E se Nathaly Caldonazzo avesse ragione, i gay sono anche un po’ misogini?

Caldonazzo si è scontrata con Barù, definendolo "gay e nemico delle donne".

Nathaly Caldonazzo gay nemico delle donne grande fratello vip Barù
Nathaly Caldonazzo gay nemico delle donne grande fratello vip Barù Gherardo “Barù” Gaetani
3 min. di lettura

Nella casa del Grande Fratello l’utilizzo della parola è da sempre una gara a chi pesta il merdone più grande del maneggio senza via d’uscita.

In quest’ultima edizione Nathaly Caldonazzo ne sta collezionando almeno una al giorno: l’ultima riguarda Gherardo “Barù” Gaetani — nobile toscano, nipote di Costantino Della Gherardesca, con un profilo Instagram dov’è appassionato di cibo, vino, e foto senza maglietta:

Secondo me, sotto sotto, Barù è gay” dichiara Caldonazzo, stufa marcia del suo umorismo da zoticone “Se odi così tanto le donne, anche se i gay amano le donne”.

Pestato il primo merdone, Caldonazzo si è pulita la suola sulla montagna di guano affianco: nella sua logica, un uomo è gay perché intrinsecamente arrabbiato con il genere femminile, poi però – per non tradire nessun luogo comune – i gay sono grandi amici delle donne, sempre per quella storia che siamo più sensibili, disponibili, e simpatici.

E se Nathaly Caldonazzo avesse ragione: i gay sono anche un po' misogini?
@barulino

Solo qualche giorno prima, Nathaly aveva dato anche del fr*cio all’ex fidanzato.

Di donne ne basta una nella coppia” aggiunse un’altra volta, specificando che gli uomini troppo “così” (si tocca l’orecchio, per spiegarsi meglio) non fanno per lei.

Tutto passato  in sordina, forse perché Caldonazzo si è più volte schierata a supporto della comunità LGBTQIA+ – ha realizzato un quadro di un metro per un metro sull’amore arcobaleno, e ha ribadito (ovviamente) di avere tanti amici gay in giro per l’Italia – e magari ci pesa meno della Patrizia De Blanck di turno.

Ma cosa ha fatto nel frattempo Barù?

L’ex concorrente di Pechino Express non era proprio nelle grazie neanche delle altre partecipanti, in particolare la principessa Jessica Selassié: “Mi ha detto che faccio la pozzanghera” racconta Selassié “Per carità, ridiamo e scherziamo sul fatto che non trombo, però non può farmi passare come una sfigata appena vede un pisello”. Tra un buongiorno e un buonasera, Barù l’avrebbe più volte appellata come “arrapata” o “deserto del Sahara” o “una bagnata solo sotto la doccia”.

L’altra concorrente Sophie Codegoni ha cercato un po’ di salvare la baracca, chiamandolo un umorismo un po’ inglese (quali inglesi ha conosciuto?), ma Caldonazzo, ancora più incazzata, lo definisce un maleducato nei confronti di tutte.

Usi termini con le donne quando non sono presenti, con tanta gente che ci guarda da casa, figli compresi, e sono affermazioni pesanti senza nessun tipo di basi.” dice Caldonazzo a Barù “Finché giochiamo io ci sto, questo però è un umorismo un po’ pesante.”

 

E se Nathaly Caldonazzo avesse ragione: i gay sono anche un po' misogini?
“La definizione di ‘arrapata’ mi è sembrata poco signorile.” ha detto Nathaly Caldonazzo a Barù

 

Non conosciamo la sessualità di Barù (lui ha dichiarato di aver avuto più occasioni con gli uomini, ma mai provato particolare interesse, concludendo che “non si sa mai” — beato a chi capita) ci si chiede che le parole (sbagliate) di Caldonazzo non nascondino qualche verità: è vero che alcuni uomini gay nascondono una punta di misoginia? Ci prendiamo forse troppe libertà quando scherziamo o parliamo del genere femminile, protetti dal luogo comune che ci vuole migliori amici delle donne?

Il fatto che siamo anche noi vittime di un sistema patriarcale, forse tende a farci dimenticare che un uomo gay (bianco e cisgender) può portare con sé tutti i retaggi culturali della categoria (vedi, tutte le volte che utilizziamo la parola “putt*na” all’acqua di rose). Spesso inconsapevolmente, anche quando da parte nostra c’è solo ammirazione.

Quella che ho detto era una battuta inopportuna” alla fine risposto Barù, scusandosi con Caldonazzo: “Ti ho visto una donna che sta al gioco, con un carattere forte e non c’era alcuna malizia”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Justin Bieber Jaden Smith

Il video del corpo a corpo d’amore tra Justin Bieber e Jaden Smith infiamma gli animi e scatena gli omofobi

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele - Prisma - Gay.it

Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele

Serie Tv - Redazione 22.4.24
Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: "L'amicizia non finisce mai" (foto e video) - Victoria Beckham - Gay.it

Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: “L’amicizia non finisce mai” (foto e video)

News - Redazione 22.4.24
The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer - The Darkness Outside Us - Gay.it

The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer

Cinema - Redazione 22.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

sassuolo-violenza-polizia-coppia-gay-scalfarotto

Violenza e profilazione razziale su coppia gay, la procura archivia, ma arriva l’interrogazione parlamentare

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

L’ONU contro le leggi anti-LGBTQIA+ degli Stati Uniti: “Violano gli accordi sui diritti umani”

News - Redazione 16.11.23
russia-putin-comunita-lgbt-bambini

Russia, Putin sulla comunità LGBTQIA+: “Giù le mani dai bambini”

News - Redazione Milano 23.2.24
(variety)

Emerald Fennell vuole provocarci (senza farci vergognare)

Cinema - Riccardo Conte 16.11.23
Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24
uganda uomo arrestato

Uganda, la Corte Costituzionale conferma la terribile legge omobitransfobica

News - Redazione 4.4.24
Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno - Arcigay Livorno - Gay.it

Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno

News - Redazione 8.3.24
pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24