Elly Schlein, una donna queer candidata alla segreteria PD

Ecologista, progressista, femminista, pro-diritti, contro le diseguaglianze e il neoliberismo. Ecco cosa dovrebbe essere il "nuovo" PD secondo Elly Schlein.

ascolta:
0:00
-
0:00
Elly Schlein, una donna queer candidata alla segreteria PD - Elly Schlein - Gay.it
3 min. di lettura

E se fosse Elly Schlein, “donna che ama una donna”, a guidare il Pd verso un nuovo centrosinistra?“, ci chiedevamo lo scorso 29 settembre, poche ore dopo le dimissioni di Enrico Letta da segretario del partito. Nella giornata di ieri Elly Schlein ha ufficialmente confemato la propria corsa alla segreteria del Partito Democratico, sfidando apertamente l’ex ministra Paola De Micheli e il ticket Bonaccini/Nardella, presidente della regione Emilia Romagna e sindaco di Firenze.

37enne di Lugano con cittadinanza statunitense e svizzera, Schlein, eurodeputata dal 2014 al 2019, è da poco più di un mese entrata in Parlamento grazie proprio al Pd, a cui non è iscritta. Ieri, dopo settimane di rumor, ha rotto gli indugi.

“Io voglio diventare la segretaria del nuovo Partito Democratico assieme a voi. Se lo facciamo insieme io ci sono. Prenderò la tessera del Pd per rispetto di questa comunità, per entrare in ascolto e in punta di piedi. Sono disponibile ad accettare ogni esito del congresso e a lavorare dal giorno dopo per l’unità”.

Schlein, che ha fatto coming out a L’Assedio da Daria Bignardi nel 2020 rivelando di amare una donna, ha annunciato l’intenzione di far ritrovare al Partito Democratico un’identità «chiara, comprensibile e coerente», «di sinistra». Tre le sfide principali da affrontare, a suo dire, ovvero «disuguaglianze, clima e precarietà».

Un anno fa da noi inserita tra le candidature ai Gay.it Awards, Schlein ha attaccato a testa bassa Matteo Renzi, parlando di «scelte scellerate» e di «atteggiamento arrogante», «dopo avere umiliato chiunque avesse un’idea diversa. Ha ridotto il Pd in macerie e poi se n’è andato», per poi criticare aspramente il neonato governo Meloni, che ha «già dimostrato il suo volto». Una premier «donna inutile», la madre donna cristiana Giorgia, perché non femminista. «Non ce ne facciamo niente di una premier donna che non aiuta le donne, a partire dal loro corpo», ha tuonato Schlein, «donna che ama una donna” all’interno di un partito che non ha mai avuto una segretaria donna.

Che Schlein faccia “paura” lo si capisce dalle immediate reazioni al suo discorso. Da destra sono tornate magicamente on line foto che la ritraggono al fianco di Aboubakar Soumahoro, neo-parlamentare travolto sui media a causa dell’inchiesta giudiziaria che riguarda le cooperative gestite dalla suocera e dalla compagna, mentre Alessandro Sallusti, su Libero, ha ieri titolato in prima pagina “Fuori di Testa“, parlando proprio di Elly e Rula Jebreal. Lo stesso Sallusti, a fine novembre, le ha dedicato un lungo editoriale, definendola “comunista, anticapitalista, ecologista terzomondista, utopista ma anche europeista (ha fatto una legislatura al parlamento europeo nelle fila del Pd, ovviamente da esterna) ma soprattutto ambiziosissima”. “Prepariamoci a ridere perché la ragazza ci darà soddisfazione“, ha concluso il direttore di Libero, in prima fila nel provare a demonizzare il potenziale prossimo “avversario” della  destra  nazionale.

Io e Meloni siamo agli antipodi“, ha recentemente precisato Schlein a Ottoe Mezzo. “Il governo non parla mai di disuguaglianze né di precarietà. Lo slogan Dio, patria e famiglia è uno slogan nazionalista che sarebbe da abbandonare perché sta facendo grandi danni in Europa“, ha ribadito Elly, dichiaratamente bisessuale, 37enne figlia di Melvin Schlein, politologo ed accademico statunitense, e di Maria Paola Viviani, docente italiana, professoressa ordinaria di diritto pubblico comparato presso la facoltà di giurisprudenza dell’Università dell’Insubria, nonché nipote dell’avvocato antifascista Agostino Viviani, che fu senatore del Partito Socialista Italiano, sorella del matematico Benjamin Schlein e di Susanna Schlein, primo consigliere dell’ambasciata italiana ad Atene alla quale hanno fatto esplodere l’auto la scorsa settimana.

Laureatasi in giurisprudenza, Elly nel 2008 ha partecipato come volontaria alla campagna elettorale di Barack Obama per le elezioni presidenziali statunitensi, bissando nel 2012. Esponente “civatiana”, Schlein ha già diviso lo stesso Pd, con esponenti terrorizzati da una svolta a sinistra che gran parte dell’elettorato chiede a gran voce da tempo.

Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, ha annunciato che dinanzi ad una Schlein abbandonerebbe il partito,  seguito probabilmente a ruota da tanti colleghi che parrebbero guardare con dichiarato interesse alla nuova area politica terzopolista formato da Calenda e Renzi, salutando così un Pd a trazione Elly, quindi ecologista, progressista, femminista, pro-diritti, contro le diseguaglianze e il neoliberismo.

“Questo Paese fa ancora fatica a pensare che una donna possa farsi strada senza farsi strumento di altri. Siamo qui non per fare una nuova corrente nè per tenerci quelle di prima ma per  superarle con un’onda di partecipazione, mischiando le nostre storie. Mi rimetto in viaggio in queste settimane con taccuino e zaino per ascoltare la base, perché non basta cambiare il gruppo dirigente se non ritroviamo un’identità chiara e un blocco sociale di riferimento”.

Le candidature alla segreteria nazionale del Partito Democratico dovranno essere presentate entro il 28 gennaio 2023, con primarie attese per il 12 marzo 2023.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Concerto Primo Maggio Lista Cantanti

Chi ci sarà al Concerto del Primo Maggio 2024: Achille Lauro, LRDL, Malika Ayane, Rose Villain e con Mace potrebbe esserci Marco Mengoni

Musica - Redazione Milano 17.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
100% Italia, Dario e Giorgio sono tornati per Il Torneo dei Campioni. E volano in semifinale - Dario e Giorgio - Gay.it

100% Italia, Dario e Giorgio sono tornati per Il Torneo dei Campioni. E volano in semifinale

News - Redazione 17.4.24
BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Pro Vita, nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma: "Basta confondere l'identità sessuale dei bambini" - Pro Vita nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma - Gay.it

Pro Vita, nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Redazione 22.11.23
Thailandia verso il matrimonio egualitario

Thailandia, ad un passo il sì definitivo del Parlamento al matrimonio egualitario

News - Federico Boni 21.12.23
elezioni-argentina-reazioni-comunita-lgbtqia

“L’Argentina rischia la regressione come l’Italia, ma non passeranno”: la comunità LGBTQIA+ Argentina e l’elezione di Javier Milei – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 27.11.23
tweet transfobico casa editrice libertà di parola rowling

J.K. Rowling attacca la nuova legge scozzese contro l’omobitransfobia: “Arrestatemi”. E il premier inglese è con lei

News - Federico Boni 2.4.24
Chi è Mike Johnson, il nuovo speaker della Camera Usa che voleva bandire il sesso gay - Mike Johnson 2 - Gay.it

Chi è Mike Johnson, il nuovo speaker della Camera Usa che voleva bandire il sesso gay

News - Federico Boni 27.10.23
Leo Varadkar, il primo storico premier gay d'Irlanda si è dimesso: "Ragioni politiche e personali" - Scaled Image 100 - Gay.it

Leo Varadkar, il primo storico premier gay d’Irlanda si è dimesso: “Ragioni politiche e personali”

News - Redazione 21.3.24
Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: "Mi hanno chiamato r*cchiò" - omofobia - Gay.it

Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: “Mi hanno chiamato r*cchiò”

News - Redazione 2.4.24
Padova, via alle cause contro le famiglie arcobaleno: "Sarà una battaglia di civiltà giuridica e umana" - Padova via alle cause contro le famiglie arcobaleno - Gay.it

Padova, via alle cause contro le famiglie arcobaleno: “Sarà una battaglia di civiltà giuridica e umana”

News - Redazione 14.11.23