Marco Mengoni al nuovo governo: “Se regrediamo sui diritti mi incazzo e scendo in piazza pure io”

Il cantante ha poi rivelato di soffrire di dismorfismo: "È stato difficile accettare che gli altri mi vedessero bello, ho fatto fatica a capire il confine tra bellezza oggettiva e soggettiva".

ascolta:
0:00
-
0:00
Marco Mengoni al nuovo governo: "Se regrediamo sui diritti mi incazzo e scendo in piazza pure io" - Marco Mengoni foto - Gay.it
3 min. di lettura

Marco Mengoni al nuovo governo: "Se regrediamo sui diritti mi incazzo e scendo in piazza pure io" - Marco Mengoni - Gay.it

C’è chi lo vorrebbe di nuovo al Festival di Sanremo in concorso, a febbraio, ma nell’attesa Marco Mengoni è tornato con il 2° disco di un’annunciata trilogia, Pelle, oggi lanciato da una ricca e interessante intervista di Andrea Laffranchi su 7, magazine del Corriere della Sera.

Un’intervista a 360° in cui il cantante ha parlato di sè e della percezione che ha di sè, anche fisica, perché Mengoni non si è mai visto “bello” a causa dei dismorfismo, disturbo che ci fa percepire difetti inesistenti o più grandi di quanto non siano realmente.

È un atteggiamento figlio della mia storia psicologica. Tutta colpa del dismorfismo, un problema di famiglia“, ha confessato Marco. “Sono cresciuto in una famiglia matriarcle. Nonna Iolanda è rimasta vedova presto e ha fatto la mamma, la nonna e la manager del negozio, sempre precisa nel trucco e nei capelli, quasi caricaturale. Lei, mamma e zia erano donne bellissime che però nell’intimità soffrivano, vedendosi piene di difetti. Si buttavano giù. Quante volte le ho sentite dire “quanto so’ brutta”. Mamma ha delle bellissime gambe e non si è mai messa la gonna per vergogna“.

 

Marco Mengoni al nuovo governo: "Se regrediamo sui diritti mi incazzo e scendo in piazza pure io" - Marco Mengoni cover - Gay.it

Crescendo, anche Marco ha sofferto di disformismo, senza riuscie a cogliere il bello che era in lui. “Da ragazzino non pensavo proprio di poter avere appeal. Pesavo quei 106 kg, avevo i capelli lunghi che mi coprivano gli occhi quasi a non voler far individuare il mio stato d’animo. Più avanti ho fatto fatica a capire il confine tra bellezza oggettiva e soggettiva proprio per il dismorfismo, che è una patologia, e così ho iniziato a lavorare su me stesso. È stato difficile accettare che gli altri mi vedessero bello, e anche nel mio percorso di analisi e terapia ci siamo incagliati su questo. Alla fine fa piacere sentirselo dire, però penso che la bellezza sia quel condimento in più in un piatto che deve essere già buono”.

Vinto X Factor, Marco ha poi trionfato a Sanremo, facendosi largo tra esperienze emotive “importanti”, punzecchiato dalla vita e dal karma. “Ho perso delle persone e ho passato mesi a non guardare più i messaggi e le foto per non avere ricordi. Mi ha aiutato a dedicare un giorno alla settimana a me stesso, ai miei pensieri e alle mie emotività. Lo faccio con una terapista. E poi mi dedico a respirazione, meditazione, mindfulness“.

Se mamma Mengoni è al centro di dinamiche famigliari ed emotive che lo tengono in focus, forza cerebrale e spirituale, papà Maurizio è la parte terrena di Marco, l’istinto. Attualmente studente universitario in psicologia, Marco si è infine soffermato sul recente voto politico, che ha visto la destra vincere le elezioni.

Non mi nascondo: c’è stato un voto e non condivido certe posizioni di chi si appresta ad andare al governo“, ha precisato Mengoni. “Spero vengano presi provvedimenti utili e che non si regredisca su temi come i diritti, la libertà della donna di fare del corpo ciò che vuole. Se cambiano queste cose mi incazzo e scendo in piazza pure io. Siamo nel 2022, non dimentichiamocelo, e non si torna indietro“.

Marco Mengoni al nuovo governo: "Se regrediamo sui diritti mi incazzo e scendo in piazza pure io" - Marco Mengoni su 7 - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24
Palinsesti Rai 2024/2025, slitta Sanremo, fuori Serena Bortone. Promossi Insegno, Sechi, Barbareschi e Giletti - Palinsesti Rai - Gay.it

Palinsesti Rai 2024/2025, slitta Sanremo, fuori Serena Bortone. Promossi Insegno, Sechi, Barbareschi e Giletti

Culture - Federico Boni 19.7.24
Annalisa parla di un Nuovo Album

Annalisa si prepara per un nuovo album: “Voglio invitare un po’ di colleghi”

Musica - Emanuele Corbo 19.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Roma, pestaggio choc a coppia gay. Frustate, calci e pugni. Lo sconvolgente video. "Appello per riconoscere gli aggressori" - Roma pestaggio choc a coppia gay. Frustate e pugni. Lo sconvolgente video - Gay.it

Roma, pestaggio choc a coppia gay. Frustate, calci e pugni. Lo sconvolgente video. “Appello per riconoscere gli aggressori”

News - Redazione 19.7.24
B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24

Hai già letto
queste storie?

Mahmood Tuta Gold Remake Video Still I Rise Nairobi

Mahmood, per ‘Tuta Gold’ ecco il remake video dei bambini di Nairobi

Musica - Mandalina Di Biase 28.3.24
Penny Wong, la ministra degli esteri d'Australia ha sposato l'amata Sophie Allouache - Penny Wong la ministra degli esteri dAustralia ha sposato lamata Sophie Allouache - Gay.it

Penny Wong, la ministra degli esteri d’Australia ha sposato l’amata Sophie Allouache

News - Redazione 18.3.24
Chiara Iezzi: "Ho attraversato un momento di crisi e fragilità personale. E ho chiesto aiuto" (VIDEO) - Chiara Iezzi foto cover - Gay.it

Chiara Iezzi: “Ho attraversato un momento di crisi e fragilità personale. E ho chiesto aiuto” (VIDEO)

News - Redazione 20.2.24
Nemo, Eurovision 2024

Nemo, l’artista svizzerə non binariə vince l’Eurovision 2024 con “The Code”

Musica - Luca Diana 12.5.24
Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans - Bingham Cup 2024 a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans 5 - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans

News - Redazione 29.5.24
georgia-legge-anti-lgbt

La Georgia si allontana dall’UE con una nuova legge anti LGBTI+ che piace a Putin

News - Francesca Di Feo 8.7.24
brescia pride 2024, sabato 7 settembre

Brescia Pride 2024: sabato 7 settembre

News - Redazione 7.5.24
val di noto summer pride 2024

Val di Noto Summer Pride: sabato 27 luglio il primo pride del litorale netino

News - Redazione 30.6.24