Onda Pride 2021, il 10 luglio Padova in piazza celebra Raffaella Carrà

Il Padova Pride, di concerto con il Pride Village, ha voluto dedicare a lei la sfilata del 10 luglio e la Festa finale al Parco delle Mura.

Onda Pride 2021, il 10 luglio Padova in piazza celebra Raffaella Carrà - Onda Pride 2021 il 10 luglio Padova in piazza - Gay.it
3 min. di lettura

Partirà da Piazza Garibaldi, a partire dalle ore 16.00, per arrivare fino al Parco delle Mura il Padova Pride 2021, la sfilata dell’orgoglio LGBTQIA+ che sabato 10 luglio tornerà finamente per le strade cittadine per ribadire il valore delle differenze per orientamento sessuale e identità di genere.

Il percorso, organizzato per poter garantire il corretto distanziamento e il rispetto delle normative vigenti, si snoderà attraverso via Emanuele Filiberto, piazza Insurrezione, via Martiti della Libertà, via Matteotti, via Giotto, piazza Mazzini e viale Codalunga per terminare, intorno alle 18.30, al Padova Pride Village, il Festival LGBT+ più grande d’Italia, in corso fino ad ottobre al Parco delle Mura di via Sarpi.

«Sabato saremo in piazza per ribadire che non accetteremo di essere vittime silenziose di chi si professa progressista e liberale e si allea con il peggiore conservatorismo della nostra politica – dichiara Mattia Galdiolo, Presidente Arcigay Tralaltro Padova e portavoce Padova Pride – Invaderemo la città con orgoglio e gioia, per celebrare il nostro essere comunità, il valore delle differenze e l’importanza di viverle insieme e alla luce del sole, senza paura».

«Sono orgoglioso della mia città, Padova, che anche quest’anno si mobiliterà per il Pride in questo momento del tutto particolare. – ribadisce Alessandro Zan, relatore della Legge alla Camera, e ospite d’onore della manifestazione. Sono infatti i giorni decisivi per l’approvazione della legge contro i crimini d’odio. Sabato 10 luglio scenderemo tutte e tutti insieme in Piazza e per lanciare un messaggio forte al Senato a sostegno di questo provvedimento che l’Italia attende da quasi 30 anni. Sarà inoltre l’occasione per celebrare la memoria di Raffaella Carrà, un’artista straordinaria e una icona mondiale di libertà e contrasto degli stereotipi, la cui scomparsa mi addolora profondamente. Ci vediamo in Piazza Garibaldi, nel rispetto delle indicazioni e delle misure anti-covid».

Il Pride di Padova non riguarda solamente le persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali, ma è diventato nel corso degli anni una vera e propria occasione di festa e di incontro per tutta la città. Come sottolinea Marta Nalin, Assessora alle politiche di genere e alle pari opportunità: «Finalmente l’orgoglio pride torna per le strade di Padova, come in molte città italiane. La pandemia ha limitato le occasioni per stare insieme – e anche quest’anno ci saranno molte restrizioni – ma di certo non ha fermato la necessità di portare avanti messaggi forti contro l’odio e le discriminazioni, anzi. Per questo è ancora più importante esserci, a maggior ragione in questi giorni, dove c’è ancora chi sta facendo di tutto per rallentare l’approvazione del disegno di legge contro l’omolesbobitransfobia. Invito tutti i cittadini e le cittadine ad esserci sabato, perché serve far sentire che vogliamo una città in cui ogni persona possa essere libera».

Il Pride di quest’anno vuole inoltre celebrare anche Raffaella Carrà, un’icona molto importante non solo per il mondo dello spettacolo, ma anche per la stessa comunità LGBT+ che ha avuto da lei sempre un punto di forza per le rivendicazioni dei propri diritti. Il Padova Pride, di concerto con il Pride Village, ha voluto quindi dedicare a lei la sfilata del 10 luglio e la Festa finale al Parco delle Mura.

«Abbiamo voluto dedicare la festa conclusiva del Padova Pride a Raffaella Carrà, perché la stima professionale, morale ed artistica saranno sempre celebrate da noi, e lei resterà per tutti il Simbolo dell’orgoglio di essere liberi, allegri e felici. – dichiara Lorenzo Bosio, Direttore artistico del Pride Village – Credo che non ci sia omaggio migliore che dedicarle un momento di festa, proprio perché è da sempre presente in tutti i Pride attraverso la sua musica. E sicuramente continuerà ad esserlo. Poterla avere come nostra madrina resterà un sogno, ma ogniqualvolta sentiremo un suo pezzo sarà come averla in presenza, attraverso la sua arte».

Una festa che inizierà già venerdì 9 luglio al Parco delle Mura che ospiterà sul proprio palco, insieme all’onorevole Alessandro Zan, Cathy la Torre, attivista, politica italiana e avvocata specializzata in diritto antidiscriminatorio e la conduttrice televisiva e attrice italiana Victoria Cabello. Il live sarà affidato a Damien McFly, cantautore padovano che con la sua voce graffiante, le melodie senza tempo del Folk e il sound dell’Indie moderno, continua a conquistare il pubblico dopo aver suonato più di 500 concerti in 15 stati.

Sabato 10 luglio ad attendere i manifestanti ci saranno, insieme a tutta l’animazione del Pride Village, l’attore, scrittore, conduttore radiofonico, Fabio Canino e la cantante padovana Chiara Gallana, nota al grande pubblico come Aba, la cui carriera, dopo il suo arrivo in finale a Xfactor 2013, non ha mai smesso di brillare sia sul palco che in televisione.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Dino Fetscher, vacanze d'amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social - Dino Fetscher - Gay.it

Dino Fetscher, vacanze d’amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social

Culture - Redazione 15.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Transgender triptorelina

Germania, approvata legge sull’autodeterminazione: “Le persone trans esistono e meritano riconoscimento”

News - Redazione 15.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

marche pride 2024, sabato 22 giugno ad ancona

Marche Pride 2024: sabato 22 giugno ad Ancona

News - Redazione 6.3.24
Mumbai, il primo Pride dopo 4 anni sognando il matrimonio egualitario - VIDEO - Mumbai Pride - Gay.it

Mumbai, il primo Pride dopo 4 anni sognando il matrimonio egualitario – VIDEO

News - Redazione 5.2.24
lazio pride a Frosinone, sabato 22 giugno

Lazio Pride 2024: a Frosinone sabato 22 giugno

News - Redazione 7.3.24
rivolta pride 2024, il 6 luglio a bologna

Rivolta Pride 2024: a Bologna sabato 6 luglio

News - Redazione 2.3.24
buenos-aires-pride-2023 (3)

“Non votate l’odio”: il Buenos Aires Pride 2023 contro il possibile presidente di estrema destra Milei

News - Francesca Di Feo 7.11.23
La Spezia Pride: sabato 22 giugno - laspeziapride2024 1 1 - Gay.it

La Spezia Pride: sabato 22 giugno

News - Redazione 1.3.24
Roma Pride 2024 sabato 15 giugno, l'annuncio video: "Sarà memorabile" - roma pride - Gay.it

Roma Pride 2024 sabato 15 giugno, l’annuncio video: “Sarà memorabile”

News - Redazione 7.12.23
egadi pride 2024, sabato 6 luglio a favignana

Egadi Pride 2024: sabato 6 luglio a Favignana

News - Redazione 16.4.24