Legge anti-LGBTI, così La Georgia potrebbe sabotare il proprio ingresso nell’Unione Europea

Una mossa del partito di maggioranza, utile a riguadagnare il consenso della frangia ultraconservatrice in vista delle elezioni di ottobre, avvicina il paese candidato all'ingresso UE alla Russia di Vladimir Putin.

ascolta:
0:00
-
0:00
georgia-legge-anti-lgbt
3 min. di lettura

Nel 2022, la Georgia – piccolo paese del Caucaso meridionale confinante con la Russia, da cui subisce ancora una pesante influenza e la costante minaccia di riannessione – presentava la propria domanda di adesione all’UE, in seguito confermata con lo status di paese candidato a dicembre scorso.

Ogni paese che aspira a diventare membro ufficiale dell’Unione Europea è tuttavia tenuto ad allineare le proprie leggi, politiche e valori agli standard raccomandati dalla Commissione Europea – anche in ambito di diritti e libertà civili. Attualmente, sembra però che la Georgia stia seguendo un percorso nettamente contrario a queste direttive.

L’ultima proposta legislativa avanzata da Sogno Georgiano, il partito che detiene la maggioranza governativa dal 2012, appare infatti molto simile alla legge russa contro la cosiddetta “propaganda gay“.

Tra i regolamenti proposti, il divieto assoluto di organizzare incontri pubblici e di promozione di “relazioni familiari o intime tra persone dello stesso sesso, accorpate nel testo all’incesto.

Anche questa volta, la scusa avanzata da Mamuka Mdinaradze, leader del gruppo parlamentare di Sogno Georgiano e principale promotore della legge, è quella di dover proteggere i valori tradizionali georgiani e i bambini dall’indottrinamento LGBTQIA+ e dall’ondata di “valori pseudo-liberali”. Anche il primo ministro, Irakli Kobakhidze, ha espresso “preoccupazioni” simili.

“Comprendo le preoccupazioni espresse dalla maggioranza parlamentare. Alcune tendenze inquietanti, evidenziate da recenti statistiche, stanno emergendo in diversi stati” – aveva dichiarato Kobakhidze a inizio marzo, aggiungendo poi “È del tutto comprensibile che la maggioranza parlamentare desideri adottare misure per proteggere la società dal potenziale sviluppo di questi fenomeni anche in Georgia.”

Eventi come il Pride, nonché l’esposizione di bandiere arcobaleno in luoghi pubblici o privati potrebbero quindi presto diventare illegali e perseguibili.

georgia.legge-anti-lgbt-pride
Il Pride di Tiblisi, in Georgia

Osservatori ed attivisti LGBTQIA+ ritengono che l’iniziativa parlamentare sia parte di una strategia di Sogno Georgiano per recuperare il consenso della frangia ultraconservatrice in vista delle imminenti elezioni governative di fine anno. La conferma sarebbe arrivata dallo stesso Mdinaradze, che avrebbe espresso la volontà di posticipare il dibattito e la possibile approvazione del disegno di legge dopo ottobre.

Il partito ha infatti subito negli ultimi anni una sostanziale perdita di sostegno a causa di politiche economiche fallimentari, e l’obiettivo del nuovo disegno di legge anti-LGBTQIA+ sarebbe proprio quello di catalizzare l’interesse pubblico su temi oggi tristemente controversi, trovando terreno fertile in una popolazione che conserva valori tradizionalisti e è sensibile all’influenza dell’integralismo religioso.

Sogno Georgiano, noto per la sua posizione ultraconservatrice ma paradossalmente favorevole all’integrazione europea, è stato recentemente al centro di numerose critiche per presunte azioni che suggeriscono un’inclinazione verso un autoritarismo simile a quello osservato nella Russia di Vladimir Putin. E, proprio come in Russia, anche in Georgia la situazione dei diritti LGBTQIA+ è in continuo peggioramento.

Caso emblematico fu nel 2023 la cancellazione del Tbilisi Pride 2023, annullato a seguito di gravi minacce alla sicurezza dei partecipanti, scaturite dall’occupazione dello spazio dedicato alla parata da parte di Alt Info, un gruppo di estrema destra filorusso e ortodosso integralista.

Bandiere incendiate, irruzioni sui palchi dove si tenevano gli interventi, veri e propri saccheggi e sciacallaggi nei bar allestiti per l’occasione – con buona pace delle autorità di polizia che stettero a guardare e non fecero nulla per fermare le contromanifestazioni – costrinsero il comitato organizzatore ad interrompere bruscamente l’evento.

georgia-tiblisi-pride-2023
Le bandiere rainbow incendiate al Tiblisi Pride 2023, simbolo dei disordini causati dai movimenti di estrema destra.

Un avvertimento preoccupante: l’unico Pride su larga scala a livello nazionale, nonché l’evento principale per la promozione e l’aumento della visibilità dei diritti LGBTQIA+, era stato soppresso senza che nessuno al di fuori della comunità intervenisse. Oggi, esiste il rischio concreto che l’edizione del 2024 possa essere l’ultima.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24

Continua a leggere

bielorussia-omosessualita-pedofilia-zoofilia

La Bielorussia paragona le identità LGBTQIA+ a pedofili e zoofili: saranno punibili col carcere duro

News - Francesca Di Feo 12.4.24
St. Vincent e Grenadine, l'Alta Corte conferma: "Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria" - Caraibi - Gay.it

St. Vincent e Grenadine, l’Alta Corte conferma: “Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria”

News - Redazione 19.2.24
Monica Romano Elly Schlein Partito Democratico

Elezioni Europee, Monica Romano candidata per il PD di Elly Schlein

News - Redazione Milano 22.4.24
Europee 2024, intervista a Monica Romano: “Femminismo, diritti e lavoro al centro, perplessa su Tarquinio candidato PD". E a Vannacci dice che... - Monica J. Romano - Gay.it

Europee 2024, intervista a Monica Romano: “Femminismo, diritti e lavoro al centro, perplessa su Tarquinio candidato PD”. E a Vannacci dice che…

News - Federico Boni 8.5.24
russia lgbt estremisti

Russia, Corte Suprema dichiara estremista il movimento LGBT: escalation persecutoria

News - Redazione Milano 30.11.23
idahot-forum-diritti-lgbtqia

L’Unione Europea è dalla nostra parte, ecco l’IDAHOT+ forum per il 17 Maggio

News - Francesca Di Feo 13.5.24
Chi è Marilena Grassadonia candidata alle Elezioni Europee con Verdi e Sinistra Italiana - grassadonia - Gay.it

Chi è Marilena Grassadonia candidata alle Elezioni Europee con Verdi e Sinistra Italiana

News - Redazione 6.5.24
Rizvan Dadayev, dopo mesi di torture un ragazzo gay ceceno è finalmente riuscito a lasciare la Russia - Rizvan Dadayev - Gay.it

Rizvan Dadayev, dopo mesi di torture un ragazzo gay ceceno è finalmente riuscito a lasciare la Russia

News - Redazione 23.1.24