Fecondazione in vitro: la battaglia dell’arbitro della FIFA per le famiglie arcobaleno

"Ci siamo rese conto di quanto fosse ingiusto il sistema", l'arbitro Stacey Pearson e la sua compagna mirano a portare la questione nel Parlamento inglese.

Fecondazione in vitro: la battaglia dell'arbitro della FIFA per le famiglie arcobaleno
Fecondazione in vitro: la battaglia dell'arbitro della FIFA per le famiglie arcobaleno gay.it
2 min. di lettura

Stacey Pearson, arbitro donna della FIFA, sta portando avanti una battaglia, con la sua compagna Danielle, per la parità di finanziamento della fecondazione in vitro per le famiglie arcobaleno in Inghilterra.

Ci siamo rese conto di quanto fosse ingiusto il sistema“, hanno dichiarato le mamme di Willow, di tre anni, mentre sono in attesa del loro secondo figlio.

Peaeson e Danielle, alla luce del loro percorso personale, vogliono sensibilizzare l’opinione pubblica sui trattamenti di fertilità e la disparità di finanziamenti per le coppie dello stesso sesso e le famiglie eteronormate. Ora, le due donne mirano ad arrivare al Parlamento inglese.

In Galles, Scozia e Irlanda del Nord, le persone che hanno bisogno di fecondazione in vitro per far crescere le loro famiglie hanno uguale accesso ai finanziamenti del Sistema Sanitario Nazionale, indipendentemente dal fatto che abbiano una relazione eterosessuale o omosessuale. Mentre, in Inghilterra, le coppie dello stesso sesso sono costrette a sottoporsi a diversi cicli costosi di inseminazione intrauterina (IUI), che possono costare migliaia di euro per ciclo.

Ora, Stacey Pearson è incinta del secondo figlio, ma la coppia, ad oggi, ha speso un totale di £ 25.000, indebitandosi.

Stacey ha continuato: “Abbiamo iniziato a capire quanti soldi abbiamo speso e inizialmente abbiamo cercato di parlare con il SSN e ci siamo quasi derisi”. ha dichiarato “È stato solo quando stavamo facendo la nostra ricerca che ci siamo resi conto che avevi bisogno di sei tentativi falliti di fecondazione in vitro o 12 IUI, a seconda del tuo gruppo di commissioning clinico nella tua zona, è allora che ricevi l’aiuto”.

“Ci siamo resi conto di quanto fosse ingiusto il sistema”.

[tweet id=”1483363614253801475″ /]

La coppia ha deciso di aprire un blog per sensibilizzare e lanciare una petizione da portare in discussione in parlamento.

Sulla petizione su Change.org, che è stata firmata da più di 50.000 persone, Stacey ha scritto: “Non sto iniziando questa petizione per apportare un cambiamento per noi, siamo fortunati ad avere una bambina straordinaria”, aggiungendo “ma spero che possiamo cambiare le cose per centinaia di coppie che stanno attraversando questo processo in futuro. Meritiamo di avere gli stessi diritti delle altre donne, indipendentemente dalla nostra sessualità. “

Se approvato, il caso potrebbe essere ascoltato quest’anno nella divisione amministrativa dell’Alta corte.

Il caso è seguito e messo sotto i riflettori da PinkNews.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24
Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24

Continua a leggere

alessia-crocini-paolo-mieli-nichi-vendola-gpa

“Parole di Paolo Mieli vergognose”, la reazione di Alessia Crocini dopo l’attacco a Vendola

News - Francesca Di Feo 28.11.23
Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23
Palermo, Corte d'Appello condanna Sindaco e Ministero dell’Interno. Trascrivere adozioni estere con due papà - papa gay - Gay.it

Palermo, Corte d’Appello condanna Sindaco e Ministero dell’Interno. Trascrivere adozioni estere con due papà

News - Redazione 16.11.23
MARK SELIGER, VANITY FAIR

Tutte pazzə per Emma Stone: perché piace così tanto?

Cinema - Riccardo Conte 11.3.24
Polemiche per la richiesta del Barcelona di non esporre bandiere rainbow in Arabia Saudita - nella foto Joao Felix (dal profilo IG @fcbarcelona)

“No bandiere rainbow e manifestazioni di affetto in Arabia Saudita”, la richiesta del Barcelona ai suoi tifosi

Corpi - Federico Boni 10.1.24
Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: "Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans" - Jamie Lee Curtis - Gay.it

Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: “Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans”

Culture - Federico Boni 10.11.23
famiglie-arcobaleno

Perché la stampa italiana continua ad alimentare la fake news “genitore 1 e 2”, dicitura mai esistita?

News - Federico Boni 16.2.24