Cirinnà, Boldrini e Zan applaudono l’Europa sui diritti LGBT: “Anche l’Italia dia il suo contributo con coraggio e orgoglio”

Approvazione immediata del DDL Zan al Senato, ma non solo. L'Italia deve concretamente replicare alla strategia UE sui diritti LGBT.

Cirinnà, Boldrini e Zan applaudono l'Europa sui diritti LGBT: "Anche l'Italia dia il suo contributo con coraggio e orgoglio" - europa ue lgbt 1075469 - Gay.it
2 min. di lettura

Ha fatto ovviamente clamore l’annuncio della Commissione europea che ha ieri adottato una strategia per raggiungere la piena eguaglianza delle persone LGBT+ in tutto il territorio dell’Unione europea. Un piano che ha raccolto il consenso di Alessandro Zan, deputato Pd nonché relatore della legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo, che ha chiesto al Senato un’approvazione rapida, “per un’Italia più giusta, più solidale, più europea“.

Applausi anche da parte di Laura Boldrini, deputata Pd che si è augurata pubblicamente che questo “vento forte dei diritti dall’Europa giunga in Italia, per una rapida approvazione della legge contro l’omotransfobia e la misoginia“.

A chiudere il trittico di consensi in area Partito Democratico Monica Cirinnà, senatrice nonché madre delle unioni civili, che ha rimarcato come “l’UE si dimostra ancora una volta baluardo dell’uguaglianza e dei diritti, continuando un percorso di sviluppo verso una Unione sempre meno “solo economica” e sempre più “anche politica”, coerentemente con i valori che la ispirano. È un passo importante, soprattutto se pensiamo a quegli Stati membri nei quali la condizione delle persone LGBT+ è ancora (o nuovamente!) associata a stigma e discriminazione, come la Polonia e l’Ungheria. Anche all’Italia, però, la strategia europea ha molto da insegnare: con l’Europa, siamo allora chiamati ad approvare in fretta la legge Zan contro omolesbobitransfobia, misoginia e abilismo; siamo chiamati a ripensare il nostro diritto antidiscriminatorio, rimasto fermo al 2003; e siamo chiamati a ragionare in modo serio e senza pregiudizi su matrimonio egualitario e pieno riconoscimento delle famiglie omogenitoriali. Bellissimo che questo insegnamento venga anzitutto da due donne: Ursula von der Leyen – una popolare, a dimostrare quanto sia diverso il fronte conservatore in Italia e nel resto d’Europa – e la Commissaria all’Eguaglianza Helena Dalli. L’Italia europea dia il suo contributo per la piena attuazione di questa strategia, con coraggio e orgoglio“.

Affrontare la discriminazione, garantire la sicurezza delle persone LGBTI e costruire società più inclusive sono le tre principali aree d’intervento all’interno dell’UE contenute nella strategia, con la Commissione Europea che si è inoltre impegnata a guidare gli sforzi internazionali per garantire i diritti umani delle persone LGBTI nel mondo. La strategia propone, tra le altre cose, di estendere l’elenco dei reati dell’Ue ai crimini d’odio, compreso l’incitamento all’odio omofobico, e di presentare una normativa sul riconoscimento reciproco della genitorialità in situazioni transfrontaliere. Si riconosce poi la dannosità di pratiche come gli interventi chirurgici cosmetici, non salva-vita e non consensuali su neonati e adolescenti intersessuali della medicalizzazione forzata di persone trans e delle cosiddette «terapie riparative».

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24

Leggere fa bene

famiglie-arcobaleno

Perché la stampa italiana continua ad alimentare la fake news “genitore 1 e 2”, dicitura mai esistita?

News - Federico Boni 16.2.24
Sammy Mahdi, il politico belga di destra che ha vinto lo show drag Non sono una Signora - Sammy Mahdi - Gay.it

Sammy Mahdi, il politico belga di destra che ha vinto lo show drag Non sono una Signora

News - Redazione 28.9.23
Xavier Espot Zamora, il premier di Andorra fa coming out: “Se può servire, sono felice di farlo” - Xavier Espot Zamora - Gay.it

Xavier Espot Zamora, il premier di Andorra fa coming out: “Se può servire, sono felice di farlo”

News - Redazione 13.9.23
elezioni-argentina-reazioni-comunita-lgbtqia

“L’Argentina rischia la regressione come l’Italia, ma non passeranno”: la comunità LGBTQIA+ Argentina e l’elezione di Javier Milei – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 27.11.23
San Lazzaro di Savena, la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino: "Non potevo restare indifferente" - San Lazzaro di Savena la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino - Gay.it

San Lazzaro di Savena, la sindaca Conti registra il figlio di PierFilippo e Nino: “Non potevo restare indifferente”

News - Federico Boni 14.12.23
Menunni (FDI): "La maternità torni cool, che le 18enni vogliano sposarsi e fare figli" - VIDEO - Lavinia Mennuni - Gay.it

Menunni (FDI): “La maternità torni cool, che le 18enni vogliano sposarsi e fare figli” – VIDEO

News - Redazione 28.12.23
A sin: Giorgia Meloni con Elena Donazzan (è noto che la prima non ami la seconda) - a destra Cloe Bianco

Nessuna pace per Cloe Bianco, Elena Donazzan sarà candidata alle Europee da Fratelli d’Italia

News - Redazione Milano 7.12.23
Olanda, vince l'estrema destra di Geert Wilders. Che ne sarà dei diritti LGBTQIA+? - Geert Wilders - Gay.it

Olanda, vince l’estrema destra di Geert Wilders. Che ne sarà dei diritti LGBTQIA+?

News - Federico Boni 23.11.23