inizio dell’invasione russa è durato solo 30 minuti

News - Francesca Di Feo 18.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24

Hai già letto
queste storie?

L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo - indonesia gay protest - Gay.it

L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo

News - Redazione 29.5.24
Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
uganda uomo arrestato

Uganda, la Corte Costituzionale conferma la terribile legge omobitransfobica

News - Redazione 4.4.24
Amedeo Minghi vs. Eurovision e Nemo: "Sodoma e Gomorra da non trasmettere, ha vinto uno con la gonna" (VIDEO) - Amedeo Minghi vs. Nemo - Gay.it

Amedeo Minghi vs. Eurovision e Nemo: “Sodoma e Gomorra da non trasmettere, ha vinto uno con la gonna” (VIDEO)

Musica - Redazione 13.5.24
grecia-matrimonio-egualitario-proteste

Grecia nel caos omobitransfobico. Weekend di terrore, in 200 aggrediscono coppia trans. Minacce a Kasselakis

News - Federico Boni 12.3.24
Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: "È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo" - la myss - Gay.it

Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: “È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo”

News - Redazione 9.1.24
Foggia Aggressione Omofobica - Sit In 19 Giugno Piazza Mercato

Foggia, stasera in Piazza Mercato sit-in contro l’omobitransfobia dopo l’aggressione a ragazzo gay

News - Federico Boni 19.6.24