Roma 2023, tutti i film in cartellone alla Festa del Cinema. C’è Saltburn di Emerald Fennell

Non solo Nuovo Olimpo di Ferzan Ozpetek. Scopriamo tutti i film in programma alla 18esima Festa del Cinema di Roma.

ascolta:
0:00
-
0:00
saltburn
saltburn
29 min. di lettura

Roma 2023, tutti i film in cartellone alla Festa del Cinema. C'è Saltburn di Emerald Fennell - festa cinema roma - Gay.it

È davvero tutto pronto per la diciottesima edizione della Festa del Cinema di Roma, che si svolgerà dal 18 al 29 ottobre 2023 all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, coinvolgendo numerosi altri luoghi e realtà culturali della Capitale. Quest’anno la manifestazione, che celebra Anna Magnani nel 50esimo anniversario della sua morte, avrà un giorno in più di programmazione, attestandosi sulla
durata di altri celebri festival internazionali.

Questa mattina è stato presentato l’enorme programma ufficiale, che era stato anticipato dalla presenza di Nuovo olimpo di Ferzan Ozpetek. Sei le sezioni, con 28 Paesi partecipanti. Premi alla carriera ad Isabella Rossellini e al compositore Shigeru Umebayashi. Tra i film in concorso Holiday di Edoardo Gabbriellini, prodotto da Luca Guadagnino, e C’è ancora Domani, esordio alla regia di Paola Cortellesi nonché film di apertura. Tra i film a tematica LGBTQIA+, oltre al già citato Ozpetek, spicca Sweet Sue di Leo Leigh, opera prima in concorso, e l’attesissimo Saltburn di Emerald Fennell. Da segnalare anche un doc di Pino Strabioli dedicato a Giorgio Albertazzi.

Roma 2023, tutti i film in cartellone alla Festa del Cinema. C'è Saltburn di Emerald Fennell - Sweet Sue - Gay.it

In Sweet Sue Maggie O’Neill è una matura londinese single, con una vita famigliare incasinata che passa il tempo tra il suo negozio Sue’s Party Palace, le visite alla madre in un istituto e il pub, dove appare all’inizio in giacca di pelle rossa, mentre l’appuntamento della serata le dà buca per telefono. E Sue si sbronza un po’. La sua vita ha una
svolta quando, al funerale del fratello, incontra Ron, biker attempato con un eccentrico figlio gay e influencer.

Saltburn di Emerald Fennell, con protagonisti Barry Keoghan, Jacob Elordi, Rosamund Pike, Richard E. Grant, Alison Oliver, Archie Madekwe e Carey Mulligan, ci porta invece tra gli alunni di Oxford del 2006, tra i quali Oliver Quick, piccolo borghese studioso ed emarginato, e il fascinoso giovane aristocratico Felix Catton, con il quale fa amicizia e che lo invita a passare l’estate nella magione di Saltburn. Famiglia nobile, snob e disfunzionale, saloni, giardini, feste, un labirinto, maschere. Classi e lotta di classe stile inglese, con un po’ di Ealing Comedies e tanto sangue blu, nella seconda regia di Emerald Fennell, attrice britannica e autrice di Una donna promettente (Oscar® 2020 alla sceneggiatura). Sulfureo, tra il noir e il grottesco, Saltburn ha già diviso la critica e punta agli Oscar 2024.

Saltburn (2023)
Saltburn (2023)

In cartellone anche Anatomie d’une chute di Justine Triet, vincitore della Palma d’oro al 76º Festival di Cannes, La Chimera di Alice Rohrwacher, The Zone of Interest di Jonathan Glazer, e uno straordinario documentario di Tom Volf su Maria Callas, Callas, Paris, 1958. Nel dicembre del 1958 la divina Maria Callas (1923-1977) esordiva all’Opéra di Parigi in un concerto che, sin dal suo annuncio, si prevedeva leggendario tanto da essere definito dalla stampa “il più grande spettacolo al mondo”. Quella serata storica, ripresa e trasmessa in diretta in tutta Europa, sarebbe diventata uno degli eventi del secolo. A cento anni dalla nascita di Maria Callas, il film trasporterà il pubblico nel cuore di quell’evento straordinario, proponendo immagini meticolosamente restaurate in 4K HD e completamente rielaborate a colori da Composite Films, che ha lavorato con le bobine originali della Callas Foundation basandosi su foto autentiche dell’evento. Il restauro visivo, però, è solo una parte della storia. Il suono, altrettanto prezioso, è stato restaurato con estrema cura, attingendo direttamente dagli archivi personali di Maria Callas. Ogni nota e ogni sfumatura della sua voce ineguagliabile sono state così preservate per i posteri. Il minuzioso mixaggio del suono e la masterizzazione sono stati affidati alle mani esperte dei Miraval Studios, affinché l’esperienza uditiva fosse accattivante tanto quanto quella visiva.

Tra i restauri spicca Ciao Nì di Paolo Poeti, del 1979, con Renato Zero che all’epoca presentava così il suo film:

“Non è un film di cowboys, non è un film di cartoni animati, non è un film porno e forse se ci penso non è neanche un film. Cos’è mi chiederete? È la presunzione, l’ingordigia di andare a ficcare il naso ovunque. Questa volta il mio naso è andato a sbattere contro la macchina da presa. Risultato… (Non pervenuto) Sarà bello che voi mi aiutate a interpretare quello che ho scritto e rappresentato sul grande schermo. Sarà bello scoprire la mia custode di nome Zucchero, il mio attendente Mignolo, il mio manager Danaro, il mio psichiatra Super-Io, e tante altre facce che mi porto dentro da una vita e che voglio presentarvi. Perché dovrete assistere a questo film? Ma perché l’ho fatto per voi. Confido nella vostra severità e nel vostro buongusto. CIAO NÌ”.

In collaborazione con Alice nella Città verranno poi presentati i primi due episodi della 4a stagione di Mare Fuori oltre al nuovo annunciato capolavoro di Hayao Miyazaki, Il Ragazzo e l’Airone. Si vedranno anche i primi due episodi di Suburra Eterna, serie sequel con Spadino mattatore, e un ritratto dedicato a Jeff Koons firmato Pappi Corsicato.

Al programma, che segue per intero, potrebbero aggiungersi ulteriori titoli dell’ultima ora.

SELEZIONE UFFICIALE
CONCORSO PROGRESSIVE CINEMA – VISIONI PER IL MONDO DI DOMANI – Concorso internazionale specializzato composto da 18 titoli.

UN AMOR di Isabel Coixet, Spagna, 2023, 128’
Cast: Laia Costa, Hovik Keuchkerian, Hugo Silva, Luis Bermejo, Ingrid García-Jonsson, Francesco Carril

ASHIL (ACHILLES) di Farhad Delaram, Iran, Germania, Francia, 2023, 116’ | Opera prima |
Cast: Mirsaeed Molavian, Behdokht Valian, Roya Afshar, Neda Aghighi, Firouz Agheli

AVANT QUE LES FLAMMES NE S’ETEIGNENT (AFTER THE FIRE) di Mehdi Fikri, Francia, 2023, 96’ | Opera prima |
Cast: Camélia Jordana, Sofiane Zermani, Sonia Faidi, Sofian Khammes, Makita Samba, Hammou Graia, Samir Guesmi

BLACK BOX di Asli Özge, Germania, Belgio, 2023, 120’
Cast: Luise Heyer, Felix Kramer, Christian Berkel, Timur Magomedgadzhiev, Manal Issa, André Szymanski, Sascha Alexander Geršak, Jonathan Berlin, Anne Ratte-Polle, Inka Friedrich, Anna Brüggemann, Marc Zinga

Film di apertura
C’È ANCORA DOMANI di Paola Cortellesi, Italia, 2023, 118’ | Opera prima |
Cast: Paola Cortellesi, Valerio Mastandrea, Romana Maggiora Vergano, Emanuela Fanelli, Giorgio Colangeli, Vinicio Marchioni
Delia: una moglie, una madre, i ruoli che definiscono una donna nell’Italia del dopoguerra. Madre di tre figli e moglie di Ivano, gran lavoratore e carattere autoritario, anche se non pessimo come quello di suo padre Ottorino, che vive con loro. Tra i preparativi per il fidanzamento della primogenita e le confidenze con l’amica Marisa, l’arrivo di una lettera misteriosa fa capire a Delia che ci può essere una vita migliore. Dopo tante sceneggiature (tra le quali Gli ultimi saranno ultimi, Come un gatto in tangenziale, Ma cosa ci dice il cervello), Paola Cortellesi esordisce nella regia cinematografica con una storia scritta insieme a Giulia Calenda e Furio Andreotti e ambientata nella Roma popolare della seconda metà degli anni ’40, in bianco e nero, memore del nostro cinema di quegli anni. Protagonisti, con lei, Valerio Mastandrea, Emanuela Fanelli, Giorgio Colangeli.

COMME UN FILS (LIKE A SON) di Nicolas Boukhrief, Francia, 2023, 105’
Cast: Vincent Lindon, Karole Rocher, Stefan Virgil Stoica

EN DAG KOMMER ALLT DET HÄR BLI DITT (ONE DAY ALL THIS WILL BE YOURS) di Andreas Öhman, Svezia, 2023, 105’
Cast: Karin Franz Körlof, Peter Haber, Suzanne Reuter, Liv Mjönes, Emil Almén, Arvin Kananian, Mattias Fransson, Filip Berg

LA ERECCION DE TORIBIO BARDELLI (THE ERECTION OF TORIBIO BARDELLI) di Adrián Saba, Perù, Brasile, 2023, 82’
Cast: Gustavo Bueno, Gisela Ponce de León, Rodrigo Sánchez Patiño, Michele Abascal, Lucélia Santos

FREMONT di Babak Jalali, Stati Uniti, 2023, 88’
Cast: Anaita Wali Zada, Gregg Turkington, Jeremy Allen White

HOLIDAY di Edoardo Gabbriellini, Italia, 2023, 102’
Cast: Margherita Corradi, Giorgia Frank, Alessandro Tedeschi, Alice Arcuri, Alessia Giuliani, Flavio Furno, Massimo Mesciulam, Alessio De Persio, Alessio Raffaghelli, Francesca Maselli, Anna Argenti, Asia Spina
Genova: Veronica, una ragazza diciottenne accusata di avere ucciso la madre e il suo amante, esce di prigione. Con l’aiuto dell’amica Giada cerca di affrontare il mondo, i media e un’adolescenza interrotta. Gabbriellini (alla terza regia dopo B. B. e il cormorano e Padroni di casa) gira un noir dalle molte sorprese, dove la generazione Z emerge come di rado si vede al cinema: in tutte le sue velleità e confusioni, incompresa ma anche vittima di stereotipi che è la prima ad alimentare. L’autore mostra una volontà di non piacere a tutti i costi e uno sguardo ambiguo e carnale che sono altrettanto preziosi nel nostro cinema. Margherita Corradi e Giorgia Frank guidano la narrazione (anche in flashback) e Luca Guadagnino produce.

HYPNOSEN (THE HYPNOSIS) di Ernst De Geer, Svezia, Norvegia, Francia, 2023, 98’ | Opera prima |
Cast: Herbert Nordrum, Asta Kamma August

MI FANNO MALE I CAPELLI di Roberta Torre, Italia, 2023, 83’
Cast: Alba Rohrwacher, Filippo Timi
Una bella signora bionda sulla spiaggia, orme, onde, lei che raccoglie qualcosa dalla sabbia. Poi si avvicina a un ragazzo e gli dice di essersi perduta. Da una casa vicina un uomo la osserva: Monica sta perdendo la memoria, Edoardo, il marito, la accompagna con tenerezza nelle vite che lei si ricostruisce attraverso i film di Monica Vitti, La notte, L’eclisse, Deserto rosso, Teresa la ladra, Amore mio aiutami, Polvere di stelle. Antonioni, Michele Placido, Alberto Sordi, con il quale lei dialoga attraverso uno specchio, abiti, cappelli, sentimenti, sperdimenti. Dopo tante storie dal Sud e il Riccardo shakespeariano e le sue favolose signore, Roberta Torre tratteggia con eleganza, partecipazione e pudore un omaggio a Monica Vitti e alla forza del sogno. Alba Rohrwacher volteggia tra ricordi e illusioni, mentre un Filippo Timi dolente cerca di trattenerla nel nostro mondo.

THE MONK AND THE GUN di Pawo Choyning Dorji, Bhutan, Stati Uniti, Francia, Taiwan, 2023, 107’
Cast: Tandin Wangchuk, Deki Lhamo, Pema Zangmo Sherpa, Tandin Sonam, Harry Einhorn, Choeying Jatsho, Tandin Phubz, Yuphel Lhendup Selden, Kelsang Choejay

PEDÁGIO (TOLL) di Carolina Markowicz, Brasile, Portogallo, 2023, 101’ | Opera prima |
Cast: Maeve Jinkings, Kauan Alvarenga, Thomás Aquino, Aline Marta Maia, Isac Graça

PELURI – KUOLEMA ON ELÄVIEN ONGELMA (LA MORTE È UN PROBLEMA DEI VIVI) di Teemu Nikki, Finlandia, Italia, 2023, 97’
Cast: Pekka Strang, Jari Virman, Elina Knihtilä, Hannamaija Nikander, Pihla Penttinen

UN SILENCE (A SILENCE) di Joachim Lafosse, Belgio, Francia, Lussemburgo, 2023, 100’
Cast: Daniel Auteuil, Emmanuelle Devos, Matthieu Galoux, Salomé Dewaels, Jeanne Cherhal

SWEET SUE di Leo Leigh, Regno Unito, 2023, 97’ | Opera prima |
Cast: Maggie O’Neill, Tony Pitts, Harry Trevaldwyn

UROTCITE NA BLAGA (BLAGA’S LESSONS) di Stephan Komandarev, Bulgaria, Germania, 2023, 114’
Cast: Eli Skorcheva, Gerasim Georgiev – Gero, Rozalia Abgarian, Ivan Barnev, Stefan Denolyubov, Ivaylo Hristov

FREESTYLE
Sezione non competitiva composta da titoli di formato e stile liberi.

ACCA TT AROMA di Daniele Costantini, Italia, 2023, 85’
Cast: Massimiliano Cardia, Simone De Bianchi, Samuel Garofalo, Francesco Cassibba, Elisa Sciotti, Alessandro Martellucci, Elisa Rocchetti, Daniele Cartocci, Martina Ballardini, Maria Elena Cianni, Maya Tenaglia, Krizia Moretti, Carolina Di Porto, Marianna Cipriani, Daniele Casalino
Vittorio, un uomo sui quarantacinque anni, un borgataro, una mattina si avvia da via del Mandrione, a piedi, per raggiungere il Rio della Grana, di cui conosce genericamente l’ubicazione. Sa soltanto che si trova “laggiù”, vicino alla borgata del Gelsomino, a “mille metri dalla camera da letto del Papa”. Deve incontrare un suo vecchio amico, Aurelio, che forse gli affiderà un lavoretto, forse gli darà dei soldi, forse niente. Ma, soprattutto, Vittorio vuole vedere il Rio della Grana, ne ha sentito parlare dai vecchi della borgata, deve essere bello. Durante il viaggio incontra ragazze e ragazzi del suo quartiere, che cercano di “svoltare la giornata”. E Vittorio comincia a raccontare le storie di Mamma Roma, di Stracci, di Accattone come se fossero davvero esistiti. Un percorso romano nel nome di Pier Paolo Pasolini.

DISPARARON AL PIANISTA (THEY SHOT THE PIANO PLAYER) di Fernando Trueba, Javier Mariscal, Spagna, Francia, 2023, 103’ | Animazione |

GLI IMMORTALI di Anne-Riitta Ciccone, Italia, 2023, 128’
Cast: David Coco, Gelsomina Pascucci, Pirjo Lonka, Roberta Sardella, Davide Valle, Georgia Lo Russo, Marco Luca Vulcano
Chiara lavora come tecnico delle luci nell’allestimento di uno spettacolo di teatro-danza dedicato a Dioniso, che punisce l’umanità per non aver creduto nella sua natura divina. Quando Vittorio, suo padre, piomba nella sua vita con un male che sembra una punizione divina, Chiara deve gestire la più universale e atavica realtà che gli esseri umani di ogni parte e tempo condividono. Quasi una tragedia greca riscritta dalla cineasta finnico-siciliana Anne-Riitta Ciccone (Le sciamane, I’m – Infinita come lo spazio) con gli stili e ritmi del cinema di fantascienza, nella quale la protagonista (Gelsomina Pascucci) si muove come sul palcoscenico del nostro mondo onirico.

JE’VIDA di Katja Gauriloff, Finlandia, 2023, 99’
Cast: Agafia Niemenmaa, Heidi Juliana Gauriloff, Sanna-Kaisa Palo, Seidi Haarla, Erkki Gauriloff, Matleena Fofonoff

MOTHER, COUCH di Niclas Larsson, Stati Uniti, Danimarca, Svezia, 2023, 96’ | Opera prima |
Cast: Ewan McGregor, Ellen Burstyn, Rhys Ifans, Taylor Russell, Lara Flynn Boyle, F. Murray Abraham, Lake Bell

THE PERSIAN VERSION di Maryam Keshavarz, Stati Uniti, 2023, 107’
Cast: Layla Mohammadi, Niousha Noor, Kamand Shafieisabet, Bijan Daneshmand, Bella Warda, Chiara Stella, Tom Byrne, Shervin Alenabi

À LA RECHERCHE di Giulio Base, Italia, 2023, 90’
Cast: Anne Parillaud, Giulio Base
Nel 1974 una ricca donna francese commissiona a uno scalcinato sceneggiatore italiano un adattamento di Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust, con l’intenzione di proporlo a Luchino Visconti. Per entrambi potrebbe essere una svolta, un riscatto, l’ultima chance. Giulio Base dirige un raffinato e sorprendente Kammerspiel recitato interamente in francese, dove i due protagonisti (interpretati da lui stesso e da una bravissima Anne Parillaud) diventano via via più ambigui, imprevedibili e anche oscuri. E dove, sullo sfondo di un’epoca colma di presagi, i grandi del cinema sono visti da lontano, dal punto di vista dei perdenti.

SEGNALI DI VITA di Leandro Picarella, Italia, Svizzera, 2023, 106’ | Doc |
A Lignan, villaggio di poche anime nella Valle di Saint-Barthelemy in Valle d’Aosta, l’OAVDA – l’Osservatorio Astronomico della regione – scruta i cieli ogni notte. Come un campanile o un faro, il grande telescopio scandisce il tempo della piccola comunità montana. Durante l’inverno, l’astrofisico Paolo Calcidese, unico abitante della struttura, porta avanti le proprie ricerche scientifiche e sperimenta nuove tecnologie. Ma a causa di un incidente tecnico è costretto a mettere da parte gli astri e la solitudine per dedicarsi ad altre forme di vita finora non considerate: gli esseri umani. Realizzato con la partecipazione degli studenti di una scuola superiore di Alessandria, un film che parla di stelle, terra, cielo e fasi della vita.

TROPPO AZZURRO di Filippo Barbagallo, Italia, 2023, 88’ | Opera prima |
Cast: Filippo Barbagallo, Alice Benvenuti, Martina Gatti, Brando Pacitto, Valeria Milillo, Valerio Mastandrea
Estate romana, che fare, a parte dei giretti in bici sulla riva del Tevere? Raggiungere i genitori al mare o l’amico del cuore a Ponza, o tentare di conquistare la coetanea bionda un po’ dark che non ci degna di uno sguardo? O andare a Rimini all’appuntamento con una ragazza appena conquistata? Indecisioni, timidezze, distrazioni e clamorose maldestrezze dei giovani, raccontati al suo esordio nella regia da Filippo Barbagallo, anche autore della sceneggiatura e interprete, insieme a Brando Pacitto, Martina Gatti, Alice Benvenuti e Valerio Mastandrea, nella parte di un padre gentile e un po’ disorientato. Commedia romantica e svagata, condotta con il ritmo e con lo sguardo dei giovani di oggi, con il frame che si restringe in formato cellulare o si frammenta in tanti rettangoli, fino a costruire un affresco ironico, minuzioso, partecipe.

WANTED di Fabrizio Ferraro, Italia, 2023, 90’
Cast: Chiara Caselli, Denise Tantucci, Caterina Gueli, Giovanni Ludeno, Fulvio Luis Baglivi, Freddy Paul Grunert, Michelangelo Dalisi, Fabrizio Rongione
Il mistero di interi quartieri della metropoli che si svuotano di presenze umane. Un inquietante nuovo ordine che indaga e reprime. Le vite di tre donne si intrecciano in un ambiguo gioco di fughe e catture, in cui i ruoli di vittima e carnefice si scambiano fino a confondersi. Dopo I morti rimangono con la bocca aperta (in Concorso alla Festa del Cinema di Roma 2022), Fabrizio Ferraro realizza un film che prova a interrogare sul genere cinematografico e sui meccanismi del potere.

ARTS

ALLO LA FRANCE di Floriane Devigne, Francia, Svizzera, 2023, 78’ | Doc |

AND THE KING SAID, WHAT A FANTASTIC MACHINE di Axel Danielson, Maximilien Van Aertryck, Svezia, Danimarca, 2023, 85’ | Doc |

FELA, IL MIO DIO VIVENTE di Daniele Vicari, Italia, 2023, 90’ | Doc |
Daniele Vicari elabora i materiali sul musicista nigeriano Fela Kuti (1938-1997) girati da Michele Avantario, il pionieristico videomaker morto nel 2003, che avrebbe voluto girare un film su di lui. E usa la voce di Claudio Santamaria per ricostruire due universi: da una parte la travolgente Roma fine anni ’70 di Renato Nicolini, dall’altra la vita di un genio della musica a cavallo tra Africa, funk e jazz. Un genio, Fela Kuti, che attrae un bianco nel suo mondo magico e animista, e che al tempo stesso si fida ciecamente di lui. Il risultato è un racconto a più strati, picaresco quando descrive il tour italiano di Fela, toccante quando ne racconta la morte.

GRANDMOTHER’S FOOTSTEPS di Lola Peploe, Francia, 2023, 64’ | Doc |

IN BED WITH GONDRY di François Nemeta, Francia, 2023, 52’ | Doc |

JEFF KOONS. UN RITRATTO PRIVATO di Pappi Corsicato, Italia, 2023, 100’ | Doc |
Passando per l’America, l’Europa e il Qatar, Pappi Corsicato, autore di più di quaranta documentari sull’arte contemporanea, indaga il metodo e le radici di un artista che è andato oltre Andy Warhol nell’infrangere le barriere tra alto e basso Kitsch e sublime. Attraverso le parole di Koons, della sorella, della moglie e dei figli, ma anche di critici e galleristi, entriamo nella mente di un creatore provocatorio e visionario, che è partito dall’amore per l’Italia e per l’arte del Rinascimento.

KIM’S VIDEO di David Redmon, Ashley Sabin, Stati Uniti, 2023, 88’ | Doc |

NINO MIGLIORI. LA FESTA CHE ROVESCIA IL MONDO PER GIOCO di Elisabetta Sgarbi, Italia, 2023, 35’ | Doc |
Dopo Nino Migliori. Viaggio intorno alla mia stanza, Elisabetta Sgarbi fa uscire il grande fotografo nato nel 1926 dalla sua Wunderkammer: e lo porta tra le macchine immaginifiche, surreali e barocche del carnevale di Viareggio, che nel 2023 ha festeggiato il suo centocinquantesimo anniversario. Mentre Migliori trova una nuova fonte di ispirazione, il film diventa anche una struggente storia d’amore. Le immagini dialogano con i testi inediti di Vittorio Sgarbi e di Sandro Veronesi, letti da Tony Laudadio, e con le musiche fantasmagoriche di Mirco Mariani degli Extraliscio.

OBSESSED WITH LIGHT di Sabine Krayenbühl, Zeva Oelbaum, Stati Uniti, Francia, Germania, 2023, 90’ | Doc |

LA PITTURESSA di Fabiana Sargentini, Italia, 2023, 80’ | Doc |
Anna Paparatti: ottantasette magnifici anni e ancora tanta voglia, non solo di raccontare, ma soprattutto di inventare, disegnare, costruire mandala, labirinti e giochi dell’oca, comprare matite e pennarelli. Una delle straordinarie figure che animarono la Roma delle avanguardie artistiche degli anni ’60 e ’70, artista, scopritrice e musa, compagna storica di Fabio Sargentini, dalla cui galleria L’Attico passarono artisti e intellettuali, oggetto di una mostra nel 2021 e poi, nel 2022, chiamata da Maria Grazia Chiuri a curare le scenografie delle sfilate della Maison Dior. Oggi protagonista del film girato dalla figlia Fabiana Sargentini: un’immersione negli oggetti, i caftani, le sciarpe, i gioielli, gli idoli buddhisti della casa di Anna, un dialogo curioso e molto umano tra madre e figlia, un percorso nella vita, nei ricordi, nelle foto di entrambe.

SHAKESPEA RE DI NAPOLI di Ruggero Cappuccio, Nadia Baldi, Italia, 2023, 90’
Cast: Alessandro Preziosi, Giovanni Esposito, Jacopo Rampini, Emanuele Zappariello, Peppe Servillo, Elio De Capitani, Claudio Di Palma, Alfonso Postiglione, Fulvio Cauteruccio
“Non fui uomo. Non fui mai donna. Fui quello che per anni si era nascosto in fondo al mio nome. Desiderio fui, desiderio di essere quello che volevo essere”. Parole di W. H. (Will Heart: Desiderio e Cuore), il misterioso personaggio cui sono dedicati i 154 Sonetti di Shakespeare, via via individuato in gentiluomini diversi, che Ruggero Cappuccio, nella sua inventiva, lussureggiante fiaba partenopeo-shakespeariana divenuta oggi un film, identifica nel giovane bellissimo attore napoletano che il drammaturgo portò con sé in Inghilterra per fargli interpretare le sue eroine. Tra il mare, le rocce, il villaggio e il castello nel quale si svolge un’ambita festa di Carnevale, la sonorità della lingua napoletana si fonde con gli endecasillabi del Bardo, mentre Alessandro Preziosi ripercorre la propria fantasiosa avventura inglese.

LA SOLITUDINE È QUESTA di Andrea Adriatico, Italia, 2022, 98’ | Doc |
Sette scrittori italiani “under 40” e otto città italiane (più Berlino) per raccontare le atmosfere, le suggestioni, l’attualità dell’opera di Pier Vittorio Tondelli, scomparso a soli trentasei anni nel dicembre del 1991. Dalla nativa Correggio a L’Aquila (dove Altri libertini fu denunciato e sequestrato), da Rimini a Bologna, da Firenze a Roma fino a Milano, Jonathan Bazzi, Angela Bubba, Viola Di Grado, Paolo Di Paolo, Claudia Durastanti, Alessio Forgione, Alcide Pierantozzi ci immergono nei libri di Tondelli, mentre gli intervist-attori Lorenzo Balducci e Tobia De Angelis incarnano i personaggi che ne emergono. Definito dagli autori un “road doc movie”, La solitudine è questa (da una frase del suo ultimo romanzo, Camere separate) è diretto da Andrea Adriatico, anche sceneggiatore insieme a Grazia Verasani e Stefano Casi.

TAKING VENICE di Amei Wallach, Stati Uniti, 2023, 98’ | Doc |

TEHACHAPI di JR, Francia, 2023, 92’ | Doc |

WHO TO LOVE di Giorgio Testi, Italia, 2023, 30’
Cast: Dave Stewart, Greta Scarano, Mokadelic
Dopo aver realizzato video, show e riprese live di concerti per i Blur, gli Oasis, Sting, i Rolling Stones, i London Grammar, Giorgio Testi dirige il video di finzione di trenta minuti Who To Love, creato da Dave Stewart insieme all’album dallo stesso titolo di prossima uscita. La protagonista è Adalyn, una cantante che tenta di superare ansia e solitudine attraverso l’alcol e le droghe e che si trova sbalzata in uno stato di dissociazione proprio durante un concerto televisivo dal vivo. Insieme a Greta Scarano, Dave Stewart e i Mokadelic. Il film sarà presentato insieme a un live show esclusivo che vedrà la presenza della leggenda della musica Dave Stewart insieme ai Mokadelic e Greta Scarano.

SERIE
I LEONI DI SICILIA di Paolo Genovese, Italia, 2023, 2 ep., 111’ | Serie |
Cast: Michele Riondino, Miriam Leone, Donatella Finocchiaro, Vinicio Marchioni, Eduardo Scarpetta, Paolo Briguglia, Ester Pantano, Adele Cammarata
Nel 2019, l’Editrice Nord pubblica “I leoni di Sicilia” di Stefania Auci, un best seller istantaneo, più di 650.000 copie vendute in due anni, tradotto in diversi Paesi: dal 1799 al 1868, dalla partenza da Bagnara Calabra verso la Sicilia dei fratelli Paolo e Ignazio Florio agli anni immediatamente successivi allo sbarco di Garibaldi, da una bottega di spezie a Palermo all’impero commerciale e navale costruito dai Florio, la “famiglia reale” della Belle Époque siciliana. La saga che attraversa tre generazioni diventa una serie televisiva in otto puntate, scritta da Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo, diretta da Paolo Genovese, interpretata da Michele Riondino, Miriam Leone, Donatella Finocchiaro, Vinicio Marchioni, Eduardo Scarpetta.

MARE FUORI 4 – In coproduzione con Alice nella città – di Ivan Silvestrini, Italia, 2023, 2 ep., 100’ | Serie |
Nella quarta stagione i protagonisti si trovano metaforicamente a navigare in mare aperto. Rosa, Carmine, Mimmo, Kubra, Dobermann, Cucciolo e Micciarella vivono la consapevolezza di non essere più attaccati all’àncora salvifica della famiglia. Sono soli, spinti dalla corrente verso il largo. Ora devono vincere le loro più intime paure per affrontare la vita. Al loro fianco solo gli amici con cui scelgono di navigare. A contrastare questo racconto ci sono Pino, Edoardo, Cardiotrap, Giulia e Silvia che, nel bene e nel male, vivono ancora il peso dei legami familiari capaci di condizionare la loro vita. È il momento di crescere e questo significa capire chi si vuole diventare e cosa si desidera essere.

LA STORIA di Francesca Archibugi, Italia, Francia, 2023, 1 puntata, 100’ | Serie |
Cast: Jasmine Trinca, Elio Germano, Asia Argento, Lorenzo Zurzolo, Francesco Zenga, Valerio Mastandrea
1974: esce uno dei romanzi (non solo) italiani più importanti del ’900, La Storia di Elsa Morante, pubblicato da Einaudi per esplicita volontà dell’autrice nella collana economica, in brossura, Gli Struzzi. 800.000 copie vendute in Italia in un anno, tradotto poi in più di venti lingue. “Uno scandalo che dura da diecimila anni”: questa è la Storia secondo Morante, che la percorre dall’inizio del ’900 agli anni ’50 attraverso le vicende della famiglia Ramundo, in particolare di Ida, figlia di madre ebrea e padre anarchico. Su Ida si apre il romanzo, nel 1941, a Roma, nel quartiere San Lorenzo: maestra di trentasette anni, vedova con un figlio quindicenne, che partorirà un altro bambino dopo essere stata violentata da un soldato tedesco. Dopo l’adattamento di Luigi Comencini del 1986, l’epopea tragica e appassionata di Ida torna sullo schermo nella serie tv in otto puntate diretta da Francesca Archibugi, anche sceneggiatrice con Francesco Piccolo, Giulia Calenda e Ilaria Macchia, e interpretata da Jasmine Trinca, Elio Germano, Valerio Mastandrea, Asia Argento.

SUBURRÆTERNA di Ciro D’Emilio, Alessandro Tonda, Italia, 2023, 2 ep., 90’ | Serie |
Cast: Giacomo Ferrara, Filippo Nigro, Carlotta Antonelli, Federica Sabatini, Marlon Joubert, Aliosha Massine, Alberto Cracco, Federigo Ceci, Giorgia Spinelli
2013: Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini pubblicano il romanzo Suburra. 2015: esce il film omonimo scritto da Rulli e Petraglia (insieme agli autori del libro) e diretto da Stefano Sollima. 2017: inizia la serie tv, tre stagioni, ventiquattro puntate. 2023: dalla morte di Aureliano tra le braccia di Spadino, cioè dal finale della serie, prende spunto lo spin-off Suburræterna, otto episodi scritti da Ezio Abate e Fabrizio Bettelli (De Cataldo e Bonini collaborano allo story editing), regia di Ciro D’Emilio e Alessandro Tonda. Roma, nel 2011, brucia, mentre Spadino, Cinaglia, Badali, Adelaide, Angelica e Nadia continuano a gestire il mondo di mezzo. Ma gli equilibri politici e malavitosi vengono sconvolti dalla discesa in campo di nuovi personaggi.

GRAND PUBLIC Sezione non competitiva dedicata al cinema per il grande pubblico.

CENTO DOMENICHE di Antonio Albanese, Italia, 2023, 94’
Cast: Antonio Albanese, Liliana Bottone, Bebo Storti, Sandra Ceccarelli, Maurizio Donadoni, Elio De Capitani, Sandra Toffolatti, Martin Chishimba, Alessandro Piavani, Stefano Braschi, Nicola Rignanese, Marianna Folli, Federica Fracassi, Giulia Lazzarini
Antonio, operaio in un cantiere nautico in prepensionamento, vive una vita tranquilla: gioca a bocce con gli amici, si occupa dell’anziana madre, ha ottimi rapporti con la ex moglie, è felicissimo quando la figlia gli annuncia che ha deciso di sposarsi e decide di regalarle un matrimonio da sogno, dando fondo ai suoi risparmi. Perciò va in banca, dove si trova di fronte a direttori e impiegati sempre più evasivi. Antonio Albanese, alla quinta regia cinematografica, racconta il quieto, angosciante disorientamento delle persone perbene messe di fronte ai paradossi di sistemi sempre più malati e costruisce il ritratto di un’Italia di provincia onesta, fragile ma testarda. Girato nei dintorni di Lecco, tra Olginate (dove Albanese è nato) e Garlate, è interpretato anche da Sandra Ceccarelli, Elio De Capitani, Bebo Storti, Maurizio Donadoni e la meravigliosa Giulia Lazzarini.

COTTONTAIL di Patrick Dickinson, Regno Unito, Giappone, 2023, 94’ | Opera prima |
Cast: Lily Franky, Ryo Nishikido, Tae Kimura, Rin Takanashi, Aoife Hinds, Ciarán Hinds, Yuri Tsunematsu

DALL’ALTO DI UNA FREDDA TORRE di Francesco Frangipane, Italia, 2023, 90’ | Opera prima |
Cast: Edoardo Pesce, Vanessa Scalera, Anna Bonaiuto, Giorgio Colangeli, Elena Radonicich, Massimiliano Benvenuto
Chi butteresti dalla torre? Quesito imbarazzante quando si tratta di uno sgradevole gioco di società, che diventa angosciante quando si riflette sulla vita vera, soprattutto se si tratta di buttare dalla torre la madre o il padre. Elena e Antonio e i loro genitori, entrambi affetti, senza saperlo, da una malattia rarissima. Solo uno dei due può essere curato e salvato, e i figli devono decidere chi sacrificare. Dopo averla messa in scena nel 2015, Francesco Frangipane dirige il film tratto dall’opera teatrale omonima di Filippo Gili (anche sceneggiatore), secondo capitolo della Trilogia di mezzanotte, preceduta da Prima di andare via e seguita da L’ora accanto. Sei personaggi (la famiglia e due medici) in cerca di una decisione dolorosissima.

DIABOLIK CHI SEI? di Antonio Manetti, Marco Manetti, Italia, 2023, 124’
Cast: Giacomo Gianniotti, Miriam Leone, Valerio Mastandrea, Monica Bellucci, Pier Giorgio Bellocchio, Chiara Martegiani, Massimiliano Rossi, Mario Sgueglia, Francesco Turbanti, Emanuele Linfatti, Michele Ragno, Amanda Campana, Andrea Arru, Max Gazzè, Carolina Crescentini, Paolo Calabresi, Lorenzo Zurzolo, Barbara Bouchet
Capitolo finale della trilogia dedicata a Diabolik firmata dai Manetti bros., scritta insieme a Mario Gomboli, attuale autore di uno dei fumetti italiani più longevi e affascinanti. Ancora interpretato da Giacomo Gianniotti (Diabolik), Miriam Leone (Eva Kant), Valerio Mastandrea (l’ispettore Ginko) e Monica Bellucci (Altea), Diabolik Chi sei? è ispirato a uno degli albi più iconici della serie, scritto dalle mitiche sorelle Angela e Luciana Giussani nel marzo del 1968, nel quale viene svelato il passato del criminale e l’origine del suo nome: quando Diabolik e l’ispettore Ginko si trovano rinchiusi in una cella senza via d’uscita, certi di andare incontro alla morte, decidono di confrontarsi sul loro passato. Intanto le rivali Eva Kant e Altea sono alla disperata ricerca dei loro uomini… Attraverso una lunga danza composta di flashback e dall’azione serrata, il film rivela un lavoro di scrittura, regia e montaggio oleato alla perfezione.

DREAM SCENARIO di Kristoffer Borgli, Stati Uniti, 2023, 101’
Cast: Nicolas Cage, Michael Cera, Julianne Nicholson, Dylan Baker, Tim Meadows

EILEEN di William Oldroyd, Stati Uniti, 2022, 97’
Cast: Thomasin McKenzie, Anne Hathaway, Shea Whigham, Marin Ireland, Owen Teague

THE END WE START FROM di Mahalia Belo, Regno Unito, 2023, 102’ | Opera prima |
Cast: Jodie Comer, Joel Fry, Katherine Waterston, Gina McKee, Nina Sosanya, Mark Strong, Benedict Cumberbatch

ET LA FÊTE CONTINUE! di Robert Guédiguian, Francia, Italia, 2023, 106’
Cast: Ariane Ascaride, Jean-Pierre Darroussin, Lola Naymark, Robinson Stévenin, Gérard Meylan, Grégoire Leprince-Ringuet, Alice Da Luz Gomes

FINGERNAILS di Christos Nikou, Stati Uniti, 2023, 113’
Cast: Jessie Buckley, Riz Ahmed, Jeremy Allen White, Luke Wilson

JULES di Marc Turtletaub, Stati Uniti, 2023, 87’
Cast: Ben Kingsley, Harriet Harris, Jane Curtin, Teddy Cañez, Narea Kang, Edward James Hyland, Blair Baker, Joshua Moore, John Skelley, Christopher Kelly, Zoë Winters, Jade Quon

In coproduzione con Alice nella città
KIMITACHI WA DŌ IKIRU KA (IL RAGAZZO E L’AIRONE) di Hayao Miyazaki, Giappone, 2023, 124’ | Animazione |

I LIMONI D’INVERNO di Caterina Carone, Italia, Polonia, 2023, 110’
Cast: Christian De Sica, Teresa Saponangelo, Francesco Bruni, Luca Lionello, Max Malatesta, Agnese Nano, Anna Iodice, Sergio Basile, Annalisa D’Ambrosio, Filippo Pierangeli
Dopo Fräulein, il cinema dolcemente obliquo di Caterina Carone ruota attorno a un altro Christian De Sica che non ti aspetti: un intellettuale malinconico che, mentre cerca di scrivere un libro, forse l’ultimo, trova un’armonia imprevista con la vicina della terrazza di fronte, la bravissima Teresa Saponangelo. L’incontro tra due solitudini inespresse è tenuto sul filo della leggerezza, del mélo e dell’imprevisto; ed è splendidamente valorizzato dalle musiche di Nicola Piovani e dalla fotografia di Daniele Ciprì.

NUOVO OLIMPO di Ferzan Ozpetek, Italia, 2023, 111’
Cast: Damiano Gavino, Andrea Di Luigi, Luisa Ranieri, Aurora Giovinazzo, Greta Scarano, Alvise Rigo, Giancarlo Commare, Jasmine Trinca
Alla fine degli anni ’70, Enea e Pietro, belli e giovani, s’incontrano e si innamorano. Ma qualcosa li separa improvvisamente e, per trent’anni, continuano ad amarsi sperando di riuscire a rivedersi. Una storia d’amore, di un amore che attraversa il tempo e la distanza, e di tanti altri amori, per il cinema, per i ricordi che non ci abbandonano (che non devono abbandonarci) e che tessono il terreno condiviso della memoria, della cultura, del sentimento: questo ci racconta Ferzan Ozpetek, partendo da una storia personale accaduta molti decenni fa e dilatando il racconto a una dimensione collettiva. Scritto insieme a Gianni Romoli e interpretato da Damiano Gavino e Andrea Di Luigi (con l’amichevole partecipazione di Jasmine Trinca), un romance che si colora via via di mélo, come accade spesso nelle migliori corde di Ozpetek. In colonna sonora, la formidabile Mina con Povero amore.

PALAZZINA LAF di Michele Riondino, Italia, 2022, 99’ | Opera prima |
Cast: Michele Riondino, Elio Germano, Vanessa Scalera, Domenico Fortunato, Gianni D’Addario, Michele Sinisi, Fulvio Pepe, Marina Limosani, Eva Cela, Anna Ferruzzo, Paolo Pierobon
Laf: acronimo di Laminatoio a freddo. La Laf era la palazzina nella quale negli anni ’90 i proprietari e i dirigenti dell’Ilva di Taranto decisero di confinare gli impiegati che si erano opposti alla “novazione” del contratto, cioè al declassamento a operai. Non potevano licenziarli, perciò li sbattevano alla Laf, a non fare niente. Chi sta seduto sulle scale, chi balla, chi gioca, frustrazione, delusione, qualche tentativo di denuncia, qualche spia, forse. Michele Riondino esordisce nella regia (e sceneggiatura) con un film dal solido impianto civile e dagli echi grotteschi e arrabbiati che rimandano a La classe operaia va in paradiso di Elio Petri: nel surreale nulla della palazzina non si può non ridere, di amarissima disperazione. Insieme a Riondino, Vanessa Scalera ed Elio Germano, in un ruolo che ricorda i personaggi paranoici di Volonté.

THE PERFORMANCE di Shira Piven, Stati Uniti, 2023, 112’
Cast: Jeremy Piven, Robert Carlyle, Maimie McCoy, Adam Garcia, Isaac Gryn, Lara Wolf

THE ROYAL HOTEL di Kitty Green, Australia, 2023, 91’
Cast: Julia Garner, Jessica Henwick, Toby Wallace, Hugo Weaving, Ursula Yovich, Daniel Henshall, James Frecheville, Herbert Nordrum

SALTBURN di Emerald Fennell, Regno Unito, 2023, 127’
Cast: Barry Keoghan, Jacob Elordi, Rosamund Pike, Richard E. Grant, Alison Oliver, Archie Madekwe, Carey Mulligan

SECOND TOUR di Albert Dupontel, Francia, 2023, 97’
Cast: Cécile de France, Albert Dupontel, Nicolas Marié, Uri Gabriel

TE L’AVEVO DETTO di Ginevra Elkann, Italia, 2023, 100’
Cast: Valeria Bruni Tedeschi, Danny Huston, Greta Scacchi, Riccardo Scamarcio, Andrea Rossi, Alba Rohrwacher, Valeria Golino, Marisa Borini, Sofia Panizzi
Roma, inizio di gennaio, le decorazioni degli alberi di Natale scintillano ancora nelle case, quando un’anomala ondata di calore colpisce la città, dove le temperature si alzano a poco a poco fino ad arrivare a 30 gradi. Mentre il caldo continua ad aumentare, si accentuano ansie e nevrosi: Gianna è una fanatica religiosa, la sua amica Pupa una pornostar in declino, padre Bill un prete italo-americano ex- eroinomane, Caterina un‘attrice che combatte l’alcolismo e cerca di ottenere la custodia del figlio affidato all’ex marito. Tutti in preda al caldo soffocante e alle loro rispettive dipendenze. Dopo il debutto con Magari, Ginevra Elkann scrive (con Chiara Barzini) e dirige una commedia nera, grottesca, triste, percorsa dall’ansia. Cast (soprattutto femminile) all star: Valeria Bruni Tedeschi, Valeria Golino, Alba Rohrwacher, Greta Scacchi, Danny Huston, Riccardo Scamarcio.

VOLARE di Margherita Buy, Italia, 2023, 100’ | Opera prima |
Cast: Margherita Buy, Anna Bonaiuto, Giulia Michelin, Euridice Axen, Francesco Colella, Elena Sofia Ricci
Attrice di successo, Annabì per tutta la vita ha sofferto di aviofobia, la paura di volare, a causa della quale ha dovuto rinunciare anche a importanti scritture. Ma adesso che sua figlia ha deciso di studiare in California, Annabì deve fare qualcosa e si iscrive a un corso all’aeroporto di Fiumicino. Autrice della sceneggiatura insieme a Doriana Leondeff e Antonio Leotti, Margherita Buy esordisce nella regia con una commedia per la quale prende ispirazione dalla propria dichiarata fobia del volo.

WIDOW CLICQUOT di Thomas Napper, Francia, Regno Unito, 2023, 89’
Cast: Haley Bennett, Tom Sturridge, Sam Riley, Leo Suter, Natasha O’Keeffe, Anson Boon, Ben Miles

Sezione non competitiva – PROIEZIONI SPECIALI
LA BUSSOLA – IL COLLEZIONISTA DI STELLE di Andrea Soldani, Italia, 2023, 75’ | Doc |
Il 4 giugno del 1955, Renato Carosone e la sua orchestra inaugurano a Le Focette, in Versilia, La Bussola. Il proprietario e impresario è un giovane appassionato e testardo, con un senso preciso dello spettacolo e delle evoluzioni successive della cultura musicale italiana: Sergio Bernardini, che nei decenni successivi riesce a portare nel locale le maggiori star internazionali, scopre talenti, rischia su interpreti raffinati e di nicchia. Impressionante la lista degli artisti che si sono esibiti a Bussola, Bussolotto (al piano di sopra, raccolto, per il jazz di Chet Baker e Romano Mussolini) e Bussoladomani (il teatrotenda con 6 mila posti inaugurato nel 1976, nel quale nel 1978 diede il suo ultimo concerto Mina). La storia di Bernardini, delle sue scommesse e dei suoi teatri, è ripercorsa nel bel film di Soldani attraverso le parole di chi l’ha conosciuto e ha lavorato con lui e i magnifici materiali d’archivio.

ENIGMA ROL di Anselma Dell’Olio, Italia, 2023, 94’ | Doc |
Esiste il paranormale? Esistono altre dimensioni oltre quella in cui viviamo? E persone capaci di penetrarvi? Gustavo Rol, forse, era una di queste persone; o forse era solo un mistificatore, come qualcuno l’ha definito. Dopo i suoi documentari su Marco Ferreri, Federico Fellini e Franco Zeffirelli, Anselma Dell’Olio si dedica al celebre sensitivo torinese amico e consulente di tanti cineasti, intellettuali e imprenditori italiani. Ne ricostruisce la vita attraverso le testimonianze di chi l’ha conosciuto e di chi ha assistito ai suoi esperimenti, tenendoci sempre in bilico tra dubbio e meraviglia, tra ragione e illusione.

HIGH & LOW – JOHN GALLIANO di Kevin Macdonald, Francia, Stati Uniti, Regno Unito, 2023, 116’ | Doc |

L’IMPERO DELLA NATURA. UNA NOTTE NEL PARCO DEL COLOSSEO di Luca Lancise, Marco Gentili, Italia, 2023, 100’
All’ombra del Colosseo, tra le vestigia dell’Impero, si nasconde un ecosistema unico al mondo che emerge quando cala il silenzio tra i ruderi del Foro Romano. Con un accesso esclusivo al Parco Archeologico del Colosseo scopriremo le vite di numerose e insospettabili specie animali che hanno fatto delle rovine millenarie la loro nuova casa. Vivremo incontri ravvicinati con rospi smeraldini, granchi preistorici, conigli eremiti, calabroni, e tanti altri sorprendenti abitanti di questo pianeta nascosto, dove gli unici esseri umani – quando i turisti se ne vanno – sono i religiosi che abitano gli antichi conventi sul colle Palatino. L’evoluzione di questi animali nel cuori più antico di Roma ci mostrerà come la Natura si adatti ai caotici ambienti urbani.

IO, NOI E GABER di Riccardo Milani, Italia, 2023, 135’ | Doc |
Il signor G: “Mi chiamo G”, “No, guarda che io mi chiamo G”. Doppio Giorgio Gaber, oppure Gaber e Mina in un duetto televisivo, uno dei tanti, preziosi brani d’archivio che raccontano la storia, la musica, il teatro di Gaber, dal tenero, oggi malinconico, Non arrossire degli esordi al rock nel quale si confrontava con Celentano, dai surreali numeri con Jannacci alle canzoni milanesi con Maria Monti, dall’enorme popolarità televisiva al ritorno al teatro puro, quando Gaber decise di esibirsi solo sul palcoscenico, dando voce al suo impegno politico e culturale attraverso l’invenzione, insieme a Sandro Luporini, del Teatro Canzone. A vent’anni dalla scomparsa dell’artista, anche attraverso la voce di famigliari e amici, Riccardo Milani ne ripercorre la carriera e ne ricostruisce la personalità, sottolineando l’importanza della sua musica e delle sue indimenticabili parole.

KRIPTON di Francesco Munzi, Italia, 2023, 107’ | Doc |
Il film nasce da progressivi avvicinamenti, all’interno di due strutture psichiatriche della periferia di Roma, ad alcuni ragazze e ragazzi affetti da malattie psichiche, sei giovani che hanno deciso volontariamente di ricoverarsi e che combattono con disturbi diversi. Il regista Francesco Munzi, dopo l’excursus sulle speranze e le paure dei giovani di Futura (realizzato insieme a Pietro Marcello e Alice Rohrwacher), si rivolge a un microcosmo, narrando la quotidianità dei protagonisti, lo sviluppo delle loro relazioni, le rispettive soggettività. Attraverso una ricerca minuziosa e condivisa, emerge la loro voce, la loro condizione estrema, che la lingua del cinema trasforma in una possibile metafora del nostro tempo.

MARIA CALLAS LETTERE E MEMORIE – MONICA RACCONTA MARIA di Tom Volf, Italia, 2023, 80’ | Doc |

LA MEMORIA INFINITA (THE ETERNAL MEMORY) di Maite Alberdi, Cile, 2023, 84’ | Doc |

MISERICORDIA di Emma Dante, Italia, 2023, 95’
Cast: Simone Zambelli, Simona Malato, Tiziana Cuticchio, Milena Catalano, Fabrizio Ferracane, Carmine Maringola, Sandro Maria Campagna, Marika Pugliatti, Georgia Lorusso, Rosaria Pandolfo
I piedi di un neonato dissolvono nei piedi di un adulto, un ragazzo magro magro che balla nudo tra le rocce: Arturo vive in un mondo ai margini, una baraccopoli cadente tra il mare e il monte. Orfano e menomato, è accudito da Anna, Nuzza e Bettina, tre prostitute amiche di sua madre, che di giorno sferruzzano e cuciono instancabili e di notte lavorano. Dopo Via Castellana Bandiera e Le sorelle Macaluso, Emma Dante trasporta sotto la luce della Sicilia e, in parte, in esterni l’universo famigliare e ferino di Misericordia, che in teatro era chiuso nel buio di una stanza. Accorato e dolente, acceso dai colori fiammanti degli abiti e delle lane e dall’azzurro fondo del mare, un pietoso e indignato atto di fede nella forza e nell’umanità delle donne, materne lottatrici in un mondo di maschi disgustosi.

MUR di Kasia Smutniak Italia, 2023, 107’ | Doc |
Per il suo esordio nella regia, l’attrice Kasia Smutniak si reca nella zona rossa proibita della Polonia per far luce sulle politiche di confine del suo Paese e sulla crisi dei rifugiati nell’Unione Europea. Da bambina, Smutniak giocava sotto la finestra della nonna, affacciata sulle mura di quello che mezzo secolo prima era il ghetto ebraico di Łódź. Seppur lasciando la sua terra natale da giovane, l’autrice ha mantenuto uno stretto legame con il suo luogo di nascita, dove oggi è tornata, con un’attrezzatura tecnica leggera e l’aiuto di attivisti locali, per filmare un altro muro: quello al confine con la Bielorussia, la barricata d’acciaio di 186 chilometri, costruita per respingere i migranti che tentano di entrare nell’Unione Europea in cerca di rifugio. Mur sfrutta il ritmo di un thriller per documentare e informare su muri insormontabili e costruiti per dividere arbitrariamente gli esseri umani. Un’indagine coraggiosa sull’ipocrisia dell’Europa moderna.

POSSO ENTRARE? AN ODE TO NAPLES di Trudie Styler, Italia, 2023, 107’ | Doc |
Innamorati dell’Italia, non solo della Toscana, ma anche di Napoli: Sting e la moglie Trudie Styler, attrice, produttrice e regista che, dopo The Sweatbox e Freak Show, ha realizzato proprio a Napoli il suo terzo lungometraggio. Girato tra i vicoli popolari e i quartieri borghesi, con Dante Spinotti alla fotografia, il film attraversa le anime della città, dal cibo al Vesuvio, dalle opere d’arte al teatro dell’arte messo sempre in scena nella vita quotidiana, facendo risaltare i contrasti che la rendono una città unica, fatta di “luce e oscurità, vita e morte”. Al centro naturalmente la musica. Tra i collaboratori, il rapper Clementino e lo street artist Jorit.

ROMA, NUDA E SANTA di Roberto D’Agostino, Marco Giusti e Daniele Ciprì, Italia, 2023, 91’ | Doc |
“Roma, nuda e santa” è un viaggio nella notte romana dove Roberto D’Agostino racconterà all’amico Marco Giusti, ripresi da Daniele Ciprì, perché Roma è una città, come la sedia elettrica è una sedia. Città unica e infernale, capace di tutto. D’accordo con Vincent van Gogh (“La notte è la cosa migliore che possa accadere al giorno. La notte è più colorata”), Dago & Giusti intraprendono il viaggio al calar delle tenebre perché è di notte che si percepisce meglio il frastuono del mondo. È di notte che il cambiamento dei costumi sociali s’impone. È la notte che racconta al meglio quello che sta succedendo alla nostra vita, più di qualsiasi saggio sociologico.

QUATTRO QUINTI di Stefano Urbanetti, Italia, 2022, 66’ | Doc |
Un docufilm appassionato sul calcio dei non vedenti che ha per protagonisti i giocatori della Roma nella fase finale della stagione – lo spogliatoio, gli allenamenti, le partite. Ognuno racconta il suo mondo interiore e come ha trasformato il deficit visivo in una bellissima risorsa.

RULE OF TWO WALLS di David Gutnik, Ucraina, 2023, 77’ | Doc |

SCARROZZANTI E SPIRITELLI. 50 ANNI DI VITA DEL TEATRO FRANCO PARENTI di Michele Mally, Italia, 2023, 71’ | Doc |
“Tutti i fatti umani, tutte le azioni umane cominciano sempre con un sogno. I sogni sono sempre espressi in parole. Il termine ebraico ‘davar’ vuol dire nello stesso tempo parola e azione”. Non potrebbero esserci frasi più giuste, continua Carlo Cecchi, per descrivere il teatro. La frase è quella che Amos Oz nel 2007 scrisse su un foglietto deposto tra le assi del palcoscenico del Teatro Franco Parenti, che stava per essere riaperto. Il 16 gennaio del 2023, il cinquantesimo anniversario del teatro è stato celebrato con una serata ideata da Andrée Ruth Shammah che, con gli amici e i collaboratori, rievoca i momenti, le voci, i volti di questo “teatro mondo”, alla cui nascita e crescita lei contribuì giovanissima insieme a Franco Parenti e Giovanni Testori. Raccolti attorno a un piccolo fuoco acceso sul palcoscenico, si susseguono tutti, mentre s’inseguono immagini dei grandi spettacoli e brani del dialogo tra Filippo Timi e Shammah nel foyer.

TANTE FACCE NELLA MEMORIA di Francesca Comencini, Italia, 2023, 80’
Cast: Lunetta Savino, Mia Benedetta, Bianca Nappi, Carlotta Natoli, Simonetta Solder, Chiara Tomarelli
Sei donne, sedute in fila l’una accanto all’altra sullo sfondo scuro e spoglio di un teatro, raccontano. Si chiamano Lucia Ottobrini, Carla Capponi, Luisa Musu, Ada Pignotti, Vera Simoni, Gabriella Polli, sono mogli, madri e figlie di sei di quei 335 uomini che furono fucilati e interrati in una fossa comune il 24 marzo del 1944 alle Fosse Ardeatine. Popolane o piccolo borghesi, gappiste o figlie di generali e ingegneri: tutte devono e vogliono raccontare, con pena, rabbia e testardaggine. Francesca Comencini porta sullo schermo lo spettacolo teatrale da lei curato con Mia Benedetta, tratto dalle registrazioni raccolte da Alessandro Portelli tra il 1997 e il 1999, un lancinante racconto orale cui il ritmo del montaggio conferisce una suspense dolorosa ed emozionante.

UNFITTING di Giovanna Mezzogiorno, Italia, 2023, 9’
Cast: Carolina Crescentini, Ambra Angiolini, Fabio Volo, Massimiliano Caiazzo, Marco Bonini, Moira Mazzantini
La protagonista Giovanna (Carolina Crescentini) subisce un susseguirsi di ordinaria crudeltà da parte della regista (Ambra Angiolini), del produttore (Fabio Volo), dell’addetto stampa (Marco Bonini), mentre una sola voce si erge in sua difesa: quella di un giovane attore (Massimiliano Caiazzo). L’agente di Giovanna è interpretata da Moira Mazzantini. La canzone “Il paradiso dei bugiardi” è di Tiziano Ferro. L’esordio alla regia di Giovanna Mezzogiorno in una produzione One More Pictures in collaborazione con Grazia e Bulgari.

UOMINI IN MARCIA di Peter Marcias, Italia, 2023, 75’ | Doc |
Tra gli archivi della Cineteca Sarda, Peter Marcias trova la documentazione video di un evento oggi dimenticato, che fra il 1992 e il 1993 coinvolse ventisette comuni del Sulcis Iglesiente. Una grande mobilitazione delle forze sindacali, politiche e sociali per chiedere un nuovo sviluppo per il territorio. Ma che cosa era successo prima? E soprattutto: che cosa è successo dopo? Marcias parte dal passato per raccontare le ingiustizie del mondo del lavoro odierno; e si fa illuminare da tre testimoni: il suo maestro Gianni Loy, professore di diritto del lavoro, e due grandi registi come Laurent Cantet e Ken Loach.

VIA SICILIA 57/59. GIORGIO ALBERTAZZI. IL TEATRO È VITA di Pino Strabioli, Fabio Masi, Italia, 2023, 60’ | Doc |
Nel 2015, Giorgio Albertazzi tentò di promuovere la riapertura del Teatro delle Arti di Roma, inaugurato nel 1937 e abbandonato da decenni. Quel teatro chiuso torna a vivere attraverso i ricordi di Albertazzi, fermati con cura dall’amico Alessandro Giupponi, dai quali emergono con una vitalità lieve e struggente i segni di Guttuso o De Pisis, le note di Petrassi e Stravinskij, le voci delle due “Anne” (Magnani e Proclemer) e ancora Tofano, Eduardo, Gassman, Vittorio De Sica, Fellini, Carmelo Bene. Questo filmato, insieme a materiali d’archivio della Rai e dell’Istituto Luce, rappresenta il cuore del film scritto e diretto da Strabioli e Masi per celebrare il centenario della nascita di Giorgio Albertazzi.

ZUCCHERO – SUGAR FORNACIARI di Valentina Zanella, Giangiacomo De Stefano, Italia, 2023, 100’ | Doc |
Valentina Zanella e Giangiacomo De Stefano documentano il recente tour mondiale sold out di Zucchero Fornaciari attraverso le capitali europee, il Nord America, l’Oceania. Tutto inizia proprio con uno di questi concerti: mentre i musicisti si preparano, lui scalda la voce prima di salire sul palco. Poi torniamo indietro: a fine anni ’50, a Roncocesi, profonda provincia emiliana, dove cominciano a echeggiare la malinconia del blues, la carica sessuale dell’R&B, le lacrime del soul. E il giovane Fornaciari capisce che quell’energia dei neri d’America è molto simile alla stessa che lui sta respirando proprio lì, alla periferia di tutto. Un racconto intimo e profondo, dove l’artista si racconta con generosità e coinvolgimento: dagli attacchi di panico, alle ansie, fino a una profonda depressione, e soprattutto la sua musica, la sua storia di musicista e showman globale.

BEST OF 2023  – Sezione non competitiva composta da film provenienti da altri festival internazionali, considerati tra i migliori della stagione.

ANATOMIE D’UNE CHUTE di Justine Triet, Francia, 2023, 150’
Cast: Sandra Hüller, Swann Arlaud, Milo Machado Graner, Antoine Reinartz, Samuel Theis, Jehnny Beth, Saadia Bentaïeb, Camille Rutherford, Anne Rotger, Sophie Fillières

CATCHING FIRE: THE STORY OF ANITA PALLENBERG di Alexis Bloom, Svetlana Zill, Stati Uniti, 2023, 112’ | Doc |

LA CHIMERA di Alice Rohrwacher, Italia, Francia, Svizzera, 2023, 134’
Cast: Josh O’Connor, Carol Duarte, Isabella Rossellini, Alba Rohrwacher, Vincenzo Nemolato
Arthur, un inglese nullafacente, bello e arruffato e da poco uscito di prigione, torna in una cittadina rurale della Toscana alla ricerca di reliquie etrusche e del suo amore perduto e, con qualche esitazione, riallaccia i rapporti con un gruppo di tombaroli. Ambientato nella Toscana degli anni ’80 (mirabilmente fotografata da Hélène Louvart con continue alternanze tra 35 mm, Super 16 e 16 mm), interpretato da Josh O’Connor (l’allora principe Carlo in The Crown) e impreziosito dalla presenza di Isabella Rossellini, Carol Duarte e Alba Rohrwacher, il nuovo film di Alice Rohrwacher è una discesa onirica sospesa tra il mondo della veglia e quello del sonno, eternamente in bilico tra antico e moderno. La storia di una terra e dei suoi meravigliosi segreti, che l’autrice tesse all’interno di una dimensione favolistica e incantata. In concorso a Cannes 2023.

EUREKA di Lisandro Alonso, Francia, Argentina, Germania, Portogallo, Messico, 2023, 146’
Cast: Viggo Mortensen, Chiara Mastroianni, Alaina Clifford, Sadie Lapointe, Villbjørk Malling, Adanilo, Marcio Marante, Luisa Cruz, Rafi Pitts

FIREBRAND di Karim Aïnouz, Regno Unito, 2023, 120’
Cast: Jude Law, Alicia Vikander, Simon Russell Beale, Eddie Marsan, Ruby Bentall, Bryony Hannah, Sam Riley

KISS THE FUTURE di Nenad Čičin-Šain, Stati Uniti, Irlanda, 2023, 103’ | Doc |

ORLANDO, MA BIOGRAPHIE POLITIQUE di Paul B. Preciado, Francia, 2023, 98’ | Doc |

LA PASSION DE DODIN BOUFFANT (THE POT AU FEU) di Tràn Anh Hùng, Francia, 2023, 134’
Cast: Juliette Binoche, Benoît Magimel, Emmanuel Salinger, Patrick D’Assumçao, Galatea Bellugi, Jan Hammenecker, Frédéric Fisbach, Bonnie Chagneau-Ravoire, Jean-Marc Roulot, Yannik Landrein, Sarah Adler

PAST LIVES di Celine Song, Stati Uniti, 2022, 106’
Cast: Greta Lee, Teo Yoo, John Magaro

THE ZONE OF INTEREST di Jonathan Glazer, Stati Uniti, Regno Unito, Polonia, 2023, 106’
Cast: Sandra Hüller, Christian Friedel, Ralph Herforth

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Doctor Who, prima storica storia d'amore gay tra Ncuti Gatwa e Jonathan Groff (VIDEO) - Doctor Who gay kiss - Gay.it

Doctor Who, prima storica storia d’amore gay tra Ncuti Gatwa e Jonathan Groff (VIDEO)

Serie Tv - Redazione 10.6.24
Vittoria Schisano e i 7 anni d'amore con Donato Scardi: "Sei la cosa più giusta che io potessi fare" - Vittoria Schisano e Donato Scardi - Gay.it

Vittoria Schisano e i 7 anni d’amore con Donato Scardi: “Sei la cosa più giusta che io potessi fare”

Culture - Redazione 3.6.24
Marco Mengoni Carlo Conti Sanremo 2025 Gay.it

Marco Mengoni sul ritorno di Carlo Conti a Sanremo: “Senza Amadeus sarà diverso”

Culture - Emanuele Corbo 10.6.24
Alessandro Zan, è boom preferenze. Quasi 180.000 voti, eletto all'Europarlamento - Alessandro Zan - Gay.it

Alessandro Zan, è boom preferenze. Quasi 180.000 voti, eletto all’Europarlamento

News - Redazione 10.6.24
Europee, Francia: il Rassemblement National di Le Pen e Jordan Bardella e i temi LGBTIQ+ - Screenshot 2024 06 10 143141 - Gay.it

Europee, Francia: il Rassemblement National di Le Pen e Jordan Bardella e i temi LGBTIQ+

News - Lorenzo Ottanelli 10.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24

Leggere fa bene

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Andrea Spezzacatena ragazzo dai capelli rosa

Il Ragazzo dai Pantaloni Rosa, al via le riprese del film sulla storia vera di Andrea Spezzacatena

Cinema - Luca Diana 28.4.24
I più dolci e indimenticabili baci queer del 2023 tra serie tv e cinema - Baci 2023 - Gay.it

I più dolci e indimenticabili baci queer del 2023 tra serie tv e cinema

Serie Tv - Federico Boni 22.12.23
Lilly_wachowski_GLAAD_2016

Trash Mountain, Lilly Wachowski torna alla regia con un film queer

Cinema - Redazione 14.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2, il sequel è ufficiale. Tornano Nicholas Galitzine e Taylor Zakhar Perez - foto Rosso bianco e sangue blu 2 - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2, il sequel è ufficiale. Tornano Nicholas Galitzine e Taylor Zakhar Perez

Cinema - Redazione 10.5.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The TV Glow è il film horror trans* che aspettavamo?

Cinema - Riccardo Conte 25.1.24
I film LGBTQIA+ della settimana 5/11 febbraio tra tv generalista e streaming - Film tv - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 5/11 febbraio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 5.2.24
Golden Globe 2024, i vincitori. Trionfano Oppenheimer, Povere Creature e Anatomia di una Caduta - Golden Globe 2024 - Gay.it

Golden Globe 2024, i vincitori. Trionfano Oppenheimer, Povere Creature e Anatomia di una Caduta

Culture - Federico Boni 8.1.24