“Faccio battaglie vicine alle persone”, Marco Cappato eletto al Senato nel seggio che fu di Berlusconi? – INTERVISTA

"Sull'eutanasia non c'è una maggioranza parlamentare" spiega Cappato a Gay.it. Disobbedienza civile, diritti LGBTQIA+, crisi climatica e il territorio Monza / Brianza.

ascolta:
0:00
-
0:00
marco cappato monza elezioni settembre 2023 adriano galliani cateno de luca
marco cappato monza elezioni settembre 2023 adriano galliani cateno de luca
4 min. di lettura

Marco Cappato ha annunciato il 29 luglio di volersi candidare per il seggio rimasto vacante dopo la morte di Silvio Berlusconi. Le elezioni suppletive si terranno il 22 e il 23 ottobre e Cappato gioca in casa, essendo cresciuto a Monza.

Classe 1971, Tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni e presidente di Eumans, Marco Cappato è stato deputato europeo radicale, consigliere comunale e metropolitano a Milano e presidente di Radicali Italiani. Tra le cause per le quali la comunità lgbtqia+ lo conosce c’è la fecondazione assistita, e tra le molte azioni nonviolente compiute il supporto alle persone che come Piergiorgio Welby, malato di distrofia, chiedono l’eutanasia.

Il principale avversario di Cappato alle suppletive sarà Adriano Galliani, dirigente della squadra di calcio di Monza, fedelissimo di Berlusconi e protagonista di diverse vicende giudiziarie. Ha ufficializzato la propria candidatura anche Cateno De Luca, attuale sindaco di Taormina e già impegnato nella campagna elettorale in vista delle prossime elezioni europee, a giugno 2024.

Con Marco Cappato abbiamo parlato di disobbedienza civile, di diritti civili della comunità lgbtqia+, di cambiamento climatico, di Berlusconi, di migrazioni, della politica in Brianza e di cosa fare quando mancano i numeri per approvare una legge.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco Cappato (@marcocappato)

 

Lei si candida per il seggio che fu di Silvio Berlusconi. Come andrebbe ricordato oggi il fondatore di Forza Italia?

Un’enorme contraddizione. Uno stile di vita improntato alle libertà individuali, fuori dai moralismi, come anche nelle sue televisioni. Libertino e liberale, ma ha sempre garantito il suo appoggio a chi ha attuato politiche ultra-conservatrici. Perché per lui allearsi con il clericalismo era strategico.

Si candida in Brianza, un territorio che mostra ancora oggi l’impronta di Berlusconi imprenditore. È cresciuto qui, ma per questo seggio vacante alcuni si sarebbero aspettati unə candidatə più presente sul territorio, mentre nel suo caso l’attività politica l’ha portata altrove.

Faccio battaglie vicine alle persone, altrettanto sentite in Brianza. Penso anche al cambiamento climatico, con gli eventi che di recente hanno devastato questo territorio. Non faccio parte della nomenklatura, e questo mi sembra piuttosto un punto di forza.

Parliamo del fine vita. La settimana scorsa le regioni italiane che hanno annunciato la ricevibilità della proposta sul fine vita elaborata dall’Associazione Luca Coscioni sono diventate di più di quelle che non l’hanno ancora fatto, ossia undici su venti. Quello che per brevità viene chiamato suicidio assistito è una battaglia di importanza storica da Lei condotta in prima persona, rischiando fino a dodici anni di carcere per aver accompagnato in Svizzera Dj Fabo affinché potesse morire come aveva chiesto. Mentre molti cittadini lo considerano un diritto, il Parlamento non ha legiferato a riguardo.

È vero che le regioni non hanno il potere di formulare leggi dello Stato, ma è lì che dobbiamo far rispettare le leggi, riguardano il Servizio Sanitario Nazionale. E ci sono leggi che si devono alla nostra disobbedienza civile. Oggi non c’è una maggioranza parlamentare per poter far approvare una legge sull’eutanasia, ma bisogna far rispettare ciò che c’è già: testamento biologico, aiuto alla morte volontaria.

Dopo l’affossamento del ddl Zan, come fare per ottenere finalmente una legge che si dia come obiettivo il contrasto all’omolesbobitransfobia?

Serve concentrarsi sull’eliminazione delle discriminazioni: rispetto al matrimonio [egualitario], alla procreazione assistita, alla gestazione per altri, alla trascrizione dei certificati di nascita [dei figli di coppie omogenitoriali]. Anche in assenza di una legge, questa battaglia va fatta, mobilitando la società.

Un’altra legge per cui la comunità lgbtqia+ (in particolare l’attivismo transgender) si concentra è la 164/1982: c’è la necessità di aggiornarla, perché quarant’anni fa sì stabilì che la rettifica del genere assegnato alla nascita dovesse essere correlata all’intervento chirurgico, mentre quest’idea oggi è superata e dal 2015 ci sono state due sentenze hanno stabilito che l’operazione non è necessaria per la richiesta di modifica dei propri dati anagrafici.

Anche qui, in mancanza di una legge ci sono altre vie, come i referendum e le leggi di iniziativa popolare, oltre alla Corte Costituzionale, che ha potere di legge.

 

marco cappato ucraina monza elezioni settembre 2023 adriano galliani cateno de luca
Marco Cappato in una foto da IG, nella didascalia il candidato senatore scrive: A #Milano non solo #derby: 441esima manifestazione a fianco del popolo ucraino, per fermare la guerra di aggressione voluta da Vladimir Putin.

 

In tema di migrazioni e diritti pensa che potrà trovare un’alleanza con il Partito Democratico guidato da Elly Schlein? Qual è la sua posizione?

Come dicevo per quanto riguarda le discriminazioni, voglio andare alla radice del problema: vanno ridotte al massimo le partenze irregolari, prevedendo un numero più alto di migranti regolari. È una necessità. Oggi l’informazione sugli sbarchi è manipolata: sono raddoppiati. Quello delle migrazioni non è l’unico tema che può farci unire con altre forze ora all’opposizione: lo è ad esempio anche quello dei cambiamenti climatici, che sono legati alle migrazioni. Non bisogna pensare che questi temi interessino solo una minoranza, anzi. Perché c’è anche una motivazione economica. Ad esempio la Brianza è sede di molte piccole e medie imprese, e con i diritti [delle persone migranti] ci sono conseguenze positive sul territorio. Anche sulla produzione culturale e artistica. Per fare un altro esempio, lo stesso deve valere per le aziende che non rispettano le ragioni ambientali. Tra alcuni anni non potranno più farlo.

Domani Ultima Generazione incontrerà il il Ministro dell’Ambiente e della sicurezza energetica nel governo Meloni, Gilberto Pichetto Fratin. L’obiettivo è chiedere come intenda rispettare gli impegni necessari per evitare il collasso climatico. Sia il Senato che il Vaticano trattano questo movimento come fosse composto di criminali.

Le azioni di Ultima Generazione sono nonviolente e non possono essere svalutate: la crisi climatica, che è anche economica, è accertata dall’Onu. Perciò le proteste non sono spropositate. Può essere rafforzata l’azione propositiva. E che il governo ora li riceva è la conferma che le loro azioni hanno avuto delle conseguenze.

A Monza il 16 settembre ci sarà il Pride e per Lei non sarà il primo.

Al Pride di Mosca fui arrestato [durante una manifestazione che prevedeva la consegna di una lettera di protesta al Sindaco di Mosca che aveva impedito il Pride del 2007]. Andai anche al Pride di Gerusalemme [2006, ndr] che fu contestato dai capi delle tre maggiori religioni. Sarò felice di essere al Brianza/Monza Pride.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24
Bledar Dedja sarebbe stato ucciso dopo aver incontrato un 17enne via Grindr

Perché il 17enne ha ucciso il 39enne Bledar Dedja adescato su Grindr e qual è il movente?

News - Redazione Milano 29.2.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24

Continua a leggere

Credit: Steve Russell

Affermazione di genere, il Governo manda gli ispettori al Careggi di Firenze. Zan: “Crociata ideologica e politica”

News - Redazione 24.1.24
roccella-teoria-del-gender

Il Consiglio d’Europa all’Italia: “Gli attacchi alla comunità LGBTQIA+ sono violazioni dei diritti umani”

News - Federico Boni 19.12.23
Gabriele Virgilio

Gabriele Virgilio, dalla Puglia al palco dell’Elodie Show 2023: leggi l’intervista

Culture - Luca Diana 13.12.23
famiglia omogenitoriale francesca roberta emanuele

Per l’Italia Emanuele non può avere due mamme? Arriva la sentenza di Padova

News - Redazione Milano 30.10.23
Ron DeSantis vuole portare la sua incostituzionale legge contro le drag alla Corte Suprema degli Stati Uniti - Ron DeSantis 2 - Gay.it

Ron DeSantis vuole portare la sua incostituzionale legge contro le drag alla Corte Suprema degli Stati Uniti

News - Federico Boni 26.10.23
Belgrado Pride 2023, migliaia di persone in piazza sfidano l'omobitransfobico presidente Vučić - Belgrado Pride 2023 migliaia di persone in piazza sfidano lomobitransfobico presidente Vucic - Gay.it

Belgrado Pride 2023, migliaia di persone in piazza sfidano l’omobitransfobico presidente Vučić

News - Redazione 12.9.23
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23
alessia-crocini-mennuni

Alessia Crocini risponde alla senatrice Mennuni sulla maternità: “Le parole di una privilegiata”

News - Francesca Di Feo 28.12.23