Il DDL Zan piace alla maggioranza degli italiani, anche tra i cattolici ed elettori di centrodestra

Il DDL Zan piace all'Italia. Solo il 10% si dice contrario.

ddl zan
Il ddl Zan piace agli italiani.
2 min. di lettura

Il nuovo sondaggio di Ipsos presentato nel weekend da Nando Pagnoncelli sul Corriere della Sera rileva ancora una volta dei dati inequivocabili: il 51% degli italiani (quindi la maggioranza assoluta) approva il ddl Zan.

Un 37% lo vede anche come un priorità, mentre in politica, molti contrari continuano a definire il testo come una legge non necessaria o urgente. 

Ma vediamo i numeri del sondaggio Ipsos sul ddl Zan

Se il 37% si dichiara non solo d’accordo ma la vede come una legge prioritaria da approvare, c’è un 14% che lo considera un argomento poco importante, ma comunque necessario. È invece il 13% a volere delle modifiche al testo, almeno in parte. Il 10% è assolutamente contrario al ddl Zan. Un enorme 26% non si esprime.

Tra i partiti c’è qualche novità

Anche nel centrodestra (Forza Italia al 48% dei consensi)  si registrano numeri favorevoli, naturalmente dopo l’ampio consenso in arrivo dagli elettori del Partito Democratico, Movimento Cinque Stelle e Liberi e Uguali. Tra tutti gli elettori di centrodestra, Ipsos rileva che il 27% considera la legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo come prioritaria, e il 21% si dice favorevole.

Da Italia Viva, il 17% è a favore al ddl Zan. Un altro 17% è favorevole ma solo per evitare una maggioranza risicata che potrebbe far cadere il governo e un 23% chiede che le modifiche non vengano accettate per non snaturare la legge. Tra i renziani, il 43% non si esprime.

Sorpresa dal mondo cattolico. Nonostante le posizioni del Vaticano, quasi la metà dei cattolici intervistati si sono dimostrati a favore: il 47% è per l’approvazione senza modifiche, i contrari sono il 29%.

Preoccupazione in casa Pd

Dal Pd, intanto, continuano a crescere le correnti che aprirebbero a un confronto con le modifiche proposte da Iv. A preoccupare Enrico Letta, il quale vuole andare al voto senza cambiare nemmeno una virgola, è la corrente di Base Riformista, guidata da Lorenzo Guerini e Luca Lotti (quest’ultimo ex fedelissimo renziano).

Qui, è Alessandro Alfieri ad aprire alle modifiche di Italia Viva, mentre il senatore Stefano Collina vorrebbe sapere “tra la legge Zan con piccoli aggiustamenti e nessuna legge che cosa preferisca il mio partito“.

Identità di genere e libertà di espressione a preoccupare?

Il sondaggio si è poi focalizzato su identità di genere e sulla libertà di espressione. Quest’ultima in particolare, secondo i contrari al ddl, sarebbe in pericolo. Un pericolo non calcolato dal 34% degli intervistati, che quindi non vede nessuna “legge bavaglio”, contro il 27%.

Anche i sondaggi passati avevano dimostrato una maggioranza favorevole al ddl Zan. Bidimedia di metà maggio aveva evidenziato come 6 italiani su 10 erano per l’approvazione, così come Tecné di inizio giugno, che segnalava un 52% di favorevoli. Da Piepoli, sempre a giugno, gli italiani a favore del testo erano il 75%.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO) - Gigi e Mahmood - Gay.it

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO)

Culture - Redazione 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Il documento del Vaticano che mette l’intera comunità LGBTI ai margini: teoria gender, surrogata, bambini e altre mistificazioni reazionarie

Culture - Giuliano Federico 8.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24

Continua a leggere

flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24
rishi sunak transfobico

Regno Unito, il premier Rishi Sunak torna alla carica contro la comunità trans

News - Francesca Di Feo 6.12.23
Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: "Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans" - Jamie Lee Curtis - Gay.it

Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: “Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans”

Culture - Federico Boni 10.11.23
pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23
famiglia omogenitoriale francesca roberta emanuele

Per l’Italia Emanuele non può avere due mamme? Arriva la sentenza di Padova

News - Redazione Milano 30.10.23
L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali - Sessp 11 - Gay.it

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali

Corpi - Federico Colombo 28.12.23
Florida legge anti-LGBT Gay.it

Roma, il Comune ipotizza corsi LGBTQIA+ nelle scuole. E la destra attacca

News - Redazione 20.10.23