Alessia Crocini di Famiglie Arcobaleno: “Le tv non hanno nessun rispetto di noi, siamo prede tra i leoni” – VIDEO

I media italiani devono capire che noi non siamo carne da cannone, persone su cui poter fare audience e a cui poter calpestare la dignità delle proprie storie personali e delle proprie vite".

ascolta:
0:00
-
0:00
Alessia Crocini di Famiglie Arcobaleno: "Le tv non hanno nessun rispetto di noi, siamo prede tra i leoni" - VIDEO - Alessia Crocini di Famiglie Arcobaleno - Gay.it
3 min. di lettura

La tv italiana, i talk politici e l’obbigo di ‘contraddittorio’ quando si parla di diritti. Alessia Crocini, presidente di Famiglie Arcobaleno, ha dato ‘consigli’ utili alle coppie omogenitoriali d’Italia, mai come in questo momento corteggiate dai programmi tv più disparati, per poi trovarsi il più delle volte in dibattiti osceni, volgari, stracolmi di disiformazione. Proprio per questo motivo Crocini ha voluto fare un punto della situazione, via social, rimarcando i pericoli che si corrono nell’accettare inviti da chi non ha realmente interesse a raccontare le famiglie arcobaleno d’Italia.

Abbiamo delle regole ferree, su cui non si transige“, ha precisato Crocini. “Perché i media italiani, soprattutto le tv italiane, devono capire che noi non siamo carne da cannone, persone su cui poter fare audience e a cui poter calpestare la dignità delle proprie storie personali e delle proprie vite. Le televisioni ci chiamano perché in questo momento siamo la notizia. Domani la notizia sarà altro e si parlerà di quello. Non hanno nessun rispetto, nessun interesse, nessuna voglia di voler raccontare davvero le nostre storie. Tranne rarissimi casi“.

Crocini si è scagliata contro il famigerato “contraddittorio”, diventato punto fermo di qualunque trasmissione, faro di discriminazione e disinformazione.

Voi sarete in uno studio tv o peggio ancora collegati da casa, e di fronte a voi, contro di voi, ci saranno persone esaltate, omofobi di professione, provita pagati per fare propaganda contro le famiglie omogenitoriali e la comunità lgbtqia+. Professionisti, al contrario vostro che siete delle famiglie, delle persone semplici che nella vita fanno altro e che vorrebbero solo i diritti di tutti gli altri cittadini. E invece vi troverete di fronte persone che ogni giorno stanno in tv, in parlamento, vengono pagate per insultarvi, per dirvi che i desideri non sono diritti, che tutti i bimbi hanno bisogno di mamma e papà, che il percorso che avete fatto è un abominio, che avete comprato i vostri figli. Avrete da una parte il professionista, preparato, abituato a stare in tv, che conosce le tecniche tv per fare propaganda, e dall’altra voi, che con la vostra ingenuità e la vostra buona fede andate a cuore aperto in tv perché vorreste raccontare le vostre storie che sono fatte di rispetto, amore e verità. Ma purtroppo è un equilibrio sbilanciato. Vi troverete in un’arena, sarete le prede e in torno a voi ci saranno leoni disposti a tutto“.

La presidente di Famiglie Arcobaleno ha chiesto alle coppie omogenitoriali d’Italia di “non fidarsi” della redattrice gentile, raccontando quanto accaduto negli ultimi giorni. Una coppia di soci è stata contattata su Instagram, con estrema gentilezza, per poi perdere la testa quando autori e redattori di questa trasmissione sono stati messi in contatto con l’ufficio stampa di Famiglie Arcobaleno.

Andare senza rete di protezione in queste trasmissioni non è una buona idea“, ha consigliato Alessia Crocini. “So che lo fate in buona fede, ma so che nove su 10 si torna a casa con le ossa rotte. In tv si va per parlare di diritti, ci vanno attivisti e attiviste. Se hai un nome importante, sei rispettato. Se sei una persona comune non avranno pietà. Per noi ci deve essere sempre un attivista lgbtiqa+ di questioni omogenitoriali e non una qualunque che si occupa di altro, perché sono questioni molto tecniche. Il consiglio che posso darvi spassionato, se c’è il contraddittorio, se non vogliono dirvi chi sono gli altri ospiti, non andate in queste trasmissioni. Perché la vostra storia bellissima sarà devastata da commenti inappropriati e inopportuni. La nostra vita non è una questione di opinioni a favore e contrarie. Io vado in tv da attivista, da presidente di Famiglie Arcobaleno, ed è per questo che non mi invitano più, perché nove su dieci zittisco tutte e tutti loro. Ho zittito Pillon, Vespa, Borgonovo, Malan, e infatti non mi invitano più, perché serve la famigliola che racconta la propria storia bella, tenera, per poi far vomitare questi personaggi orribili. Non siamo agenzie di casting, non siamo carne da cannone, perché dall’altra parte non c’è la famiglia ultracattolica ma il professionista prolife, il professionista di Fratelli d’Italia. E perché dall’altra parte ci dovrebbe essere una storia personale? Dobbiamo avere lo stesso livello di interlocuzione. Purtroppo non va mai diversamente“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alessia Crocini (@alessia_crocini)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Un Altro Ferragosto, recensione. Funereo ritratto di un'Italia accecata dall'odio, che ha perso memoria e speranza - UAF 49 0109 - Gay.it

Un Altro Ferragosto, recensione. Funereo ritratto di un’Italia accecata dall’odio, che ha perso memoria e speranza

Cinema - Federico Boni 4.3.24
Miranda July (Vogue, 2020)

Miranda July, amarsi senza cadere a pezzi – intervista

Culture - Riccardo Conte 4.3.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Douglas Carolo (foto TikTok di Carolo), Michele Caglioni (foto Instagram Caglioni), Andrea Bossi (foto TikTok)

Cosa c’era nel cellulare di Andrea Bossi, e peché Douglas Carolo e Michele Caglioni l’avrebbero distrutto?

News - Redazione Milano 4.3.24
Ragazzo marocchino gay trovato morto in casa di accoglienza dopo respinta della domanda di asilo

Respinta richiesta di accoglienza per omosessualità, ragazzo marocchino trovato morto

News - Redazione Milano 4.3.24

Hai già letto
queste storie?

Belgrado Pride 2023, migliaia di persone in piazza sfidano l'omobitransfobico presidente Vučić - Belgrado Pride 2023 migliaia di persone in piazza sfidano lomobitransfobico presidente Vucic - Gay.it

Belgrado Pride 2023, migliaia di persone in piazza sfidano l’omobitransfobico presidente Vučić

News - Redazione 12.9.23
Bruno Vespa in difesa della pesca di Esselunga attacca la comunità LGBTQIA+ e le famiglie arcobaleno. È polemica - Bruno Vespa in difesa della pesca di Esselunga attacca la comunita LGBTQIA e le famiglie arcobaleno - Gay.it

Bruno Vespa in difesa della pesca di Esselunga attacca la comunità LGBTQIA+ e le famiglie arcobaleno. È polemica

News - Redazione 2.10.23
aula-vuota-interrogazione-questioni-lgbtqia

Roccella annuncia sblocco fondi Unar per la comunità LGBTQIA+ davanti al Senato vuoto

News - Francesca Di Feo 14.9.23
La Cassazione rigetta il ricorso di Pillon. Definitiva la condanna per diffamazione ai danni di un'associazione LGBTQIA+ - Simone Pillon - Gay.it

La Cassazione rigetta il ricorso di Pillon. Definitiva la condanna per diffamazione ai danni di un’associazione LGBTQIA+

News - Redazione 23.11.23
Elezioni USA 2024, Donald Trump vs. Ron DeSantis. È incubo omobitransfobia con il candidato repubblicano - donald trump vs. ron desantis - Gay.it

Elezioni USA 2024, Donald Trump vs. Ron DeSantis. È incubo omobitransfobia con il candidato repubblicano

News - Federico Boni 2.11.23
L'estate italiana dell'omobitransfobia, Zan: "Il Governo Meloni è corresponsabile, chi lo nega è complice" - alessandro zan - Gay.it

L’estate italiana dell’omobitransfobia, Zan: “Il Governo Meloni è corresponsabile, chi lo nega è complice”

News - Federico Boni 8.9.23
Parte il viaggio itinerante in camper delle Famiglie Arcobaleno: prima tappa a Morbegno, in Valtellina - famiglie arcobaleno valtellina 1 1 - Gay.it

Parte il viaggio itinerante in camper delle Famiglie Arcobaleno: prima tappa a Morbegno, in Valtellina

News - Giorgio Romano Arcuri 22.2.24
Dopo i fuorionda di Striscia la Notizia Giorgia Meloni lascia Andrea Giambruno: "La nostra relazione finisce qui" - Giorgia Meloni e Andrea Giambruno 2 - Gay.it

Dopo i fuorionda di Striscia la Notizia Giorgia Meloni lascia Andrea Giambruno: “La nostra relazione finisce qui”

News - Federico Boni 20.10.23