L’UE avvisa Polonia e Ungheria: fondi regionali a rischio per i Paesi omotransfobici

La nuova Carta europea dei diritti fondamentali mette alle strette Polonia e Ungheria. Questo basterà?

polonia commissione europea
Continua la linea anti-LGBT in Polonia.
2 min. di lettura

Dopo anni di negoziati, il Parlamento europeo ha approvato un riferimento alla Carta europea dei diritti fondamentali che vincola i fondi europei al rispetto della parità di genere e alla non discriminazione. Questa disposizione “potrebbe essere un potenziale gancio” per “trattenere i soldi se vediamo che qualcosa non va nella giusta direzione”, ha precisato a Euractiv un anonimo funzionario dell’Ue.

Chiaro l’ennesimo avvertimento inviato a quei Paesi come Polonia e Ungheria che continuano ad ostentare con orgoglio un’omotransfobia di Stato. “Quando si finanziano progetti con i fondi europei negli Stati membri, c’è l’obbligo – sia da parte dell’Ue, sia da parte degli Stati membri – di garantire che questi progetti siano in linea con la Carta dei diritti fondamentali”, ha proseguito il funzionario. “Nel contesto in cui ci troviamo in questo momento in Europa, stiamo discutendo di questi valori e di come si stia facendo marcia indietro in modo repentino – quindi è importante sottolinearlo”.

Il rispetto della Carta in tutte le fasi della spesa regionale dell’UE è stato deciso come un obbligo sin dalla sua adozione, ma fino a pochi mesi fa l’UE non ne aveva mai fatto uso per tenere in riga Paesi e regioni che imbrogliano. La sua effettiva introduzione si è resa necessaria dopo che nel precedente mandato della Commissione sono emersi “esempi concreti in cui abbiamo avuto dubbi sul sostegno ad alcune istituzioni, o anche alle cosiddette organizzazioni della società civile in alcuni Stati membri dove c’era un problema di potenziali abusi”.

Sebbene non vengano mai menzionate Ungheria e Polonia, è abbastanza chiaro il riferimento ai due Paes, senza dimenticare l’attacco dell’UE a quelle indecenti zone polacche dichiarate “FREE LGBT”. La Commissione europea ha poi voluto ribadire come l’Unione europea sia il simbolo di uguaglianza per tutte le persone. “I valori e i diritti fondamentali dell’Ue devono essere rispettati dagli Stati membri e dalle autorità statali”, ha precisato la Commissaria europea per l’uguaglianza, Helena Dalli.

A fine 2020 il parlamento ungherese ha approvato nuovi atroci emendamenti alla Costituzione che di fatto cancellano le famiglie arcobaleno dal Paese.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura) - Gloria bacio gay - Gay.it

Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura)

Culture - Federico Boni 28.2.24
Lorenzo Licitra è Gesù in Jesus Christ Superstar, la prima foto ufficiale - Lorenzo Licitra e Gesu - Gay.it

Lorenzo Licitra è Gesù in Jesus Christ Superstar, la prima foto ufficiale

Culture - Redazione 28.2.24
Hiv sentenza Bari su U uguale U Gay.it

U = U, sentenza storica, assolto un uomo accusato di aver trasmesso l’Hiv: se non è rilevabile non si può trasmettere

Corpi - Daniele Calzavara 28.2.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il percorso di Federico Massaro dopo l’uscita di Vittorio Menozzi

Culture - Luca Diana 27.2.24
FR*CINEMA

A Roma arriva FR*CINEMA, tra film queer e riappropriazione culturale

Cinema - Redazione Milano 28.2.24
Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24

Leggere fa bene

Maurizio Landini

CGIL, diritti LGBTIQ+ non menzionati nella manifestazione di Sabato 7 ottobre a Roma

News - Redazione Milano 5.10.23
Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane? - Donald J. Trump - Gay.it

Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane?

News - Federico Boni 17.1.24
Sammy Mahdi, il politico belga di destra che ha vinto lo show drag Non sono una Signora - Sammy Mahdi - Gay.it

Sammy Mahdi, il politico belga di destra che ha vinto lo show drag Non sono una Signora

News - Redazione 28.9.23
burocrazia unioni civili, guida alle top location per unioni civili in puglia

Grecia, il premier Mitsotakis annuncia il disegno di legge sul matrimonio egualitario

News - Redazione 12.1.24
Chi è Mike Johnson, il nuovo speaker della Camera Usa che voleva bandire il sesso gay - Mike Johnson 2 - Gay.it

Chi è Mike Johnson, il nuovo speaker della Camera Usa che voleva bandire il sesso gay

News - Federico Boni 27.10.23
cover-meloni-africa

Vertice Italia-Africa e Piano Mattei: il Governo Meloni stringe accordi con 23 paesi che criminalizzano l’omosessualità

News - Francesca Di Feo 29.1.24
famiglie-arcobaleno

Perché la stampa italiana continua ad alimentare la fake news “genitore 1 e 2”, dicitura mai esistita?

News - Federico Boni 16.2.24
Fedez in lacrime al governo Meloni: "La salute mentale è un'emergenza, non tagliate il bonus psicologo" - VIDEO - fedez - Gay.it

Fedez in lacrime al governo Meloni: “La salute mentale è un’emergenza, non tagliate il bonus psicologo” – VIDEO

Corpi - Redazione 30.10.23