Elezioni Lazio e Lombardia, Lega all’attacco “dell’ideologia gender e della carriera alias”

Pochi giorni alle elezioni regionali e la Lega torna a cavalcare la propaganda omotransfobica.

ascolta:
0:00
-
0:00
Elezioni Lazio e Lombardia, Lega all'attacco "dell'ideologia gender e della carriera alias" - Elezioni Lazio e Lombardia Lega - Gay.it
2 min. di lettura

Domenica e lunedì si terranno le elezioni regionali in Lazio e in Lombardia, con i candidati di destra Lorenzo Fontana e Francesco Rocca sondaggi alla mano in vantaggio sugli esponenti di centrosinistra, del Terzo Polo e del Movimento 5 Stelle. Tanto in Lombardia quanto nel Lazio, la campagna elettorale ha abbracciato il famigerato ‘mostro gender’, con due esponenti della Lega rimarcarne la pericolosità.

Tra i candidati più spiccatamente pro-life e pro-family della destra laziale spicca Tony Bruognolo, 46enne segretario politico della Lega in Provincia di Roma Sud che corre per un seggio di consigliere nella circoscrizione di Roma. Intervistato da Pro Vita & Famiglia, Bruognolo ha subito messo le cose in chiaro:

“Io sono contrario alla diffusione nelle scuole dell’ideologia gender tra i nostri figli. Sarò certamente in prima linea a livello regionale per sensibilizzare, anche attraverso i canali istituzionali, tutti i nostri cittadini sulla pericolosità di queste tematiche. Insieme alla squadra di governo, inoltre, io farò portavoce di tutto il mondo contrario alla diffusione dell’ideologia gender e alla cosiddetta “carriera alias”, richiedendo al nostro ministro una posizione fermamente contraria, da diffondere tramite delle circolari destinate agli istituti scolastici di tutta Italia”.

 

La “Carriera Alias“, lo ricordiamo, consente agli studenti trans* di cambiare nome e genere a scuola ancor prima dei 18 anni e di un eventuale compimento del percorso giuridico relativo al cambiamento ufficiale di sesso. Al di fuori dell’università o della scuola la carriera alias non ha alcun valore legale: non sostituisce un documento d’identità.

Cambiando regione e andando in Lombardia, ecco trovare un altro esponente leghista candidata, Silvia Scurati, già oggi consigliera regionale. Anche in questo caso l’attacco al gender ha preso forma tramite intervista a Pro Vita e Famiglia.

I nostri figli non possono e non devono diventare i bersagli della propaganda della sinistra“, ha tuonato Scurati, “così come devono avere una mamma e papà, che sono i capisaldi della famiglia, e non un genitore 1 e genitore 2“. Una clamorosa fake news, quest’ultima, ormai tristemente entrata nel lessico politico e mediatico, per quanto inventata di sana pianta da Matteo Salvini, non essendoci mai stata simile dicitura sui documenti dei minori.

La scorsa settimana abbiamo intervistato due esponenti del centrosinistra, candidati in Lombardia e nel Lazio, ovvero Luca Paladini dei Sentinelli di Milano e Marta Bonafoni. Il voto regionale è a turno unico, non prevedendo alcun ballottaggio. L’esponente che ottiene un voto in più del 2° arrivato, in conclusione, diventa presidente di regione.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
queer palm, festival di cannes, i vincitori

Festival di Cannes. Tutti i film vincitori della Queer Palm dal 2010 ad oggi

Cinema - Gio Arcuri 17.5.24
Beatrice Quinta, da X Factor al primo EP

Beatrice Quinta: “Parlo sempre di sesso perché ho scoperto che posso godere” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24

Continua a leggere

Finlandia, gay e unito civilmente Pekka Haavisto vola al ballottaggio presidenziale contro Alex Stubb - Pekka Haavisto - Gay.it

Finlandia, gay e unito civilmente Pekka Haavisto vola al ballottaggio presidenziale contro Alex Stubb

News - Federico Boni 29.1.24
elezioni-argentina-reazioni-comunita-lgbtqia

“L’Argentina rischia la regressione come l’Italia, ma non passeranno”: la comunità LGBTQIA+ Argentina e l’elezione di Javier Milei – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 27.11.23
Milano, il consigliere comunale Michele Albiani denuncia per stalking attivista LGBT: "3 anni di inferno" - Michele Albiani - Gay.it

Milano, il consigliere comunale Michele Albiani denuncia per stalking attivista LGBT: “3 anni di inferno”

News - Redazione 21.3.24
Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): "Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile" - Carolina Morace 1 - Gay.it

Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): “Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile”

News - Federico Boni 13.5.24
milano-transfobia-consiglio-comunale

Milano, transfobia in Consiglio Comunale da parte del consigliere Lega Samuele Piscina – LINGUAGGIO FORTE

News - Francesca Di Feo 4.3.24
Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi - sit in Russia 8 - Gay.it

Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi

News - Redazione 11.1.24
Gabriel Attal

Gabriel Attal, luci e ombre del Primo Ministro francese gay che piace alla destra

News - Lorenzo Ottanelli 11.1.24
Pro Vita, nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma: "Basta confondere l'identità sessuale dei bambini" - Pro Vita nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma - Gay.it

Pro Vita, nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Redazione 22.11.23