Chierichetto abusato da prete, la Chiesa polacca al tribunale: “Chiedetevi se fosse ‘contento’ in quanto gay”

Tutto questo per valutare l'eventualità che l'uomo, all'epoca degli abusi appena 12enne, avesse una “relazione” volontaria con il sacerdote.

Chierichetto abusato da prete, la Chiesa polacca al tribunale: "Chiedetevi se fosse 'contento' in quanto gay" - prete chiesa - Gay.it
2 min. di lettura

Lo scorso anno Janusz Szymik, oggi 48enne, ha trascinato in tribunale la diocesi di Bielsko-Żywiec, in Polonia, perché a suo dire sessualmente abusato da un sacerdote negli anni ’80, quando aveva appena 12 anni. Il sacerdote, identificato solo come Jan W a causa delle leggi polacche sulla privacy, è stato dichiarato colpevole da un tribunale ecclesiastico nel 2017. Come ‘punizione’ è stato sospeso per 5 anni dai suoi doveri di sacerdote, anni in cui gli è stato chiesto di vivere in isolamento. Ebbene nella causa civile Szymik vuole ora 3 milioni di zloty, ovvero oltre mezzo milione di euro, come risarcimento per l’abuso. Ed è qui che la Chiesa polacca ha osato l’inosabile.

Secondo quanto riportato da Notes from Poland, il vescovo della diocesi di Bielsko-Żywiec, Roman Pindel, ha infatti chiesto alla Corte di ascoltare le presunte “prove” di un esperto sessuologo “sulla determinazione delle preferenze sessuali” di Janusz Szymik, in quanto omosessuale. Tutto questo per valutare l’eventualità che l’uomo, all’epoca appena 12enne, avesse una “relazione” volontaria con il sacerdote. Pindel ha chiesto che Szymik sia interrogato, chiedendogli esplicitamente se abbia mai provato “piacere” nel “mantenere una relazione intima con Jan W” e sul “trarre benefici” dall’abuso, inclusi “benefici materiali”.

Szymik afferma che gli abusi sono iniziati nel 1984, quando aveva 12 anni, mentre la diocesi insiste sul fatto che siano iniziati nel 1987, quando aveva 16 anni. Da Bielsko-Żywiec insistono sull’età, perché a loro dire questo negherebbe il fatto che il rapporto tra il sacerdote e il giovane “fosse basato sulla schiavitù o sull’incapacità; anzi: era volontario e basato su vantaggi reciproci”. Tomasz Terlikowski, cattolico, ha scritto su Twitter: “Il vescovo Roman Pindel dovrebbe ritirare quella lettera scandalosa, cambiare avvocato e scusarsi con la vittima”.

Piotr Studnicki, sacerdote cattolico e direttore di un ufficio per la protezione dei bambini all’interno della Conferenza episcopale polacca, ha affermato in una nota: “La questione dell’orientamento sessuale o il modo in cui un bambino reagisce emotivamente a un reato di abuso sessuale non può costituire un argomentare contro la persona lesa e diminuire la responsabilità dell’autore. Deve essere chiaro a tutti che un bambino non si assume mai la responsabilità della violenza subita”.

Dopo giorni di bufera mediatica, Pindel ha fatto marcia indietro: “Ci scusiamo con Janusz e con tutti coloro che si sono scandalizzati”. Il vescovo ha ammesso che la diocesi non avrebbe dovuto chiedere alla corte di indagare sulla sessualità della vittima o suggerire che traesse piacere dall’abuso. Ma l’ha fatto. Incredibilmente.

La scorsa settimana il governo polacco ha approvato alla Camera una riforma scolastica omotransfobica.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
gioric70 17.1.22 - 18:53

Ma il prete del cazzo di qualsiasi paese o religione non deve azzardarsi a toccare i minorenni sessualmente illegali....quindi sto porco di merda deve prosciugarsi i coglioni da solo e poi il suo pisellino moscio perchè non più reattivo va dato ai randagi in strada. Brutto porco depravato! Vieni qua che ti concio per le feste lurido verme!

Trending

Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l'arrivo di una storia d'amore queer - BRIDGERTON 302 Unit 00627R - Gay.it

Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l’arrivo di una storia d’amore queer

Serie Tv - Redazione 16.5.24
parma pride 2024 intervista

Intervista a Parma Pride 2024: “Nutriamo l’amore! Le unioni civili sono un ripiego”

News - Gio Arcuri 14.5.24
Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Parigi 2024 le drag Minima Geste Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Gay.it

Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica

Corpi - Redazione 16.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24

Leggere fa bene

Madonna e Chiesa Cattolica - "Cristo Queer", una rubrica di Gay.it a cura di Marco Grieco

Madonna “rifugio dei peccatori”, scomunicata tre volte: il suo rapporto incendiario con la Chiesa cattolica

Culture - Marco Grieco 5.4.24
Foto: Villaggio San Francesco

Papa Francesco sulla benedizione a donne e omosessuali: “Chi si scandalizza è ipocrita!”

News - Redazione Milano 7.2.24
Ethan Alexander, il prete gay, palestrato e tatuato diventato virale su Instagram (VIDEO) - Ethan Alexander - Gay.it

Ethan Alexander, il prete gay, palestrato e tatuato diventato virale su Instagram (VIDEO)

News - Redazione 21.3.24
andrea-saltini-gratia-plena-aggredito

L’artista Andrea Saltini aggredito da un integralista cattolico: le sue opere erano state definite “blasfeme”

News - Francesca Di Feo 29.3.24
brunei-pena-di-morte-omosessualita

Il Brunei minaccia di lapidare gli omosessuali dal 2019, mentre il mondo celebra il matrimonio tra i suoi Reali

News - Francesca Di Feo 30.1.24
Russia LGBTI donna arrestata per orecchini rainbow

Russia: iniziano gli arresti alle persone LGBTI+, una donna incriminata per gli orecchini arcobaleno

News - Francesca Di Feo 2.2.24
Russia, il primo caso di "estremismo LGBTQIA+" finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose - VIDEO - russia club pose orenburg - Gay.it

Russia, il primo caso di “estremismo LGBTQIA+” finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose – VIDEO

News - Francesca Di Feo 22.3.24
teen-star-educazione-affettiva-sessuale

Teen Star, infiltrazioni di integralismo cattolico nella scuola italiana, i genitori ritirano i figli

News - Francesca Di Feo 19.2.24