Biden firma il Marriage Respect Act per tutelare matrimoni omosessuali e interraziali

In barba all'estrema destra americana, Biden protegge il matrimonio omosessuale e interraziale.

ascolta:
0:00
-
0:00
biden matrimonio gay egualitario gay marriage white house
biden matrimonio gay egualitario gay marriage white house
3 min. di lettura

In contrasto con gli episodi di violenza perpetrati ai danni della comunità LGBTQIA+ americana, e per mettere il diritto al matrimonio per le persone omosessuali a riparo da ipotesi di nuove sentenze (come accaduto per l’aborto > qui avevamo spiegato bene il timore made in USA > ), il presidente Joe Biden ha firmato proprio ieri una nuova legge sul matrimonio omosessuale e su quello interraziale, che lo tutela in caso di eventuali attacchi da parte dei governi federali.

Biden ha colto l’occasione per ricordare i passi avanti fatti nell’accettare e celebrare unioni che fino a pochi decenni fa sarebbero state non solo osteggiate, ma anche proibite dalla legge. Il “Respect of Marriage Act” è stato firmato davanti a un variegato pubblico di spettatori al South Lawn.

Un evento formale, ma che per molti assume un significato più profondo in un periodo di incertezza.

Il matrimonio è una semplice domanda. Chi ami? Ti impegni ad essere fedele alla persona che ami?” ha dichiarato il presidente. “Non dovrebbe essere complicato”.

Biden ha poi aggiunto – durante la firma del decreto – che “tutti dovrebbero avere il diritto di rispondere a queste domande in maniera autonoma, senza nessuna interferenza da parte del governo”, e che le tutele derivanti dal matrimonio non dovrebbero essere in pericolo in nessun caso.

Per la maggior parte della nostra esistenza come paese, abbiamo impedito i matrimoni tra persone dello stesso sesso e tra persone di etnie diverse. Un atteggiamento che ha negato loro parità di diritti e dignità. Oggi, il Respect of Marriage Act chiede a tutti gli stati di riconoscere queste unioni come legali e rispettabili”.

La nuova legge va di fatto ad abrogare automaticamente il Defense of Marriege Act, ovvero la legge che definisce il matrimonio esclusivamente come l’unione tra uomo e donna. Impone che tutti gli stati onorino la validità dei matrimoni svoltisi fuori dal proprio territorio, includendo I matrimoni dello stesso sesso e le unioni interraziali.

Joe Biden: da Democratico di vecchio stampo a progressista

Da senatore, Biden aveva votato a favore del Defense of Marriage Act nel 1996. E la legge firmata ieri dipinge le linee di un politico capace di riflettere sulle proprie decisioni e ammettere i propri bias.

L’evento di ieri ha segnato infatti un grande traguardo nella trasformazione politica dell’america. Da Democratico di vecchio stampo, Biden si rivela oggi un presidente non senza difetti, ma che negli ultimi 10 anni ha saputo tornare dignitosamente sui propri passi.

Un cambiamento che vede protagonisti anche alcuni deputati e senatori Repubblicani – 51 per l’esattezza – schieratisi a favore della legge insieme ai colleghi democratici.

Qualcosa di impensabile per Washington fino a non molto tempo fa, ma che riflette anche l’opinione pubblica: il 68% degli americani si dichiara infatti a favore del matrimonio omosessuale, 14 punti in più rispetto al 2014.

Un sentimento progressista che ha alzato ancora di più la voce dopo l’abrogazione del Roe v. Wade da parte della Suprema Corte, una legge su cui sono state gettate le fondamenta per tantissime battaglie sociali intraprese con successo fin’oggi.

Tra gli invitati all’evento di ieri, diversi esponenti dell’attivismo LGBTQIA+ americano. Judy Karsen-Windsor, vedova di Edie Windsor, strenuo difensore dei diritti LGBTQIA+. Matthew Haynes, gestore di Club Q, il gay bar vittima di una sparatoria mortale solo poche settimane fa. Nonchè diversi testimoni coinvolti nel processo culminato nell’approvazione della legge sui matrimoni omosessuali, la storica sentenza Obergefell vs. Hodges nel 2015 alla Corte Suprema.

Il Respect of Marriage Act si configura come un passaggio necessario e strategico in un periodo di riascesa dell’estrema destra in quasi tutti gli stati – e anche all’estero: le elezioni del 2024 sembrano lontane, ma il periodo storico chiede a coloro che oggi possono ancora intervenire di farlo in maniera tempestiva e determinante.

Gli attacchi continui e deliberati alla comunità LGBTQIA+ americana dipingono un periodo storico complesso e preoccupante, con gruppi terroristici suprematisti che oggi si dimostrano sempre più organizzati e numerosi. La tutela istituzionale e la vicinanza della classe politica alle le minoranze risulta ancora più necessaria.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Douglas Carolo e Michele Caglioni arrestati il 29 Febbraio

Cosa non sappiamo di Douglas Carolo e Michele Caglioni, presunti assassini di Andrea Bossi

News - Redazione Milano 1.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24

Continua a leggere

terapie di conversione terapie riparative

Negli USA oltre 1.300 “terapisti della conversione” torturano ancora le persone LGBT+, nonostante i divieti

News - Federico Boni 15.12.23
unioni civili in puglia, le top 5 location

Guida alle location più romantiche e accoglienti in Puglia per celebrare le tue unioni civili

Viaggi - Redazione 20.9.23
uganda-carceri-torture-detenut-lgbtqia

Uganda, torture aberranti verso lǝ detenutǝ LGBTQIA+: sanzioni dagli USA

News - Francesca Di Feo 11.12.23
Chi è Mike Johnson, il nuovo speaker della Camera Usa che voleva bandire il sesso gay - Mike Johnson 2 - Gay.it

Chi è Mike Johnson, il nuovo speaker della Camera Usa che voleva bandire il sesso gay

News - Federico Boni 27.10.23
stati-uniti-bridget-christian-ziegler-violenza-sessuale

Stati Uniti, accusato di violenza sessuale il marito di Bridget Ziegler, leader del collettivo conservatore “Moms for Liberty”

News - Francesca Di Feo 4.12.23
gavin-newsom-elezioni-stati-uniti

Chi è Gavin Newsom, pioniere dei diritti LGBTIQ+ che potrebbe sostituire Biden e correre contro Trump alle elezioni USA 2024

News - Francesca Di Feo 29.9.23
studenti musulmani LGBTIQ

200 studenti musulmani lasciano la scuola per protesta contro personaggi LGBTQI+ sui libri

News - Francesca Di Feo 17.10.23
Boise Pride Festival Drag Show Gay.it

Florida, anche la Corte Suprema boccia la legge contro le drag queen di Ron DeSantis

News - Federico Boni 17.11.23