9 serie tv a tematica lesbica da vedere in questo light lockdown

Scopri quali sono i telefilm con donne lesbiche e bisessuali che puoi trovare ora su Netflix, Amazon Prime Video e NOW TV.

9 serie tv a tematica lesbica da vedere in questo light lockdown - serie tv lesbo 1 - Gay.it
Instagram One Mississippi
8 min. di lettura

Netflix, così come Amazon Prime e Now TV sono sempre più orgogliosamente a fianco della comunità LGBTQIA+.

A giugno, durante il mese del Pride, Netflix, la piattaforma di streaming che fattura 20 miliardi di dollari all’anno, in risposta a chi afferma che i suoi titoli siano pieni di personaggi LGBTQIA+, ha scritto sulle sue pagine social: “Sapete cosa? Ne vogliamo mettere ancora di più. Direttamente nei titoli”.

Ma, a proposito delle serie tv lesbo, bisogna ammettere che sono ancora in numero piuttosto limitato rispetto a quelle destinate, ad esempio, ad un target di pubblico omosessuale maschile.

Sono poche, ma buone.

Nel 2020 c’è ancora una limitata, ma decente pletora di telefilm con lesbiche e donne bisessuali: si spazia dalle serie tv che accennano a storie d’amore nate in carcere a quelle che vedono come protagoniste donne che ricoprono importanti posizioni lavorative. Noi abbiamo selezionato quelle migliori.

Scopri ora quali sono le 9 serie tv a tematica lesbo che durante questo “light lockdown” devi assolutamente vedere. E, se ne hai altre da consigliare, scrivilo nei commenti, così che anche altre persone possano conoscerle.

telefilm con lesbiche, serie tv lesbo
Needpix

Serie tv lesbo Netflix 2020

Come abbiamo anticipato nell’introduzione, Netflix lotta per la visibilità delle persone LGBTQIA+ e, basta anche solo digitare nella barra di ricerca la parola “gay” o “lesbica” per leggere una lunga lista di titoli di film e serie tv a tematica.

Netflix è anche la piattaforma di streaming dove, rispetto ad altre, si possono trovare più telefilm lesbici. Noi abbiamo scelte 5 serie tv lesbo di Netflix sulla base delle recensioni degli utenti e sul giudizio della critica.

Feel good, telefilm con lesbiche tra drama e comedy

feel good, serie tv a tematica lesbo
Instagram Feel Good Netflix

Questa mini serie di sole 6 puntate è incentrata interamente sull’amore lesbico.

La protagonista Mae Martin, una scrittrice che lotta per uscire dalla sua tossicodipendenza ed in via ormai di guarigione, cerca un suo spazio nel mondo della commedia.

Sentimentalmente Mae è legata a George (Charlotte Ritchie) con la quale vive una storia d’amore intensa, coinvolgente e anche piuttosto difficile. Infatti, Mae, al suo primo amore lesbico e dalla personalità complessa, prova a sostituire la sua dipendenza dalle droghe con una dipendenza nuova, quella nei confronti della sua ragazza, che rende l’amore con George decisamente tossico.

Feel Good è un misto tra drama e comedy. Divertente, bizzarro ed emozionante.

Da non perdere.

I am not ok with this, telefilm lesbico di 7 puntate

i am not ok with this, serie tv lesbo
Instagram I Am Not Ok With This

La protagonista di questa piacevole serie tv lesbo del 2020 di 7 puntate è l’irrequieta e disadattata Syd, una ragazzina con superpoteri che, come si legge dalla descrizione su Netflix, “si giostra tra imbarazzi scolastici, drammi familiari e un amore non corrisposto per la sua migliore amica”.

La tematica lesbo è evidente quando, in particolare, l’adolescente capisce di essersi innamorata della sua migliore amica che, tuttavia, è fidanzata con uno dei ragazzi più belli della scuola, un atleta decisamente popolare.

La paura di fare coming out viene raccontata in maniera efficace e, a nostro parere, magistrale, in quanto ci ricorda le difficoltà che molti adolescenti provano quando non si sentono pienamente liberi di vivere il proprio orientamento sessuale.

Al momento su Netflix è presente soltanto una stagione di “I am not ok with this”. A causa del Covid-19, seppur il set fosse già stato predisposto, Netflix ha deciso di non andare avanti con la seconda stagione: l’ha cancellata definitivamente. Sul web è partita da qualche mese una petizione online per far cambiare idea alla società californiana.

Vis a vis – serie tv lesbo ambientata in carcere

vis a vis, serie tv lesbo, telefilm con lesbiche
Instagram Vis a Vis Official

Uno dei telefilm con donne lesbiche tra i più recenti ed ambientato in carcere (ricorda molto “Orange is The New Black”) è Vis a Vis, una serie tv spagnola che ha riscosso molto successo nel 2020, seppur la prima e la seconda stagione siano state girate già da qualche anno.

Vis a Vis è, di certo, la serie che per eccellenza da visibilità alle donne lesbiche, facendole uscire da quella “prigionia” dell’invisibilità” in cui erano “detenute” fino a poco tempo fa.

Non si tratta con superficialità l’omosessualità femminile. Non ci sono semplici accenni di baci. Vis a Vis va dritto al sodo. Il sesso è realistico, così come la masturbazione ed altri aspetti che rivestono la sessualità tra donne. Anche l’amore lesbico è ben rappresentato, in particolare per quanto riguarda le emozioni, i sentimenti vissuti dai personaggi femminili.

In Vis a Vis vediamo lesbiche, ma anche transessuali che non soffrono per il loro orientamento ed i protagonisti sono lontani dai soliti stereotipi.

Ratched, serie tv a tematica lesbo

ratched, serie tv a tematica lesbo
Instagram Ratched Netflix

Pansessuale dichiarata ed in coppia con l’attrice Holland Taylor, Sarah Paulson (volto noto di American Horror Story) interpreta in questa recente serie tv a tematica lesbo la spietata infermiera Mildred Ratched di “qualcuno volò sul nido del cuculo”.

Ratched, che lavora in un ospedale psichiatrico in un contesto storico dove l’omosessualità era ritenuta una devianza, è spietata nei confronti dei suoi pazienti. E lo è anche nei confronti di una ragazza lesbica. L’infermiera sfoga, infatti, su di lei la propria lesbofobia interiorizzata. Tuttavia, faticosamente Ratched inizierà un percorso di accettazione e riconoscimento del proprio lesbismo.

Ratched intesserà una relazione con Gwendolyn Briggs, interpretato da Cynthia Nixon, anche lei lesbica dichiarata come la Paulson, nonché famosa attrice di Sex and the City.

Una serie godibilissima di 8 puntate, il cui finale lascia pensare che ci sarà un seguito.

Russian Doll, telefilm con lesbiche basato sul loop temporale

serie tv lesbo netflix, telefilm con lesbiche
Instagram Russian Doll Netflix

Tra le novità LGBTQIA+ di Netflix spunta “Russian Doll”, una serie di 8 puntate che racconta in maniera originale un’espediente narrativo molto utilizzato nella cinematografia e nella serialità televisiva, ovvero il loop temporale (un esempio recente di film che utilizza questo espediente è “Auguri per la tua morte” di Christopher Landon del 2017).

Nadia (interpretata da Natasha Lyonne, attrice in altre serie tv lesbo come “Orange is the new black” ed icona lesbica) si ritrova a dover affrontare un macabro anello temporale, che le fa vivere ripetutamente il giorno del suo 36esimo compleanno. Nel ripetersi apparentemente infinito di questo evento, Nadia incontrerà altri personaggi, uno dei quali vive, come lei, in un anello temporale che lo fa morire e rivivere in continuazione.

Questa serie è decisamente queer e, già dal primo episodio, si nota come essa strizzi un occhiolino alle donne lesbiche.

La regista e co-sceneggiatrice di “Russian Doll”, Leslye Headland, è lesbica ed è sposata con l’attrice Rebecca Handerson, che nella serie interpreta Lizzy.

Serie tv lesbo su Amazon Prime Video

Amazon Prime Video, al pari di Netflix, ha voluto nel 2020 mostrare ancora di più il suo sostegno alla comunità LGBTQIA. Durante il mese del Pride ha voluto proporre ai propri abbonati una serie di titoli a tematica, dedicandogli una sezione specifica.

Quindi, su questa piattaforma di streaming è piuttosto semplice trovare serie tv a tematica lesbo rispetto ad altre piattaforme più note.

Noi abbiamo selezionato per te le 3 migliori che puoi trovare su Prime Video.

One Mississippi, serie tv a tematica lesbo autobiografico

serie tv a tematica lesbo, one mississippi
Instagram One Mississippi

Protagonista indiscussa di questa serie tv a tematica lesbo è Tig Notaro, attrice comica lesbica che, in pratica, interpreta sé stessa, seppur in alcuni punti la sua “autobiografia” sia romanzata.

“One Mississippi” prende inizio, in particolare, da un periodo di vita particolarmente difficile per la vita di Tig Notaro. L’attrice è, infatti, sopravvissuta ad un tumore al seno. Dopo la sua ospedalizzazione, parte per il Mississippi, dove è chiamata per assistere agli ultimi giorni di vita della madre. Tornare a casa vuol dire per lei tornare in un luogo, in una città dove le molestie, nel passato di Tig, erano all’ordine del giorno. Qui dovrà decidere se rimanere o scappare. È in Mississippi, tuttavia, che Tig si innamora di una ragazza etero (interpretata dalla sua fidanzata nella vita reale, Stephanie Allynne).

Nonostante vengano trattati alcuni argomenti come la morte, il sessismo e le disparità di genere, Tig Notaro, oltre a farci commuovere, riesce a farci ridere con il suo black humor unico e irriverente.

Fleabag, telefilm con protagonista una donna bisessuale

fleabag, serie tv a tematica lesbo
Instagram BBC Fleabag

Fleabag è una serie ironica e dissacrante che ha trionfato agli Emmy, interpretata e scritta da Phoebe Waller-Bridge, che si è portata a casa la statuetta più ambita della cerimonia di premiazione.

L’omonima protagonista della serie è una donna bisessuale che in maniera ironica racconta, come riassume bene il Fatto Quotidiano, “lo strazio di avere trent’anni e non sapere che farsene… Fleabag parla anche di sesso, menopausa, matrimoni falliti e tradimenti, ma è soprattutto capace di raccontare con brutale onestà la confusione di una vita adulta senza una direzione, il dolore e la rabbia”.

Nella seconda stagione, Fleabag fa coming out mentre condivide un drink con una donna d’affari lesbica, interpretata da Kristin Scott Thomas.

A prescindere da questo piccolo spoiler, ti appassionerai a Fleabag perché si tratta di una piccola perla, nel panorama delle serie tv a tematica lesbo, che non tutti conoscono.

Mozart in the jungle, telefilm con lesbiche, omosessuali e famiglie arcobaleno

serie tv lesbo su amazon prime
Instagram Mozart in the Jungle

Vincitrice di Golden Globe come miglior serie commedia, “Mozart in the jungle” è una serie tv che piacerà di certo a molte donne lesbiche e bisessuali.

In questo telefilm, ambientato nel mondo della musica classica e decisamente queer, vengono raccontate storie appassionanti, coinvolgenti e anche divertenti, tra cui quella tra la violoncellista Cynthia e Nina, un avvocato del sindacato che rappresenta i musicisti.

Tra i temi ricorrenti di questa serie c’è l’omosessualità maschile, il lesbismo e l’omogenitorialità. Una serie colorata di arcobaleno che merita di essere vista.

Serie tv lesbo su NOW TV (Sky)

NOW TV, piattaforma di streaming on demand e live di proprietà di Sky (fruibile da smartphone, PC, Smart TV e NOW TV Smart Stick), ha una vasta selezione di titoli LGBTQIA+, in particolare film.

Le serie TV lesbo, e LGBTQIA+ in generale, sono in numero inferiore rispetto alle altre piattaforme di streaming che abbiamo menzionato. Tuttavia, quelle poche presenti sono di qualità.

Ecco la serie tv lesbo per eccellenza che abbiamo scelto per te e che puoi trovare ora su NOW TV.

The L Word Generation Q, serie tv lesbo per eccellenza

serie tv lesbo sky, serie tv lesbo su now tv, telefilm con lesbiche, the l word generation q
Instagram The L Word Generation Q

“The L Word Generation Q” si svolge nel 2019, dieci anni dopo dagli eventi della rivoluzionaria serie tv lesbo “The L Word”, quella che più di tutte ha raccontato l’amore lesbico.

In questa stagione si vede il ritorno di Bette (interpretata da Jennifer Beals di Flashdance), la vera leader del gruppo di donne lesbiche quarantenni, che vuole cercare di diventare la prima donna lesbica di Los Angeles, con l’aiuto di Shane (parrucchiera e proprietaria di saloni in tutto il mondo, interpretata da Katherine Moenig) e Alice (conduttrice di un suo talk show, interpretata da Leisha Hailey).

Nella nuova stagione vengono introdotti nuovi personaggi: Sarah Finley (Jaqueline Toboni), una donna cattolica alle prese con il suo orientamento sessuale; Micah Lee (Leo Sheng), uomo trans e professore associato; Dani Núñez (Arienne Mandi), direttrice delle pubbliche relazioni di Bette e fidanzata di Sophie Suarez (Rosanny Zayas).

In “The L Word Generation Q” vengono raccontate le evoluzioni della comunità queer, in maniera sempre spontanea ed originale. Se in “L Word” erano presenti quasi esclusivamente donne bianche ed influenti, ora si è dato spazio anche a donne di altre etnie e si sono rotti alcuni pregiudizi nei confronti delle persone bisessuali e transessuali.

Il sesso, comunque, è sempre presente, senza fronzoli e libero da stereotipi.

Hai qualche altra serie da consigliare ai nostri lettori? Scrivilo nei commenti.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: "Caro Salvini le facciamo questa domanda...." - Karma B Ciao Maschio 4 - Gay.it

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: “Caro Salvini le facciamo questa domanda….”

Culture - Federico Boni 12.4.24
Ma Ricky Martin si è eccitato sul palco del Celebration Tour di Madonna? (VIDEO) - Ricky Martin sale sul palco del Celebration Tour di Madonna - Gay.it

Ma Ricky Martin si è eccitato sul palco del Celebration Tour di Madonna? (VIDEO)

Musica - Redazione 9.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24
Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un'icona sconfitta dall'amore - BackToBlack2024 - Gay.it

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un’icona sconfitta dall’amore

Cinema - Federico Boni 11.4.24

Leggere fa bene

Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Love Lies Bleeding primo trailer del film queer con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Gay.it

Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder

Cinema - Redazione 20.12.23
Love Lies Bleeding, critiche entusiastiche per l'indie movie con Kristen Stewart e Katie O’Brien innamorate - Love Lies Bleeding - Gay.it

Love Lies Bleeding, critiche entusiastiche per l’indie movie con Kristen Stewart e Katie O’Brien innamorate

Cinema - Federico Boni 27.3.24
Corita Kent Padiglione Vaticano Biennale 2024

Biennale di Venezia, Papa Francesco omaggerà Corita Kent, la suora queer che fuggì con la sua amante

Culture - Mandalina Di Biase 14.3.24
Grande Fratello Letizia Petris lesbica Vittorio Gay

Grande Fratello, le parole di Beatrice Luzzi suscitano polemiche: “Letizia Petris è lesbica”

Culture - Luca Diana 7.11.23
Penny Wong, la ministra degli esteri d'Australia ha sposato l'amata Sophie Allouache - Penny Wong la ministra degli esteri dAustralia ha sposato lamata Sophie Allouache - Gay.it

Penny Wong, la ministra degli esteri d’Australia ha sposato l’amata Sophie Allouache

News - Redazione 18.3.24
Milena Cannavacciuolo, la raccolta fondi supera i 45.000 euro e lei risponde: “Grazie per l’amore corrisposto” - Milena Cannavacciuolo - Gay.it

Milena Cannavacciuolo, la raccolta fondi supera i 45.000 euro e lei risponde: “Grazie per l’amore corrisposto”

News - Redazione 7.11.23
Aiutiamo Milena Cannavacciuolo, fondatrice di Lezpop in riabilitazione dopo il coma. Parte la raccolta fondi - Milena Cannavacciulo - Gay.it

Aiutiamo Milena Cannavacciuolo, fondatrice di Lezpop in riabilitazione dopo il coma. Parte la raccolta fondi

News - Federico Boni 24.10.23
Asiabel Lesbica Vera - Gay.it

Lesbica Vera, il collettivo Asiabel torna con un singolo funk stupendo – VIDEO

Musica - Mandalina Di Biase 20.3.24