Uganda: umiliati, ustionati e picchiati solo perché gay

Partita una raccolta fondi per per rialloggiare 20 giovani omosessuali, bisessuali e transgender ugandesi che sono stati ingiustamente arrestati e brutalmente maltrattati durante il lockdown.

zambia
2 min. di lettura

Arriva dall’Uganda l’ultima terrificante storia di omotransfobia di Stato, come raccontato dall’associazione All Out. Thomas, nome di fantasia, ha 20 anni ed è stato arrestato ad aprile. All’epoca viveva in una casa di accoglienza insieme ad altre 19 persone gay, bisessuali e transgender ugandesi alla periferia della capitale, Kampala. “La nostra comunità si era formata per avere un luogo sicuro dove vivere e per prendersi cura gli uni degli altri: molti di noi sono sieropositivi, altri sono molto giovani“, scrive il giovane. Poi è arrivata la pandemia da Covid-19, che in Uganda è stata devastante.

A causa del lockdown, potevamo uscire pochissimo. In questo paese l’omosessualità è un reato e la polizia, nota per le violenze contro le persone LGBT+, ha approfittato del lockdown per prendere di mira la nostra casa di accoglienza. Non facevamo niente di male, cercavamo solo di sopravvivere, quando hanno fatto irruzione nella nostra casa, arrestando 20 persone per aver, secondo loro, “violato le regole di distanziamento sociale”. Poi ci hanno fatto sfilare per le vie della città in modo che tutti vedessero chi eravamo. Il sindaco ha persino preso a frustate pubblicamente due di noi. Quindi, ci hanno portato in prigione. È stato lì che, giorno dopo giorno, siamo stati maltrattati brutalmente dai secondini e dagli altri detenuti. Ci hanno ustionato con legna infuocata e picchiato con dei bastoni.

Cicatrici che molte di queste persone hanno ancora sul corpo e nella mente. Ed è qui che All Out si appella al buon cuore dei lettori, chiedendo di fare una donazione per rialloggiare 20 giovani omosessuali, bisessuali e transgender ugandesi che sono stati ingiustamente arrestati e brutalmente maltrattati durante il lockdown.

Dopo 50 giorni in carcere, torturati e umiliati, i giovani sono stati rilasciati senza accuse, mentre l’organizzazione che gestiva la casa di accoglienza, la Children of the Sun Foundation, è riuscita a fornirgli un alloggio provvisorio. Ma con il lockdown ancora in corso, i soldi e le opzioni a loro disposizione iniziano a scarseggiare. “Certi giorni restiamo senza cibo, acqua o sapone. E non abbiamo più i soldi per pagare l’affitto“, scrive Thomas. “Inoltre, non è più sicuro per noi vivere tutti insieme nella stessa casa. La polizia potrebbe arrivare di nuovo in qualsiasi momento. Dovremmo essere alloggiati in case separate, in modo da essere meno vulnerabili rispetto a un gruppo più ampio. Ma Children of the Sun Foundation non ha i mezzi per fornirci questo aiuto“.

Attraverso le donazioni, questi giovani potrebbero trasferirsi in alloggi separati e più sicuri. “Con il tuo aiuto, avremo più possibilità di arrivare alla fine dell’anno, nonostante i tanti rischi che corriamo. La tua donazione ci servirà a pagare alloggi sicuri e farmaci essenziali per i prossimi 3 mesi. Per favore, fai una donazione oggi“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Stefano De Martino

Stefano De Martino, da ballerino di Amici a volto di punta della nuova Rai

Culture - Luca Diana 27.5.24
teramo-estorsione-uomini-gay-grindr

Reggio Calabria, uomo gay adescato tramite app picchiato, insultato e derubato da tre ragazzi

News - Redazione 28.5.24
Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria - Karla Sofia Gascon 1 - Gay.it

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria

Cinema - Redazione 27.5.24
Simona Fatima Cira Aiello

Chi è Simona Aiello donna trans candidata con Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia alle comunali

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Elezioni europee: "Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto", la campagna di Arcigay

Elezioni europee: “Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto”, la campagna di Arcigay

News - Gay.it 28.5.24

Continua a leggere

san-gregorio-magno-quindicenne-accoltella-il-padre

Ragazzo di 15 anni accoltella il padre che lo “accusa” di essere gay durante una lite domestica

News - Francesca Di Feo 18.12.23
uganda-smug-perde-ricorso-tribunale

Uganda, l’NGO LGBTQIA+ SMUG perde il ricorso in tribunale: operazioni illegali secondo l’Anti Homosexuality Act

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Polonia matrimonio egualitario Gay.it

Polonia, suicidi in aumento a causa delle leggi omobitransfobiche del Paese

News - Federico Boni 20.2.24
uganda uomo arrestato

Uganda, la Corte Costituzionale conferma la terribile legge omobitransfobica

News - Redazione 4.4.24
sassuolo-violenza-polizia-coppia-gay-scalfarotto

Violenza e profilazione razziale su coppia gay, la procura archivia, ma arriva l’interrogazione parlamentare

News - Francesca Di Feo 1.3.24
ghana-disegno-di-legge-anti-lgbt

“L’occidente vuole importare in Ghana il disturbo mentale dell’omosessualità”: il parlamentare Sam George difende la legge anti-LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 12.4.24
Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24
Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un'aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO) - Da Se Zna Serbia - Gay.it

Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un’aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO)

News - Redazione 8.3.24