Oltre 150 leader religiosi si impegnano a proteggere le persone LGBTQ+ dalla discriminazione

"Ci impegniamo a lavorare per proteggere tutte le persone LGBTQ+ dagli abusi, ovunque si verifichino sia in contesti religiosi che laici".

ascolta:
0:00
-
0:00
Oltre 150 leader religiosi si impegnano a proteggere le persone LGBTQ+ dalla discriminazione - Oltre 150 leader religiosi si impegnano a proteggere le persone LGBTQ dalla discriminazione 2 - Gay.it
Oltre 150 leader religiosi si impegnano a proteggere le persone LGBTQ+ dalla discriminazione
2 min. di lettura

Oltre 150 leader religiosi si impegnano a proteggere le persone LGBTQ+ dalla discriminazione - Oltre 150 leader religiosi si impegnano a proteggere le persone LGBTQ dalla discriminazione 3 - Gay.it

Il 21 e 22 marzo si è tenuta la 2022 Global Interfaith Commission (GIC), sponsorizzata dal Foreign, Commonwealth & Development Office (FCDO), con oltre 150 leader religiosi, accademici e leader laici di tutto il mondo che hanno concordato sei punti chiave di protezione nei confronti della comunità LGBTQ+ internazionale.

L’evento ha visto la presenza, tra gli altri, dell’arcivescovo anglicano del Canada, del rabbino capo della Polonia e dell’ex presidente della Repubblica d’Irlanda, la dott.ssa Mary McAleese. Nel corso dell’incontro è stata discussa una ricerca appositamente commissionata su quanto siano dannose le cosiddette “terapie di conversione“, il più delle volte alimentate proprio da esponenti religiosi che spingono genitori preoccupati a ‘guarire’ i propri figli queer.

Sono stati concordati sei principi di salvaguardia, ovvero responsabilizzazione, prevenzione, proporzionalità, protezione, partnership e responsabilità. I delegati presenti hanno convenuto che tutti “dovrebbero essere liberi di vivere una vita dignitosa, coerente con la propria sessualità e identità di genere all’interno delle proprie comunità di fede senza paura o giudizio”.

Riconosciamo che molte persone LGBTQ+ affrontano significative discriminazioni, rifiuti e odio, e quindi ci impegniamo a lavorare per proteggere tutte le persone LGBTQ+ dagli abusi, ovunque si verifichino sia in contesti religiosi che laici“, sottolinea il principio di “Protezione”. I presenti si sono impegnati ad esplicitare “un dovere di cura nei confronti di tutte le persone LGBTQ+” e hanno riconosciuto che la comunità è stata spesso “ignorata e messa da parte” dalla società.

I delegati si sono impegnati a rispettare i principi di salvaguardia durante un atto celebrativo presso la Church House, guidato dal decano di St Paul, il reverendo David Ison. “È così incoraggiante vedere l’importanza che così tanti leader religiosi di alto livello da tutto il mondo hanno attribuito a questo evento, con molti che hanno cancellato i loro programmi e sono venuti a Londra per mostrare la loro solidarietà e il loro sostegno a questo progetto fondamentale di salvaguardia“, ha affermato Jayne Ozanne , l’ogranizzatrice dell’evento e direttrice del GIC.

Per troppo tempo molte persone innocenti sono rimaste totalmente indifese, senza nessuno a cui rivolgersi per chiedere aiuto”, ha aggiunto il vescovo anglicano Paul Bayes, co-presidente del GIC. “Ora ci uniamo per difendere la loro causa e garantire che questo abuso, che dura da troppo tempo, si fermi”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer - The Darkness Outside Us - Gay.it

The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer

Cinema - Redazione 22.4.24
Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: "L'amicizia non finisce mai" (foto e video) - Victoria Beckham - Gay.it

Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: “L’amicizia non finisce mai” (foto e video)

News - Redazione 22.4.24
Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria - Lil Nas X - Gay.it

Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria

Cinema - Federico Boni 22.4.24
Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele - Prisma - Gay.it

Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele

Serie Tv - Redazione 22.4.24
Justin Bieber Jaden Smith

Il video del corpo a corpo d’amore tra Justin Bieber e Jaden Smith infiamma gli animi e scatena gli omofobi

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24

Leggere fa bene

Copyright @Danimale_sciolto

Cosa significa decriminalizzare il sex work: oltre lo stigma e la violenza istituzionale

Corpi - Redazione Milano 21.12.23
rishi sunak transfobico

Regno Unito, il premier Rishi Sunak torna alla carica contro la comunità trans

News - Francesca Di Feo 6.12.23
Sinodo, la Chiesa Cattolica glissa ancora una volta la questione LGBTQIA+ - sinodo comunita lgbtqia - Gay.it

Sinodo, la Chiesa Cattolica glissa ancora una volta la questione LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 2.11.23
egualitario matrimonio gay matrimonio omosessuale

In Italia il 73% delle persone è favorevole al matrimonio egualitario

News - Federico Boni 30.11.23
elia bonci papa francesco

Elia Bonci attivista transgender attacca Papa Francesco: “con le tue parole mi ci pulisco il c…”

News - Redazione Milano 9.11.23
Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d'ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+ - roma - Gay.it

Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d’ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+

News - Redazione 19.12.23
roccella-teoria-del-gender

Il Consiglio d’Europa all’Italia: “Gli attacchi alla comunità LGBTQIA+ sono violazioni dei diritti umani”

News - Federico Boni 19.12.23
Donatella Versace celebrata con il Game Changer Onor per il suo impegno in difesa dei diritti della comunità LGBTQIA+ - Donatella Versace celebrata con il Game Changer Onor per il suo impegno in difesa dei diritti della comunita LGBTQIA - Gay.it

Donatella Versace celebrata con il Game Changer Onor per il suo impegno in difesa dei diritti della comunità LGBTQIA+

Culture - Redazione 8.3.24