“Hanno dichiarato guerra ai nostri corpi, ostacolano l’aborto” Sabato 17 Giugno il Marche Pride a Civitanova – Intervista

Ci sarà un kiss-in dopo l'aggressione al bacio gay di Pesaro. Nelle Marche la giunta di estrema destra ostacola il diritto all'aborto.

ascolta:
0:00
-
0:00
marche pride civitanova 17 giugno 2023
marche pride civitanova 17 giugno 2023
4 min. di lettura

 

Il Pride Month in Italia durerà tutta l’estate e vedrà più di 50 parate dell’orgoglio arcobaleno LGBTQIA+: qui le date e le città di tutti i Pride 2023 in Italia.

Stiamo seguendo tutti gli eventi Pride in Italia, provando a dare voce alle comunità queer locali, alle associazioni e ai comitati organizzativi, nella certezza che, insieme ai Pride delle grandi città (tutto sul Roma Pride, nello scorso weekend), le battaglie sul territorio e in provincia sono ancora oggi le più complesse e necessarie per le persone LGBTQIA+.

Abbiamo realizzato interviste al Piacenza Pride 2023, al Novara Pride 2023, al Pavia Pride 2023, al Lecco Pride 2023, al Cuneo Pride 2023, al Roma Pride 2023, Pordenone Pride 2023, Foggia Pride 2023, al Liguria Pride 2023.

Sabato 17 Giugno, a Civitanova scenderà per le strade della città il Marche Pride 2023, che nelle passate edizioni ha sfilato ad Ancona e Pesaro. Proprio a Pesaro qualche giorno fa si è verificata una pesante aggressione verbale da parte di coetanei ai danni di due ragazzi gay che si erano scambiati un bacio in un fast food.

La comunità queer marchigiana riconosce il momento particolare per il proprio territorio e per l’intero paese. Proprio nelle Marche l’estrema destra di Fratelli d’Italia ha insediato la sua prima giunta regionale nel 2020, con il Presidente Francesco Acquaroli, già deputato con Giorgia Meloni, e oggi insediato alla guida della regione adriatica. Le Marche, come l’Abruzzo – anch’esso governato da Fratelli d’Italia, sono tristemente note per la difficile situazione relativa al diritto all’aborto.

Con Giacomo Galeotti, Presidente Arcigay Agorà Pesaro-Urbino, abbiamo scambiato alcune domande e risposte per mettere a fuoco il contesto locale del Marche Pride e per dare spazio alle informazioni territoriali e alle rivendicazioni nazionali che arrivano dalla regione governata già da tre anni dall’estrema destra di Fratelli d’Italia.

 

Marche Pride 2022 Pesaro
Marche Pride 2022 – Pesaro

 

Comune e Regione hanno dato patrocinio al Marche Pride? Quali istituzioni locali avete dichiaratamente dalla vostra parte?

Lo scorso anno la Regione Marche guidata da Fratelli D’Italia per un “cavillo burocratico” che suonava molto più come una scusa non concesse ovviamente il patrocinio, ma senza avere il coraggio di dichiarare le vere motivazioni che sono, a nostro avviso, politiche. Quest’anno abbiamo evitato di chiederglielo. Da tempo, assieme a tante altre associazioni LGBTQIAP+* e transfemminista e femministe li abbiamo querelati visto che stanno cercando di rendere l’accesso all’aborto, principalmente quello farmacologico, sempre più difficile. Hanno dichiarato guerra ai nostri corpi: a quelli delle donne, a quelli delle persone gestanti in generale e a quelli della comunità queer. Noi rispondiamo. Resistiamo.
Siamo grati, invece, a tutti quei Comuni che hanno deciso di patrocinarci, alle associazioni che hanno deciso di sostenerci. Ci sono tanti e tante amministratori ed amministratrici locali e nel Consiglio Regionale che ci spalleggiano e con i quali costruiamo percorsi di confronto che danno i loro frutti: un centro antiviolenza a sostegno delle persone queer discriminate a Fano (PU), proposte di legge e tanti progetti culturali.

Qual è il rapporto della comunità queer locale con il sindaco e la giunta?

Al Comune di Civitanova abbiamo chiesto il patrocinio ma non lo abbiamo ottenuto. Gli scorsi anni è stato più facile: Ancona e Pesaro sono a guida centrosinistra. Civitanova ci ha accolti, prendendosi il suo tempo, inizialmente con una certa diffidenza, ma direi che siamo arrivati ad un discreto dialogo. E parlo della maggioranza consigliare. La cittadinanza è elettrizzata dall’arrivo del Marche Pride! Come dimostrato a Roma e in altre città italiane e non solo non esistono al mondo manifestazioni più partecipate dei Pride. Il cambiamento parte dal nostro rivendicare lo spazio pubblico.

 

bacio gay foto dell'artista Gorka Male
Insultati per un bacio gay al fast food: così rischiamo di tornare invisibili

 

Il Marche Pride ha un tema specifico? Un motto?

Il motto di quest’anno è “E’ il cuore che insiste”. La frase è una parafrasi del testo di una canzone di France Gall dei primi anni ’80. Significa che non possiamo fare a meno di fare la nostra rivoluzione gentile. Perchè non è solo la ragione ma è anche il cuore che ce lo chiede. Vogliamo i diritti ma anche il diritto di avere desideri. Il diritto a desiderare per noi stess* e per tutt* una società solidale basata sulla libertà e l’autodeterminazione dell* individu*.

Ci raccontate brevemente il percorso della parata?

Partiremo dal parcheggio enorme antistante lo stadio di Civitanova per arrivare in centro città dove c’è il Varco sul Mare. Un percorso breve, facilmente percorribile da tutt*. Con possibilità di avere anche tappi per le orecchie e fermarsi per chi ne avesse bisogno.

 

Quali interventi a voce sono previsti sul palco dopo la parata?

Quelli politici degli organizzatori, delle associazioni sostenitrici, del sindacato della CGIL che ci è sempre vicino e un rappresentante almeno delle istituzioni. I manifestanti potranno anche assistere a delle performance artistiche.

 

Quali sono le associazioni e i soggetti che hanno organizzato il Pride?

Il Marche Pride 2023 è organizzato dal Comitato Marche Pride composto da: Arcigay Agorà Pesaro-Urbino, Arcigay Comunitas Ancona, Agedo Marche, Teekanne, GAP Urbino e UAAR Ancona. Con l’aiuto di tant* altr* persone.

 

Che messaggio volete mandare alla politica nazionale?

Vogliamo dire che vogliamo tutto. Che i compromessi si fanno durante le discussioni e non a legge presentata. Che siamo stanch* della omolesbobitransfobia istituzionale. Che non ci fermeremo fino a quando l’uguaglianza sarà raggiunta. Che non ci fermeremo fino a quando qualcun* verrà marginalizzato. Che siamo qui e siamo queer.

Sappiamo che ci sarà un rito finale, per manifestare solidarietà al bacio gay dei ragazzi di Pesaro che sono stati insultati.

Sì, a fine corteo chiederemo alle persone di unirsi in un grandissimo kiss in. Questo per solidarietà nei confronti della coppia di ragazzi che a Pesaro sono stati attaccati verbalmente semplicemente perché si baciavano in pubblico. Come può un gesto d’amore essere attaccato violentemente? Noi esistiamo e se non vi sta bene, il problema è il vostro. Non deve essere un nostro problema e ci batteremo duramente per questo. Pretendiamo rispetto, non lo chiediamo perché ogni essere umano va rispettato semplicemente perché esiste.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marche Pride (@marchepride)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: "Caro Salvini le facciamo questa domanda...." - Karma B Ciao Maschio 4 - Gay.it

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: “Caro Salvini le facciamo questa domanda….”

Culture - Federico Boni 12.4.24
Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

cremona pride: 6 luglio 2024

Cremona Pride 2024: il 6 luglio

News - Giorgio Romano Arcuri 12.12.23
taranto pride 2024, sabato 1 giugno

Taranto Pride 2024: sabato 1° Giugno

News - Redazione 6.2.24
umbria pride 2024, il 1 giugno a Perugia

Umbria Pride 2024: a Perugia il 1° Giugno

News - Redazione 10.2.24
Varese Pride 2024: sabato 22 giugno - varesepride 22giugno 2024 1 1 - Gay.it

Varese Pride 2024: sabato 22 giugno

News - Redazione 28.2.24
Rey Sciutto, trionfatore di The Floor: "Cerco di promulgare una società più inclusiva, abbattendo stereotipi". L'intervista - Rey Sciutto cover - Gay.it

Rey Sciutto, trionfatore di The Floor: “Cerco di promulgare una società più inclusiva, abbattendo stereotipi”. L’intervista

Culture - Federico Boni 5.2.24
torino pride

Torino Pride 2024: il 15 giugno

News - Redazione 11.4.24
locali gay nelle marche 2023/2024

Guida alle serate e locali queer friendly nelle Marche 2024

Viaggi - Redazione 4.12.23
pavia pride 2024, sabato 1 giugno

Pavia Pride 2024: sabato 1° giugno

News - Redazione 4.4.24