Monica Cirinnà sindaca di Roma: “Penso alle primarie, battere destra pericolosa e oscurantista”

Monica Cirinnà, paladina dei diritti civili, apre a una possibile candidatura alle primarie Pd per correre alla carica di sindaca per Roma Capitale.

monica cirinnà dipartimento diritti
Si apre la strada a Monica Cirinnà prossima sindaca di Roma.
2 min. di lettura

Cinque mandati da consigliera comunale. Due legislature da senatrice della Repubblica italiana. Paladina dei diritti civili in Italia. Monica Cirinnà, dopo 20 anni di politica, sta valutando se candidarsi alle primarie del Pd per le elezioni comunali di Roma, che si terranno il prossimo anno. Monica Cirinnà potrebbe essere la candidata dem per il Campidoglio. È solo un’idea, per il momento:

Sto valutando se partecipare alle primarie, che auspico di tengano. Sosterrò chiunque le vincerà. 

Nulla è ancora certo, manca poco meno di un anno alle elezioni in Roma Capitale, ma tutti i partiti si stanno già preparando. Se per il momento è certa solamente la ricandidatura della prima cittadina per il Movimento Cinque Stelle, Virginia Raggi, oggi arriva anche la prima possibilità da casa Pd.

Monica Cirinnà: “non una sfida tra cattolici e laici”

Come ha raccontato in un’intervista a Il Tempo, la senatrice auspica a raccogliere il consenso da un’area trasversale, sia dentro che fuori il Pd. Non una battaglia tra laici e cattolici, anche se quest’ultimi non sempre l’hanno appoggiata per la sua legge sulle unioni civili.

La questione non è la sfida cattolici contro laici. Penso di poter rappresentare un’area trasversale, dentro e fuori il Pd, che si occupi di diritti civili e sociali, che sono un tutt’uno. 

Ma Monica Cirinnà pensa a un programma che accolga più pensieri, più idee, più posizioni. Con già degli obiettivi da portare a termine:

Manutenzione: pulizia, cura del verde, illuminazione pubblica, buon funzionamento del trasporto urbano, con grande attenzione alle aree più fragili. Lavoro: che vuol dire rilanciare ogni possibilità di occupazione per i romani e creare le condizioni per far rimanere i laureati a Roma. Visione: Roma deve riprendersi il suo ruolo in Italia e nel mondo. Per questo propongo a tutti i cittadini di firmare subito una “pax romana”. Anche chi perderà le elezioni dovrà fare un leale gioco di squadra per chiedere a Governo e Parlamento la piena attuazione della riforma dell’ordinamento di Roma Capitale. 

Punta a un 40% di romani indecisi, insoddisfatti dalle amministrazione di centro-destra, di centro-sinistra e dal M5s.

Per vincere, non dobbiamo solo sottolineare le grandi mancanze di questa sindaca, ma concentrarci i positivo per recuperare le romane e i romani delusi. […] A Roma c’è un 40% di indecisi e delusi, anche elettori grillini. È a quell’elettorato che dobbiamo parlare. 

Sa però che dall’altra parte avrà un centro-destra potente. Su quest’ultimo, Fernando Magliaro (l’intervistatore) le chiede se c’è una parte della destra che le piace. Per Monica Cirinnà, c’è.

Quella liberale, di Carfagna, di Prestigiacomo, di colleghe con co lavoro oggi per trovare un’intesa sulla legge contro l’omofobia. Una destra liberale, legata anche al mondo cattolico democratico. 

Basterà aspettare i prossimi mesi per sapere se la paladina dei diritti civili si candiderà per diventare la prima cittadina di Roma Capitale.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Il bianco coniglio 2.9.20 - 11:17

Anche NO ROMA HA È STATA DISTRUTTA DALLE GIUNTE DI SINISTRA, da Rutelli in poi ... Poi la Raggi ha dato il colpo di grazie LA SINISTRA NON È CAPACE A GOVERNARE ROMA!, Ovviamente è un parere personale

Trending

Mahmood Nei letti degli altri e l'amore gay

E fu così che Mahmood portò l’amore gay nel mainstream (e nei letti degli altri)

Musica - Mandalina Di Biase 19.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24

Hai già letto
queste storie?

Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
Fedez in lacrime al governo Meloni: "La salute mentale è un'emergenza, non tagliate il bonus psicologo" - VIDEO - fedez - Gay.it

Fedez in lacrime al governo Meloni: “La salute mentale è un’emergenza, non tagliate il bonus psicologo” – VIDEO

Corpi - Redazione 30.10.23
Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane? - Donald J. Trump - Gay.it

Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane?

News - Federico Boni 17.1.24
Pro Vita, nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma: "Basta confondere l'identità sessuale dei bambini" - Pro Vita nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma - Gay.it

Pro Vita, nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Redazione 22.11.23
famiglie-arcobaleno

Padova, colpo di scena dalla Procura: si può tornare alla Corte costituzionale per difendere l’uguaglianza di tutte le famiglie

News - Redazione 14.11.23
Dopo i fuorionda di Striscia la Notizia Giorgia Meloni lascia Andrea Giambruno: "La nostra relazione finisce qui" - Giorgia Meloni e Andrea Giambruno 2 - Gay.it

Dopo i fuorionda di Striscia la Notizia Giorgia Meloni lascia Andrea Giambruno: “La nostra relazione finisce qui”

News - Federico Boni 20.10.23
rischi sunak twitter

Regno Unito, Rishi Sunak vuole cestinare la legge contro le teorie riparative

News - Redazione 27.9.23
Bersani su Vannacci: "Se diamo dell’anormale a un gay, possiamo dare del cogli*ne a un generale?”. Il video è virale - bersani - Gay.it

Bersani su Vannacci: “Se diamo dell’anormale a un gay, possiamo dare del cogli*ne a un generale?”. Il video è virale

News - Redazione 4.9.23