Alessia Crocini di Famiglie Arcobaleno: “Le tv non hanno nessun rispetto di noi, siamo prede tra i leoni” – VIDEO

I media italiani devono capire che noi non siamo carne da cannone, persone su cui poter fare audience e a cui poter calpestare la dignità delle proprie storie personali e delle proprie vite".

ascolta:
0:00
-
0:00
Alessia Crocini di Famiglie Arcobaleno: "Le tv non hanno nessun rispetto di noi, siamo prede tra i leoni" - VIDEO - Alessia Crocini di Famiglie Arcobaleno - Gay.it
3 min. di lettura

La tv italiana, i talk politici e l’obbigo di ‘contraddittorio’ quando si parla di diritti. Alessia Crocini, presidente di Famiglie Arcobaleno, ha dato ‘consigli’ utili alle coppie omogenitoriali d’Italia, mai come in questo momento corteggiate dai programmi tv più disparati, per poi trovarsi il più delle volte in dibattiti osceni, volgari, stracolmi di disiformazione. Proprio per questo motivo Crocini ha voluto fare un punto della situazione, via social, rimarcando i pericoli che si corrono nell’accettare inviti da chi non ha realmente interesse a raccontare le famiglie arcobaleno d’Italia.

Abbiamo delle regole ferree, su cui non si transige“, ha precisato Crocini. “Perché i media italiani, soprattutto le tv italiane, devono capire che noi non siamo carne da cannone, persone su cui poter fare audience e a cui poter calpestare la dignità delle proprie storie personali e delle proprie vite. Le televisioni ci chiamano perché in questo momento siamo la notizia. Domani la notizia sarà altro e si parlerà di quello. Non hanno nessun rispetto, nessun interesse, nessuna voglia di voler raccontare davvero le nostre storie. Tranne rarissimi casi“.

Crocini si è scagliata contro il famigerato “contraddittorio”, diventato punto fermo di qualunque trasmissione, faro di discriminazione e disinformazione.

Voi sarete in uno studio tv o peggio ancora collegati da casa, e di fronte a voi, contro di voi, ci saranno persone esaltate, omofobi di professione, provita pagati per fare propaganda contro le famiglie omogenitoriali e la comunità lgbtqia+. Professionisti, al contrario vostro che siete delle famiglie, delle persone semplici che nella vita fanno altro e che vorrebbero solo i diritti di tutti gli altri cittadini. E invece vi troverete di fronte persone che ogni giorno stanno in tv, in parlamento, vengono pagate per insultarvi, per dirvi che i desideri non sono diritti, che tutti i bimbi hanno bisogno di mamma e papà, che il percorso che avete fatto è un abominio, che avete comprato i vostri figli. Avrete da una parte il professionista, preparato, abituato a stare in tv, che conosce le tecniche tv per fare propaganda, e dall’altra voi, che con la vostra ingenuità e la vostra buona fede andate a cuore aperto in tv perché vorreste raccontare le vostre storie che sono fatte di rispetto, amore e verità. Ma purtroppo è un equilibrio sbilanciato. Vi troverete in un’arena, sarete le prede e in torno a voi ci saranno leoni disposti a tutto“.

La presidente di Famiglie Arcobaleno ha chiesto alle coppie omogenitoriali d’Italia di “non fidarsi” della redattrice gentile, raccontando quanto accaduto negli ultimi giorni. Una coppia di soci è stata contattata su Instagram, con estrema gentilezza, per poi perdere la testa quando autori e redattori di questa trasmissione sono stati messi in contatto con l’ufficio stampa di Famiglie Arcobaleno.

Andare senza rete di protezione in queste trasmissioni non è una buona idea“, ha consigliato Alessia Crocini. “So che lo fate in buona fede, ma so che nove su 10 si torna a casa con le ossa rotte. In tv si va per parlare di diritti, ci vanno attivisti e attiviste. Se hai un nome importante, sei rispettato. Se sei una persona comune non avranno pietà. Per noi ci deve essere sempre un attivista lgbtiqa+ di questioni omogenitoriali e non una qualunque che si occupa di altro, perché sono questioni molto tecniche. Il consiglio che posso darvi spassionato, se c’è il contraddittorio, se non vogliono dirvi chi sono gli altri ospiti, non andate in queste trasmissioni. Perché la vostra storia bellissima sarà devastata da commenti inappropriati e inopportuni. La nostra vita non è una questione di opinioni a favore e contrarie. Io vado in tv da attivista, da presidente di Famiglie Arcobaleno, ed è per questo che non mi invitano più, perché nove su dieci zittisco tutte e tutti loro. Ho zittito Pillon, Vespa, Borgonovo, Malan, e infatti non mi invitano più, perché serve la famigliola che racconta la propria storia bella, tenera, per poi far vomitare questi personaggi orribili. Non siamo agenzie di casting, non siamo carne da cannone, perché dall’altra parte non c’è la famiglia ultracattolica ma il professionista prolife, il professionista di Fratelli d’Italia. E perché dall’altra parte ci dovrebbe essere una storia personale? Dobbiamo avere lo stesso livello di interlocuzione. Purtroppo non va mai diversamente“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alessia Crocini (@alessia_crocini)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood Ra Ta Ta

Mahmood annuncia il singolo estivo “Ra ta ta” e profuma già di hit – ascolta il teaser

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Break The Code Tour, Nemo arriva in Italia. Ecco dove e quando - Break The Code Tour Nemo arriva in Italia - Gay.it

Break The Code Tour, Nemo arriva in Italia. Ecco dove e quando

Musica - Redazione 13.6.24
Marco Mengoni Carlo Conti Sanremo 2025 Gay.it

Marco Mengoni sul ritorno di Carlo Conti a Sanremo: “Senza Amadeus sarà diverso”

Culture - Emanuele Corbo 10.6.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco torna a insultare e conferma l’esclusione cattolica dei seminaristi gay

News - Francesca Di Feo 12.6.24

Hai già letto
queste storie?

Scalfarotto: "Ho chiesto di calendarizzare il disegno di legge sul matrimonio ugualitario. Nessuno mi ha seguito" - Ivan Scalfarotto e Matteo Renzi - Gay.it

Scalfarotto: “Ho chiesto di calendarizzare il disegno di legge sul matrimonio ugualitario. Nessuno mi ha seguito”

News - Redazione 13.3.24
montenegro-diritti-lgbt

Il Montenegro candidato all’ingresso UE tra “sterilizzazione forzata” delle persone trans e linguaggio d’odio rampante

News - Francesca Di Feo 18.1.24
affidamento-coppie-omosessuali-single

Affido di minori, come e perché coppie omosessuali e single possono (e dovrebbero) richiederlo

News - Francesca Di Feo 27.5.24
Buone notizie Italia 2022 Gay.it

Corte di Appello di Brescia: i figli hanno il diritto a vedere riconosciuti entrambi i genitori

News - Redazione 9.2.24
Vittorio Sgarbi, selfie con due minorenni e insulto omofobo: "Non siete fin*cchi? W la f*ga" (VIDEO) - Vittorio Sgarbi 2 - Gay.it

Vittorio Sgarbi, selfie con due minorenni e insulto omofobo: “Non siete fin*cchi? W la f*ga” (VIDEO)

News - Redazione 12.4.24
Roccella e Meloni: "Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana" - Giorgia Meloni e Eugenia Roccella - Gay.it

Roccella e Meloni: “Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana”

News - Redazione 20.5.24
il-presepe-arcobaleno-di-don-vitaliano

Il presepe di Don Vitaliano avrà due mamme: “Le famiglie arcobaleno colpite da critiche e condanne disumane e antievangeliche”

Culture - Francesca Di Feo 19.12.23
Justin Trudeau issa la bandiera del Progress Pride davanti al parlamento canadese (VIDEO) - Justin Trudeau - Gay.it

Justin Trudeau issa la bandiera del Progress Pride davanti al parlamento canadese (VIDEO)

News - Redazione 6.6.24