DDL Zan, Salvini: “Guai a chi mette in discussione la famiglia, la mamma e il papà”

Parole al vento ad avvelenare ulteriormente i pozzi di un dibattito politico tristemente aberrante.

DDL Zan, Salvini: "Guai a chi mette in discussione la famiglia, la mamma e il papà" - Tavola da disegno – 1 - Gay.it
2 min. di lettura

L’estate sta finendo, e il DDL Zan prepara il suo ritorno in Senato. A quasi un anno dall’approvazione alla Camera, la legge contro l’omotransfobia, misoginia e abilismo è a serio rischio stravolgimento, vista l’annunciata intenzione di Italia Viva di votare a favore delle modifiche insieme a Forza Italia e Lega. Dovessero passare, il DDL Zan fino ad oggi conosciuto sarebbe morto e sepolto.

Ed è proprio Matteo Salvini, nel corso di una manifestazione a Pinzolo, che è tornato a (s)parlare di legge contro l’omotransfobia, continuando a seminare fake news.

Il Ddl Zan tornerà in Aula a settembre: io non accetto si tirino in ballo i bambini di 6 anni la cui educazione spetta ai genitori e che si impongano le scelte di pochi come il dovere di molti“, ha tuonato il leader leghista. “Rispetto le scelte di vita di tutti ma guai a chi mette in discussione la famiglia, la mamma e il papà. Penso sia semplice e non discriminatorio verso nessuno”.

Non mi interessa se qualcuno va a cena o fa l’amore co un uomo o con una donna, ognuno è libero di fare ciò che vuole“, ha continuato Salvini. “Quello che non accetto è che si tirino in ballo i bambini la cui educazione spetta ai genitori. Non accetto che si impongano le scelte di pochi ai molti”.

L’ex ministro dell’interno ripete ossessivamente, e mai a caso, il termine ‘scelta’. Come se l’omosessualità si comprasse al supermercato, come se si potesse scegliere il proprio orientamento sessuale, come se quella ‘scelta’ si potesse abbandonare, se solo lo si volesse. Messaggi subliminali diretti a chi ancora oggi continua a ritenere l’omosessualità una malattia, dinanzi ad una legge che andrebbe semplicemente a tutelare chi è ancora oggi discriminato e vittima di violenza.

La cosidetta famiglia tradizionale che Salvini dovrebbe rappresentare, dall’alto del suo divorzio e dalla 2a figlia avuta fuori dal matrimonio, con mamme e papà d’Italia minacciati non si sa come da un DDL che andrebbe banalmente ad ampliare una legge esistente da 30 anni. Parole al vento ad avvelenare ulteriormente i pozzi di un dibattito politico tristemente aberrante.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24

Leggere fa bene

Buone notizie Italia 2022 Gay.it

Corte di Appello di Brescia: i figli hanno il diritto a vedere riconosciuti entrambi i genitori

News - Redazione 9.2.24
Matteo Salvini a Firenze per il meeting di Identità e Democrazia

Gli imbarazzanti alleati europei di estrema destra della Lega di Salvini

News - Lorenzo Ottanelli 4.12.23
liz truss diritti lgbtq rights

Regno Unito, l’ex premier Liz Truss vuole vietare la transizione di genere ai minori di 18 anni

News - Redazione 4.12.23
deumanizzat-bambin-trans-ideologia

Deumanizzatǝ: quando la vita di unǝ bambinǝ trans vale meno della propaganda di potere

Corpi - Francesca Di Feo 10.4.24
La Cassazione rigetta il ricorso di Pillon. Definitiva la condanna per diffamazione ai danni di un'associazione LGBTQIA+ - Simone Pillon - Gay.it

La Cassazione rigetta il ricorso di Pillon. Definitiva la condanna per diffamazione ai danni di un’associazione LGBTQIA+

News - Redazione 23.11.23
meloni orban

Ungheria, Orban sfida l’UE: “Inammissibile l’ingresso dei propagandisti LGBTIA+ nelle nostre scuole” – VIDEO

News - Redazione 22.1.24
cover-meloni-africa

Vertice Italia-Africa e Piano Mattei: il Governo Meloni stringe accordi con 23 paesi che criminalizzano l’omosessualità

News - Francesca Di Feo 29.1.24
Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: "Vergogna, è un pericolo per la Costituzione" - Vannacci - Gay.it

Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: “Vergogna, è un pericolo per la Costituzione”

News - Redazione 4.12.23