DDL Zan calendarizzato in Commissione Giustizia al Senato, Ostellari si auto-proclama relatore

13 favorevoli, 11 contrari. L'annuncio dopo due mesi di rinvii. Ma Ostellari ha mantenuto la delega da relatore.

legge omofobia testo completo
2 min. di lettura

Dopo un mese e mezzo di polemiche, rinvii e cavilli di qualsiasi tipo cavalcati dal presidente leghista Andrea Ostellari, il DDL Zan è stato ufficialmente calendarizzato in commissione giustizia al Senato.

Finalmente ora può iniziare la discussione anche in questo ramo del Parlamento, per l’approvazione definitiva“, ha immediatamente commentato sui social Alessandro Zan, deputato Pd nonché relatore del DDL. “Un testo già approvato alla Camera non poteva rimanere bloccato perché la Lega non vuole discuterlo, forzando in maniera ormai intollerabile i regolamenti“, ha proseguito la senatrice Monica Cirinnà.

13 – 11. Votato ora la calendarizzazione! M5S, PD, LEU, IV, AUT. Maggioranza Conte compatta sui diritti“, ha twittato Alessandra Maiorino, senatrice del Movimento 5 Stelle. Ma Ostellari, dichiaratamente contrario alla legge, ha incredibilmente deciso di auto-proclamarsi relatore del DDL.

Il voto sul calendario dei lavori ha certificato che, in commissione Giustizia, la maggioranza è spaccata. Al successivo incardinamento del disegno di legge Zan, seguiranno le audizioni e il dibattito sulle proposte emendative. Il regolamento prevede che il relatore di ciascun disegno di legge sia il presidente della commissione, che ha la facoltà di delegare questa funzione ad altri commissari. Poiché sono stato confermato presidente, grazie al voto della maggioranza dei componenti della commissione, per garantire chi è favorevole al ddl e chi non lo è, tratterrò questa delega.

L’iter del DDL in commissione giustizia, ostacolato dal leghista Andrea Ostellari negli ultimi due mesi, potrà ora finalmente prendere forma, ma con un “capitano” a lui contrario. Per questo motivo bisognerà mantenere alta l’attenzione, perché la Lega farà di tutto per allungare i tempi, per seminare il campo parlamentare di mine. Simone Pillon, in tal senso, ha parlato di “DDL Zan incardinato a forza, 11 a 13, dividendo la maggioranza e la commissione. Comincia la battaglia! Il relatore sarà il sen. Ostellari. Abbiamo massima fiducia che saprà garantire tutti“.

Una volta partita la discussione sarà fondamentale, come ripetuto ieri dal deputato Zan, non cambiare di una virgola il testo già approvato alla Camera, dopo un anno di limature, emendamenti e discussioni di qualsiasi tipo. Perché in caso contrario si correrebbe il rischio di andare incontro a morte certa del DDL, costretto a tornare a Montecitorio per ricominciare l’iter. Significherebbe affossarla.

DDL Zan calendarizzato in Commissione Giustizia al Senato, Ostellari si auto-proclama relatore - DDL Zan 1 - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 28.4.21 - 14:14

Piccola aggiunta : i nomi ed i partiti di appartenenza della Commissione Giustizia del Senato sono su Wicky . E' facile arrivare ai nomi degli 11 che hanno votato contro la calendarizzazione e "costretto" Ostellari , ancora lucido in viso per le abbondanti cremine....., ad assumere la funzione di relatore .Sappiamo almeno , alle prossime elezioni chi NON dobbiamo votare.

Avatar
Franzc Dereck 28.4.21 - 11:03

Che simile feccia sia pagata pure con le mie tasse mi fa rivoltare ! La stessa tattica dilatoria che stanno usando in Svizzera i " dipendenti" di Econe - comunità Pio X , capeggiati da Edo Pellegrini che ha raccolto le firme per un Referendum abrogativo del Matrimonio per tutti.E questo dopo la batosta che hanno preso cercando di abolire la legge contro l'omofobia.

Trending

Stefano De Martino

Stefano De Martino, da ballerino di Amici a volto di punta della nuova Rai

Culture - Luca Diana 27.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Marta Fascina e Marina B. Forza - Italia

Le malignità di Forza Italia: Marta Fascina deve lasciare il partito, ma non finché c’è Marina B.

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Elezioni europee: "Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto", la campagna di Arcigay

Elezioni europee: “Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto”, la campagna di Arcigay

News - Gay.it 28.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24

Continua a leggere

Monza, consiglio comunale - La protesta durante la bocciatura della mozione "Caro Sindaco, trascrivi"

“A Monza il sindaco del PD ha abbandonato le famiglie omogenitoriali, serve un coraggio radicale”

News - Giuliano Federico 15.12.23
Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane? - Donald J. Trump - Gay.it

Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane?

News - Federico Boni 17.1.24
Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento - Parigi rainbow Pride - Gay.it

Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento

News - Redazione 14.3.24
spadafora

Vincenzo Spadafora: “Sono gay e cattolico praticante, voglio portare avanti l’adozione per i single”

News - Redazione 14.3.24
Penny Wong, la ministra degli esteri d'Australia ha sposato l'amata Sophie Allouache - Penny Wong la ministra degli esteri dAustralia ha sposato lamata Sophie Allouache - Gay.it

Penny Wong, la ministra degli esteri d’Australia ha sposato l’amata Sophie Allouache

News - Redazione 18.3.24
A sin: Giorgia Meloni con Elena Donazzan (è noto che la prima non ami la seconda) - a destra Cloe Bianco

Nessuna pace per Cloe Bianco, Elena Donazzan sarà candidata alle Europee da Fratelli d’Italia

News - Redazione Milano 7.12.23
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti - Carriera Alias - Gay.it

Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti

News - Redazione 27.12.23