Drag Race parla alle persone alle prese con la propria pubertà

Perché come le Barbie, le drag ci ricordano che non è mai troppo tardi per trasformarsi in ciò che si desidera.

drag race tale e quale show
drag race tale e quale show ru paul tommaso zorzi
3 min. di lettura

 

Si è conclusa da poche ore la prima edizione di Drag Race Italia. Dopo molti anni, lo storico format americano è giunto anche in Italia grazie a Discovery e Ballandi (avevamo intervistato il direttore dei contenuti e responsabile del format Dimitri Cocciuti qui >). Una buona occasione, ora che è nota anche la vincitrice, per riflettere sull’impatto che questo show ha avuto e ha sul costume. Oltre quanto si voglia mediamente ammettere.

 

La storia non è una somma, il risultato di eventi collegati tra loro. La storia è la risposta a una richiesta che sfugge allo sguardo di chi ha fatto il suo tempo e, per pigrizia, non si prende in carico quello degli altri.

 

Drag Race parla alle persone alle prese con la propria pubertà - rupauls - Gay.it

 

La storia, nell’ultimo decennio, l’ha fatta “RuPaul’s Drag Race”, il talent di drag queen che ha creato un prima e un dopo, dentro e fuori la tv. Senza “RuPaul’s Drag Race” non esisterebbe “Tale e Quale Show”. Lo show di Rai1 basato su una gara tra personaggi famosi chiamati a reinterpretare cantanti celebri debutta in Spagna nel 2011, 2 anni dopo l’esordio di “RuPaul’s Drag Race”. Il talent più truccato del mondo ha poi ispirato “Lip Sync Battle” (Stati Uniti, 2015) e “The Masked Singer” (Corea del Sud, 2015). 

La rivoluzione registrata nello showbiz è una delle conseguenze del cambiamento sociale innescato da “RuPaul’s Drag Race”.

Il programma, fin dalla sua primisssima edizione statunitense, parla alle persone alle prese con la propria pubertà, individui che sono incastratati in uno degli interstizi più complicati di ogni esistenza terrena.

Si cresce – sostiene Piperno (Premio Strega nel 2012 con “Inseparabili”) – quando si smette di essere qualcosa e si inizia a essere qualcuno. Questa consapevolezza, in taluni casi, conduce a coming out. In altri, invece, fa iniziare la scalata più impervia di sempre.

Diventare grandi non è mai stato semplice. Negli ultimi anni, però, questa trasformazione si è decisamente complicata.

Da almeno un decennio gli adulti che hanno avuto un’adolescenza complicata hanno iniziato a vedere nei ragazzi dei clienti a cui vendere il traguardo che hanno raggiunto poi, a pubertà conclusa. Da troppo tempo ormai si pensa che la “normalizzazione” sia l’unico ponte capace di collegare l’adolescenza all’età adulta. 

Con i ragazzi si parla, per lo più, del loro presente, di ciò che sono oggi. Gli si ripete che la rivoluzione più importante è quella che coincide con il raggiungimento di una surrogata pace di sensi. Raramente si chiede agli adolescenti come si immaginano il loro altrove, cosa vedono nel loro domani. Questa richiesta inevasa esplode quando meno ce lo si aspetta e prende il corpo, per esempio, di Greta Thunberg e di coloro che – Covid19 permettendo – danno vita ai Fridays for Future.

A questa generazione di sognatori – nonostante tutto – parla “RuPaul’s Drag Race”.

Nelle mise en place delle aspiranti Miss en travesti i ragazzi ci vedono la possibilità di dare al proprio futuro la forma che meglio credono.

Ogni generazione sublima i propri sogni in un qualcosa o in un qualcuno. Senza questo scatto, la Barbie non avrebbe avuto il successo che ancora oggi persiste. La Barbie e le sue sorelle da decenni, ormai, permettono alle bambine e ai bambini di capire – attraverso il gioco – cosa è meglio per loro durante la crescita.

Qualcosa di analogo, dal 2011, lo fanno RuPaul e le sue figlie. In ogni serie del talent ricordano agli adolescenti – a quelli che lo sono all’anagrafe e a quelli che lo sono nel cuore – che non è mai troppo tardi per trasformarsi in ciò che si desidera. 

Questo promemoria glitterato ha saputo rispondere a un’urgenza e fare, di conseguenza, la storia. 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
Palinsesti Rai 2024/2025, slitta Sanremo, fuori Serena Bortone. Promossi Insegno, Sechi, Barbareschi e Giletti - Palinsesti Rai - Gay.it

Palinsesti Rai 2024/2025, slitta Sanremo, fuori Serena Bortone. Promossi Insegno, Sechi, Barbareschi e Giletti

Culture - Federico Boni 19.7.24
Il Poiesis Quartet si esibiranno al XXIV Emilia Romagna Festival il 21, 23, e 26 Agosto

Poiesis Quartet, il primo quartetto queer nella storia della musica classica – Intervista

Musica - Riccardo Conte 20.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Jordan Bardella Gay.it Roberto Vannacci

Ai Patrioti piace così, Vannacci è troppo anti-gay,: l’omosessualità e le voci manipolatorie su Bardella gay

News - Mandalina Di Biase 21.7.24
Maria De Filippi e Amadeus, Festival di Sanremo

“Festival di Sanremo” cercasi: su Canale 5 arriva “Amici-Verissimo”, sul Nove “Suzuki Music Party”

Culture - Luca Diana 18.7.24

Hai già letto
queste storie?

Barbara D'Urso e Milly Carlucci

Barbara D’Urso a Ballando con le stelle? Milly Carlucci rompe finalmente il silenzio

Culture - Emanuele Corbo 26.6.24
Dustin Taylor, Amici 23

Dustin Taylor: il suo percorso ad Amici 23

Culture - Luca Diana 8.5.24
Vittorio Menozzi, Grande Fratello

Vittorio Menozzi, dopo il Grande Fratello in arrivo un nuovo programma tv: di cosa si tratta?

News - Luca Diana 14.2.24
Grande Fratello, la 18esima edizione si farà e riparte da Alfonso Signorini. L'annuncio video - Alfonso Signorini - Gay.it

Grande Fratello, la 18esima edizione si farà e riparte da Alfonso Signorini. L’annuncio video

Culture - Redazione 21.5.24
Tonio Cartonio e l'addio alla Melevisione

Danilo Bertazzi, la verità sull’addio di Tonio Cartonio alla Melevisione: “Mi hanno preso per i capelli, perdonatemi”

Culture - Emanuele Corbo 11.6.24
Celeste e Giulio nuova coppia di campioni di 100% Italia - Celeste e Giulio nuova coppia di campioni di 100 Italia foto - Gay.it

Celeste e Giulio nuova coppia di campioni di 100% Italia

Culture - Redazione 5.3.24
Amadeus, Affari Tuoi

Amadeus, l’ultimo saluto alla Rai: “È stato tutto fantastico”

Culture - Luca Diana 2.6.24
Rivoluzione X Factor 2024, Giorgia conduttrice con Achille Lauro e Paola Iezzi giudici - X Factor 2024 - Gay.it

Rivoluzione X Factor 2024, Giorgia conduttrice con Achille Lauro e Paola Iezzi giudici

Culture - Redazione 9.5.24