Video

Donald Trump all’attacco delle persone LGBT tra omotransfobia e menzogne – VIDEO

Il tycoon sogna di tornare alla Casa Bianca nel 2024.

ascolta:
0:00
-
0:00
3 min. di lettura

Donald Trump sogna di tornare alla Casa Bianca, con la campagna elettorale ufficialmente partita. Il tycoon è tornato ad attaccare la comunità LGBTQ+ in un discorso tenuto al vertice annuale dell’America First Policy Institute.

Trump, che in 4 anni di presidenza ha pubblicamente attaccato la nostra comunità in quasi 200 occasioni, ha denunciato la “sessualizzazione dei bambini minori” da parte delle persone LGBTQ. “Il governo federale, statale e locale dovrebbe applicare in modo aggressivo gli statuti esistenti per fermare la sessualizzazione perversa dei bambini”.

La “sessualizzazione dei bambini” è un’espressione che la destra americana usa da anni per riferirsi a qualsiasi discussione sulle identità LGBTQ e sui più piccoli. “La società che rifiuta di proteggere i suoi figli è una società che presto non sarà in grado di proteggere nessuno”, ha tuonato Trump. “Questo è un segno distintivo del degrado culturale e sociale contro il quale dovremmo combattere molto duramente e molto presto non avremo il tempo necessario per farlo”.

Trump ha poi paradossalmente ammesso di non sapere neanche di cosa stesse parlando, definendo “sickos” le persone LGBTQ+, ovvero psicopatici, maniaci, squilibrati. “I maniaci che spingono contenuti sessuali negli asili nido o forniscono bloccanti della pubertà ai bambini piccoli che non hanno idea di cosa sia un bloccante della pubertà – nemmeno io, a proposito, né la maggior parte delle persone nel pubblico“, ha detto l’ex presidente, che di fatto mette bocca su argomenti che non conosce affatto. “Diciamo solo che non sono solo coinvolti in atti di depravazione, in molti casi stanno infrangendo la legge e dovrebbero essere ritenuti pienamente responsabili”.

Dovesse essere rieletto presidente, è facile immaginare un ampliamento della tanto contestata “Don’t Say Gay” della Florida a livello nazionale, con tutti i contenuti LGBTQ+ vietati in tutte le scuole d’America.

Trump è tornato anche ad attaccare le donne trans* che praticano sport, promettendo il bando totale nel caso in cui tornasse presidente. “A proposito, non dovremmo permettere agli uomini di giocare negli sport femminili. E’ folle“. Non contento, ha sparato a zero contro Lia Thomas, nuotatrice dell’Università della Pennsylvania.

Il vecchio Donald ha detto di conoscere una donna, una “bella donna” che voleva battere un record mondiale non specificato nel nuoto. Questa donna arriva in piscina e da una parte vede altre donne, mentre dall’altra “qualcuno con il corpo di un uomo”. “Sapete che il ragazzo è stato nominato ‘atleta donna dell’anno’. Lo sapete? È tutto vero! Questo ragazzo è enorme, ha un’apertura alare, ha braccia lunghissime. Quella donna che voleva battere il record in acqua è stata gravemente ferita durante la gara perché quell’uomo ha nuotato così velocemente che le ha dato una forte scossa mentre passava. Lei non ha battuto il record, ma lui quel giorno ha battuto il record. Sapete di quanto? 38 secondi“.

Peccato siano tutte menzogne. Thomas non ha stabilito alcun record di 38 secondi. Ha vinto una gara sulla lunga distanza con 38 secondi sulla seconda, cosa tutt’altro che inusuale in una gara dalla durata di oltre 15 minuti. Thomas, tra le altre cose, non è stata eletta “atleta donna dell’anno”, ma solo candidata. E infine, Thomas non ha ferito nessuna collega nuotatrice in acqua.

Non contento, Trump ha raccontato un’altra ‘storiella’ su una fantomatica sollevatrice di pesi transgender di nome “Alice” che, a suo dire, avrebbe battuto il record mondiale femminile nello slancio, di 218 libbre. Il tycoon ha detto che Alice avrebbe battuto il record dopo anni e anni senza troppi sforzi e che volendo avrebbe potuto alzare anche di più. Peccato che il record mondiale per le donne nello slancio sia di 411 libbre, stabilito dall’atleta cinese Li Wenwen nel 2021. Atleta cisgender. Un’altra bugia ad uso e consumo della transfobia.

È così irrispettoso nei confronti delle donne“, ha precisato Trump denunciando la presenza di atlete trans* negli sport. Detto da colui che voleva prenderle tutte per “la fig*”, come rivendicato con orgoglio nel corso della sua prima corsa alla presidenza contro Hillary Clinton. Che ora vuole bissare. “Alla prima candidatura ho vinto. Poi ho corso una seconda volta e ho fatto molto meglio. Abbiamo ottenuto milioni e milioni di voti in più”. “Potremmo solo doverlo rifare”.

Più che una promessa, un’autentica minaccia.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Drag Race Italia 4 si farà? E se sì, dove andrà in onda? - Drag Race Italia - Gay.it

Drag Race Italia 4 si farà? E se sì, dove andrà in onda?

News - Redazione 20.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Calciatori Gay Coming Out - Rosario Coco di Out Sport spiega perché non bisogna forzare

Calciatori gay in Nazionale, calciatori gay ovunque: perché non bisogna forzare

Lifestyle - Giuliano Federico 20.6.24
Justin Timberlake Arrestato Ubriaco Gossip Droghe

Justin Timberlake arrestato, guidava ubriaco. Il gossip impazza: “Popper e Truvada nel sangue”. Ma è davvero così?

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24
Johan Floderus, diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran chiede la mano al fidanzato, il dolcissimo video - Johan Floderus il diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran e chiede la mano al fidanzato il dolcissimo video - Gay.it

Johan Floderus, diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran chiede la mano al fidanzato, il dolcissimo video

News - Redazione 19.6.24
Antoine Dupont, il capitano francese di rugby "pronto ad interrompere una partita” per insulti omofobi - Antoine Dupont - Gay.it

Antoine Dupont, il capitano francese di rugby “pronto ad interrompere una partita” per insulti omofobi

Corpi - Redazione 20.6.24

Continua a leggere

isole-tremiti-lettera-misogina-omofoba

Lettera misogina e omofoba recapitata alla candidata sindaca per le Isole Tremiti: “Non vogliamo un sindaco lesbica”

News - Francesca Di Feo 30.5.24
Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno - Arcigay Livorno - Gay.it

Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno

News - Redazione 8.3.24
L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali - Sessp 11 - Gay.it

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali

Corpi - Federico Colombo 28.12.23
Marilena Grassadonia Intervista Elezioni Europee 2024 Verdi e Sinistra Italiana

Europee 2024, intervista a Marilena Grassadonia: “Pace, ambiente, battaglie transfemministe e del movimento LGBTQIA+”

News - Federico Boni 16.5.24
Europee 2024, Marrazzo, Zela e Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed è polemica - Europee 2024 Marrazzo Zela ed Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed e polemica - Gay.it

Europee 2024, Marrazzo, Zela e Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed è polemica

News - Redazione 3.4.24
Famiglie Arcobaleno dopo la sentenza della Corte d'Appello: "Ci vuole una legge, è palese discriminazione omofobica" - Famiglie Arcobaleno Sentenza Cassazione - Gay.it

Famiglie Arcobaleno dopo la sentenza della Corte d’Appello: “Ci vuole una legge, è palese discriminazione omofobica”

News - Federico Boni 6.2.24
Ron DeSantis abbandona le primarie, appoggia Trump e Biden stanzia 700.000 dollari a favore dei ragazzi trans - Ron DeSantis Trump Biden - Gay.it

Ron DeSantis abbandona le primarie, appoggia Trump e Biden stanzia 700.000 dollari a favore dei ragazzi trans

News - Redazione 22.1.24
elon-musk-gina-carano

Licenziata da Disney per le sue battute omobitransfobiche, Elon Musk pagherà la battaglia legale di Gina Carano

News - Francesca Di Feo 15.2.24