Vannacci: “Rivendico il diritto all’odio. I gay possono sposarsi ma non si stupiscano se c’è chi li critica” – VIDEO

"Io vedo un bacio tra due persone che si amano, che si rispettano e che si ameranno tutta la vita", la replica di Giuseppe, unitosi civilmente al compagno carabiniere.

ascolta:
0:00
-
0:00
Vannacci: "Rivendico il diritto all'odio. I gay possono sposarsi ma non si stupiscano se c'è chi li critica" - VIDEO - vannacci matrimoni gay - Gay.it
3 min. di lettura

Vannacci: "Rivendico il diritto all'odio. I gay possono sposarsi ma non si stupiscano se c'è chi li critica" - VIDEO - Vannacci 3 - Gay.it

Nell’Italia del governo Meloni c’è un generale di 54 anni, Roberto Vannacci, che si è autoprodotto un libro grondante omofobia, misoginia e sessismo, senza comunque andare incontro ad uno sdegno bipartisan. Anzi. Il libro in questione è primo in classifica su Amazon, mentre il governo di destra si è spaccato dinanzi al generale, tra chi l’ha pubblicamente criticato (il ministro Crosetto di Fratelli d’Italia e il vicepresidente della Camera Giorgio Mulè di Forza Italia) e chi difeso (Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia e il vicepremier Matteo Salvini della Lega), mentre la premier Giorgia Meloni non ha incredibilmente mai espresso opinione e c’è chi ipotizza una candidatura alle europee. Il diretto interessato, nel dubbio, rivendica tutto quel che ha scritto e macina soldi. 20 euro a copia per quasi 30.000 copie ad oggi vendute fanno 600.000 euro. Di quei 20 euro Vannacci, essendosi autoprodotto il libro, intascherebbe un lordo di 6,58 euro a copia, secondo un calcolo fatto da Bruno Ruffilli su Repubblica. Questo vuol dire che il generale avrebbe già incassato a lordo quasi 200.000 euro.

Le tv, nel dubbio, fanno a gara per averlo in trasmissione. Zona Bianca, che l’aveva già intervistato in esclusiva poco dopo ferragosto, ha ieri bissato, con Vannacci che ha ribadito il proprio punto di vista, rivendicando il proprio diritto all’odio.

Testuale. Dinanzi alle immagini di un’unione civile tra un carabiniere e il proprio compagno, Vannacci non ha fatto alcun passo indietro, precisando che “nessuno vieta i diritti a queste persone, ma neanche loro devono poi stupirsi se questi matrimoni in alta uniforme creano scalpore. Perché sono manifestazioni che non rientrano nell’uso comune. Liberissimi di farlo ma consapevoli del fatto che molti si stupiranno e criticheranno questi atteggiamenti“.

Vannacci: "Rivendico il diritto all'odio. I gay possono sposarsi ma non si stupiscano se c'è chi li critica" - VIDEO - Ho sposato il mio compagno Vannacci sbaglia sui matrimoni gay 3 - Gay.it

A quel punto è intervenuto il compagno del carabiniere in alta uniforme che si è unito civilmente tanto criticato da Vannacci nel proprio libro, Giuseppe: “Io vedo un bacio tra due persone che si amano, che si rispettano e che si ameranno tutta la vita”.

Nel libro Il Mondo al Contrario Vannacci ha così etichettato l’unione civile tra Giuseppe ed Angelo: “L’aspirazione dei gay sarebbe quella di vedere i lori rapporti sentimentali e sessuali parificati al tutto a quelli eterosessuali. La percentuale di gran lunga più consistente di chi è rimasto se non turbato, almeno sconcertato e turbato dal video, dimostra che un matrimonio gay non è normalità”. “Se tale eccentricità viene ostentata, come nel caso del bacio, delle grandi uniformi, delle sciabole e del video largamento diffuso, va anche a disturbare il pensiero e i valori comuni. E quest’ultimo effetto è quello che io temo fosse invece ricercato nel dare diramazione capillare al filmato”.

Ma chi l’ha deciso“, ha commentato Giuseppe. “Perché non è normale? Siamo persone normalissime. Amiamo, lavoriamo, non rubiamo. Perché mettere delle etichette a delle persone nel 2023?”. “In tutti i matrimoni quando si scambiano gli anelli c’è il bacio, perché non avremmo dovuto baciarci? Secondo me il suo libro è omofobo, incita all’odio e alimenta i pregiudizi“.

Dura anche Vladimir Luxuria, in collegamento video durante la diretta, che ha parlato di “parole pericolose” da parte di Vannacci. “Pensavo di non doverle più sentire certe cose, nel 2023. Che qualcuno ancora definisse gli omosessuali e le persone transessuali come anormali, una persona in divisa, importante all’interno dell’esercito. Definire le persone come anormali non è un’opinione. Basta aprire qualsiasi vocabolario per capire che anormale vuol dire “colui che infrange gli schemi”, e le infrazioni devono essere punite. Significa “coloro che hanno un comportamento inammissibile”. Ciò che non è normale va corretto. Le parole hanno un peso, un valore, e vanno usato secondo la loro giusta definizione. Perché se queste parole vanno poi in bocca a certi ragazzini a scuola, creiamo davvero molti danni”.

Ma lui, il generale Vannacci, non ha fatto alcun mea culpa e/o passo indietro, rivendicando quanto detto e scritto.

“Nel citare l’anormalità ho aperto il vocabolario, che definisce la normalità la condizione della consuetidine. Se poi strumentalmente si vuole dare un significato diverso alla normalità, è un problema di chi fa questo. Ho anche detto, che sono il primo degli anormali sono io, e ho fatto dell’anormalità un vanto”.

A premiare Zona Bianca è stato l’Auditel, con 1.123.000 telespettatori e l’8.8% di share. Perché nell’Italia di Giorgia Meloni esiste un pubblico per il generale Vannacci. Un pubblico disposto a spendere 20 euro per acquistare il suo libro, ad ascoltarlo in tv mentre semina odio e chissà, persino a votarlo tra pochi mesi nel caso in cui venisse candidato all’Europarlamento.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Andrea Bossi con la sua amica Serena - foto dal canale TikTok pubblico di Serena

Andrea Bossi, l’omicidio di un ragazzo queer, ucciso soltanto per un pugno di gioielli?

News - Giuliano Federico 2.3.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24

Leggere fa bene

The White Lotus 3, via alle riprese. Tutto quello che c’è da sapere sulla nuova stagione - The White Lotus 3 - Gay.it

The White Lotus 3, via alle riprese. Tutto quello che c’è da sapere sulla nuova stagione

Serie Tv - Federico Boni 14.2.24
Peppi Nocera coming out La Badante shitstorm

Il coming out non è solo gay, Peppi Nocera travolto dalle polemiche dopo la nostra intervista

Culture - Redazione Milano 22.1.24
sondrio-manifesti-pro-vita-risposta-lgbtqia

“Manifesti Pro Vita disumani” la risposta LGBTQIA+ a Sondrio è esemplare

News - Francesca Di Feo 12.12.23
Giorgia Meloni dirotta in Albania 36.000 migranti l'anno. Che fine faranno le persone LGBTQIA+ in fuga dai paesi omobitransfobici africani? - Giorgia Meloni e Edi Rama - Gay.it

Giorgia Meloni dirotta in Albania 36.000 migranti l’anno. Che fine faranno le persone LGBTQIA+ in fuga dai paesi omobitransfobici africani?

News - Federico Boni 7.11.23
Coppia gay Germania Gay.it

Turchia: il 90% delle persone LGBTIQ+ subisce violenza on line

News - Redazione 13.10.23
Sanremo 2024, 4a serata. L'ordine d'uscita dei 30 BIG tra duetti e cover con Lorella Cuccarini co-conduttrice - Lorella Cuccarini - Gay.it

Sanremo 2024, 4a serata. L’ordine d’uscita dei 30 BIG tra duetti e cover con Lorella Cuccarini co-conduttrice

Culture - Redazione 9.2.24
Hannah Waddingham show in uno special natalizio: “Sono devota alla comunità LGBTQIA+” - Hannah Waddingham Home For Christmas Photo 0101 - Gay.it

Hannah Waddingham show in uno special natalizio: “Sono devota alla comunità LGBTQIA+”

Culture - Redazione 22.11.23
Un Professore 2 parte bene battendo Zelig. Ecco che succederà nelle prossime due puntate - un professore 2 1 - Gay.it

Un Professore 2 parte bene battendo Zelig. Ecco che succederà nelle prossime due puntate

Serie Tv - Redazione 24.11.23