Caso Luca Morisi, parla l’escort: “Ho foto e chat che dimostrano tutto, quella notte mi ha distrutto la vita”

Il 20enne modello, tornato in Romania ed escort per necessità, ha confermato i rumor sul festino nel cascinale dell'ex spin doctor leghista.

Caso Luca Morisi, parla l'escort: "Ho foto e chat che dimostrano tutto, quella notte mi ha distrutto la vita" - Luca Morisi - Gay.it
3 min. di lettura

Nella giornata di ieri la procuratrice capo di Verona Angela Barbaglio ha smentito alcune indiscrezioni stampa, che avevano parlato di un altro indagato nel ‘caso Morisi’, ovvero il 20enne di nazionalità romena, escort di professione che ha passato 12 ore nel cascinale di Belfiore dell’ex spin doctor della Lega. L’unico indagato per questo procedimento, infatti, è Luca Morisi, travolto da quella notte tra il 13 e 14 agosto, quando passò 12 ore in compagnia di due ventenni e di un 50enne.

Proprio il 20enne, modello ed escort per necessità, è stato intervistato da LaRepubblica: “Quella notte mi ha distrutto la vita. Mi sono sentito male e sono fuggito. Con me ho prove, foto e chat che dimostrano che tutto ciò che vi dirò è la verità“, rivela P.R., tornato in Romania. “Sono incazzato per quello che sto leggendo sui giornali, le cose sono andate diversamente”. Il giovane conferma le indiscrezioni stampa, che avevano parlato di un contatto con Morisi avvenuto via Grindr. I due ventenni di nazionalità romena sono stati avvicinati allo stesso modo.

Sul web. Entrambi abbiamo profili sia su Instagram sia su Grindr, i nostri numeri sono su alcuni siti di escort gay. Sinceramente non so quali canali abbia scelto per agganciarlo. So soltanto che il mio amico a un certo punto mi chiama e mi dice che questo Morisi ci vuole incontrare“. Per andare da Milano a Belfiore e passare un’intera giornata con Morisi, dice il giovane, l’ex capo della ‘Bestia’ social salviniana avrebbe pagato 4000 euro. “L’accordo tra noi era che ci saremmo divisi a metà il compenso. Prima di partire da Milano, il mio amico ha ricevuto da Morisi un bonifico di 2.500 euro. Di questi, me ne ha dati in contanti 500 perché aveva un debito da saldare avendo sulla mia partita Iva il contratto del suo telefono. Dopo il bonifico, andiamo a Belfiore. Il secondo bonifico non è mai arrivato“.

12 ore di divertimento per i 5 ospiti del cascinale, anche se i ricordi del 20enne sono molto confusi. “All’inzio ci siamo divertiti tutti, e ci siamo drogati. La roba ce l’ha offerta Morisi. Non era la prima volta che lo facevo, ma non mi è mai capitato di sentirmi così male…ne ho consumata troppa, ero devastato, mi ha preso male e a un certo punto, non so dire dopo quanto tempo, volevo andare via. Ma gli altri due mi hanno detto di no…“.

Ed è qui che il 20enne, che non si sente bene, scappa via. “Mi hanno visto tutti, anche una signora col cane che abita lì vicino. Lo possono testimoniare i filmati delle telecamere di sorveglianza. Sono fuggito e ho chiamato col cellulare i carabinieri. Ero terrorizzato ed alterato dalla roba e volevo andarmente. No so, mi è sembrato naturale chiamare i carabinieri“. Improvvisamente la ricostruzione del modello cambia, rispetto a quanto letto sui giornali nei giorni scorsi.

Perché i due ventenni non sono stati fermati ad un posto di blocco. È stato proprio P.R. a fermare una volante, una volta scappato dal cascinale. Il giovane racconta tutto ai carabinieri, dicendo che “da Morisi avrebbero trovato della droga e che ero disposto ad accompagnarli lì. Gli ho anche mostrato la boccetta con il Ghb, la droga dello stupro“. GHB che P.R. associa a Morisi. Entrati in casa, gli agenti hanno trovato “i piatti con la cocaina sopra“, nonché la “libreria al primo piano dove Morisi la teneva“, rivelata proprio dal modello/escort, ora tornato in patria dove ha una figlia. “Provo un grande senso di vergogna, per mia madre, per mia figlia, per tutti“, ha confessato. “Quando sono arrivato in Italia ero piccolo, ho studiato per fare il modello frequentando l’Accademia di Moda. Sono stato costretto a prostituirmi, per via della crisi dovuta al Covid. Avevo bisogno di guadagnare per l’affitto e le spese, ma era tutto chiuso, quindi ho cominiciato a mettere il mio numero di telefono su quei siti per farmi pagare“.

L’altro 20enne che era con lui, così come il 50enne che ha partecipato al festino, non hanno ancora raccontato la loro versione dei fatti.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
burg333 30.9.21 - 13:05

La cosa che non capivo della vicenda è perché i giornali hanno aspettato la dichiarazione del ragazzo per dire che si trattava di sesso a pagamento, non era tra le prime cose denunciate alla polizia oltre alla droga? Non sarà stato perché alla Lega perdere la faccia sul tema omosessualità forse era più grave che sulla droga? Che bello sapere che esistono persone come Morisi, che hanno lavorato per creare fake news contro il DDL Zan per poi pagare escort per sesso omosessuale a pagamento ed essere su Grindr. Molto eteresessuale non mi sembra alla fin fine questo esponente della Lega. Ma dai, ci sono anche dei gay che odiano gli altri gay o che speculano sui loro diritti? Non mi dire.. Franzc Derek, hai individuato il punto saliente della questione. Ma come hai fatto? Facci un corso!

    Avatar
    Franzc Dereck 30.9.21 - 15:21

    Costo caro in generale e poi , se devo anche salire in cattedra , ti chiederò un supplemento.

Avatar
Franzc Dereck 30.9.21 - 12:21

Facciamo l'escort rumeno , prudentemente tornato in patria , santo subito!

Trending

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24

Leggere fa bene

Barbera, presidente Corte Costituzionale, al Parlamento: "Serve una legge sui figli delle famiglie arcobaleno" - Augusto Barbera - Gay.it

Barbera, presidente Corte Costituzionale, al Parlamento: “Serve una legge sui figli delle famiglie arcobaleno”

News - Redazione 18.3.24
donald-trump

Cancellata la norma voluta da Donald Trump che consentiva ai medici di negare le cure ai pazienti LGBT+

News - Redazione 12.1.24
Roma, il sindaco Gualtieri registra altri due atti di nascita formati all’estero di figlie di due mamme - Roma sindaco Gualtieri - Gay.it

Roma, il sindaco Gualtieri registra altri due atti di nascita formati all’estero di figlie di due mamme

News - Redazione 22.4.24
Peter Spooner, Rishi Sunak

“Chiedete scusa alle vittime di transfobia!” il padre di Brianna Ghey al primo ministro Sunak

News - Redazione Milano 8.2.24
Matteo Salvini annuncia la candidatura di Roberto Vannacci alle Europee il giorno della Liberazione - Matteo Salvini e Roberto Vannacci - Gay.it

Matteo Salvini annuncia la candidatura di Roberto Vannacci alle Europee il giorno della Liberazione

News - Redazione 26.4.24
Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l'omofoba legge dell'Uganda "Kill the Gay" - Tim Walberg - Gay.it

Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l’omofoba legge dell’Uganda “Kill the Gay”

News - Redazione 29.12.23
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24
gran-bretagna-giovani-trans

Scozia, 1 giovane trans su 3 non si sente al sicuro negli spazi pubblici

News - Francesca Di Feo 12.4.24