Storia di un coming out coraggioso, Yair Cherki, giornalista e figlio di un rabbino

Il travolgente sostegno da colleghi, politici e utenti sui social.

ascolta:
0:00
-
0:00
il-coming-out-di-yair-cherki
2 min. di lettura

Yair Cherki, corrispondente per il Canale 12, la rete più seguita in Israele, ha reso pubblico il proprio coming out attraverso un post sui social media martedì scorso. La notizia ha ricevuto ampio sostegno da parte di  colleghi, politici e utenti dei social media.

“Tremano le mani mentre scrivo queste parole. Amo gli uomini e amo Dio, e ciò non è né contraddittorio né nuovo.”

Parole che hanno dimostrato la grande sfida affrontata dal giornalista, cresciuto in una comunità religiosa, e figlio di un rabbino locale. Dopo aver servito nell’esercito, Cherki era stato assunto come giornalista specializzato in questioni teologiche per la rete, posizione che ricopre dal 2014.

Nella sua dichiarazione, ha affrontato il conflitto tra le sue convinzioni religiose e il suo orientamento sessuale. Ha raccontato come abbia cercato di “riconciliare” le due parti “in tutti i modi possibili”, lottando e tentando di reprimere la propria identità, senza però mai riuscire a farlo.

Ora ho 30 anni, e scrivo non perché ho la forza di farlo, ma perché non ho la forza di tacere. [Ma scrivo anche] per mio figlio che non è ancora venuto al mondo”, ha aggiunto. “Questo non è né un trend né una presa di posizione politica: è semplicemente chi sono“.

Il coraggio di Cherki  non è passato inosservato, soprattutto per il modo in cui il giornalista ha scelto di condividere una verità potenzialmente scomoda.

So che questo addolora persone care a me che amo molto e che mi amano. Spero che uno spazio nella vostra anima che vi permetterà di assimilare la questione in modo adeguato“.

La dichiarazione di Cherki ha ricevuto ampio sostegno sui social media, con più di 88.000 mi piace su Facebook e quasi 31.000 su Twitter. I suoi follower hanno elogiato la sua coraggiosa dichiarazione e la sua integrità. Anche politici di diversi partiti hanno risposto al suo post con parole d’incoraggiamento, dimostrando l’importanza di questo gesto per la comunità.

il-coming-out-di-yair-cherki

Il fatto che Cherki avesse tagliato i suoi payot, i riccioli laterali portati da alcuni uomini e ragazzi ortodossi, era stato notato dal giornale. Questo gesto, unito alla sua dichiarazione, denota la sua volontà di esprimere sé stesso autenticamente e di abbracciare la sua identità.

L’ampio sostegno da parte di colleghi e politici, ma anche sui social, è una dimostrazione di come la società israeliana sta progredendo nella comprensione e nell’accettazione delle differenze. Cherki ha dimostrato che l’orientamento sessuale non dovrebbe essere un ostacolo per la realizzazione personale e professionale, e che la diversità fa parte dell’essere umano.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Elodie cover nuovo singolo

Elodie annuncia il nuovo singolo “Black Nirvana” e i fan la incoronano “regina del deserto”

Musica - Emanuele Corbo 29.5.24
Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO) - Omar Ayuso e Itzan Escamilla foto cover - Gay.it

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO)

Culture - Redazione 27.5.24
Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso - carcere amnistia - Gay.it

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso

News - Redazione 29.5.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
Simona Fatima Cira Aiello

Chi è Simona Aiello donna trans candidata con Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia alle comunali

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo - indonesia gay protest - Gay.it

L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo

News - Redazione 29.5.24

Leggere fa bene

Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24
Andrea Crippa Lega coming out eterosessuale

Il coming out del deputato semplice leghista On. Antonio Crippa come persona eterosessuale

News - Redazione Milano 4.2.24
Gabriele Virgilio

Gabriele Virgilio, dalla Puglia al palco dell’Elodie Show 2023: leggi l’intervista

Culture - Luca Diana 13.12.23
Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: "Voglio essere autenticamente me stesso" (VIDEO) - Jason Hackett - Gay.it

Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: “Voglio essere autenticamente me stesso” (VIDEO)

News - Redazione 22.5.24
Vittorio Menozzi, Federico Massaro e Stefano Miele, Grande Fratello

Grande Fratello, le parole di Stefano Miele suscitano polemiche: “Secondo me Federico è gay”

Culture - Luca Diana 22.1.24
La figlia dell'ex leader del Ku Klux Klan fa coming out come donna transgender - La figlia dellex leader del Ku Klux Klan fa coming out come donna transgender - Gay.it

La figlia dell’ex leader del Ku Klux Klan fa coming out come donna transgender

News - Redazione 13.5.24
Chiara Capitta e Lorella Cuccarini

Lorella Cuccarini “Quando i nostri figli non ci parlano dobbiamo preoccuparci”

News - Redazione Milano 9.2.24
Karan Brar, l'ex stellina Disney tra salute mentale e coming out: "Sono bisessuale, vi racconto come mi sono trovato" - Karan Brar 2 - Gay.it

Karan Brar, l’ex stellina Disney tra salute mentale e coming out: “Sono bisessuale, vi racconto come mi sono trovato”

Culture - Redazione 1.12.23